Proprio sicuri che fare deficit produca crescita?

Nelle scorse ore, intervenendo a Cernobbio, il premier Matteo Renzi ha cercato di giustificare il ritardo dell’Italia rispetto a Spagna e Regno Unito sostenendo che a Madrid negli ultimi tre anni la media del deficit si è tenuta sul 6%, mentre Cameron ha portato il deficit al 5%. Lasciateci fare lo stesso, ha lasciato intendere Renzi, e anche l’Italia spiccherà il volo. È legittimo essere scettici. Spendere soldi che non si hanno (e gravare le future generazioni di debiti) non aiuta l’economia, così come bruciare in po’ di carta non genera un grande falò. La considerazione di Renzi su Spagna […]

  

Il pasticcio delle nomine Rai tra retorica e realtà

Il governo Renzi si vuole innovatore, riformatore, “rottamatore”, ma in sostanza è anche molto schierato a difesa dell’esistente. La norma del decreto Madia sulla pubblica amministrazione che di fatto ora impedirebbe a quattro membri del nuovo consiglio di amministrazione Rai di essere confermati in questa posizione (potrebbero solo per un anno e comunque senza ricevere un euro) nasce dall’illusione che si possa mettere mano a un Paese alla deriva – e in tal modo farlo ripartire – non già riducendo l’area dello Stato (privatizzando, liberalizzando, licenziando…), ma invece correggendo qua e là una macchina elefantiaca che si vorrebbe far funzionare al […]

  

Olimpiadi? Renzi metta mano al portafogli

Negli ultimi giorni l’ipotesi che l’Italia organizzi a Roma e Napoli le Olimpiadi del 2024 ha suscitato molti dibattiti. C’è chi ha visto in questa idea un’occasione di rilancio dell’economia e dell’immagine del Paese e chi, invece, ha messo in guardia dinanzi al fatto che ormai il nostro settore pubblico è tanto corrotto e inefficiente che ci mancano soltanto i finanziamenti pubblici di un kolossal come le Olimpiadi per distruggere definitivamente quel poco che ancora regge. Potremmo porre la questione, però, in un’altra prospettiva. Se l’idea è buona, è tale perché incontra i favori del pubblico: e cioè, se i […]

  

Fragilità del pragmatismo, persistenza dello statalismo

Se il diavolo lo si riconosce dai dettagli, appare chiaro che questa fase « renziana » della vita politica nazionale può essere letta a partire da quanto sta avvenendo in materia di apertura/chiusura dei negozi, dove stiamo per avviarci verso la cancellazione di una delle poche liberalizzazioni a cui si era assistito nel corso degli ultimi anni. Invece che lasciare piena autonomia al commerciante, libero di stare aperto quando vuole, si vanno introducendo limiti e obblighi. E chiaro che siamo in una società, quella italiana, dove il ceto politico-burocratico non si pone alcuno scrupolo ed è pronto ad aggredire i diritti senza […]

  

Roma boccia la libertà del Veneto. Ora inizia la battaglia

La decisione del Consiglio dei ministri di impugnare due leggi regionali approvate nelle scorse settimane dalla Regione Veneto non è notizia di poco conto. Nel progressivo sfacelo del sistema politico ed economico italiano, la fermezza con cui il governo Renzi intende bloccare ogni spinta centrifuga ha una sua logica. Ora che la Seconda Repubblica dell’alternanza è al capolinea e che tutto si regge sull’asse del cosiddetto “patto del Nazareno” che ormai unisce destra e sinistra, è chiaro che la maggioranza allargata attuale esige la massima tenuta dell’unità nazionale e teme, sopra ogni altra cosa, le spinte indipendentiste. L’accordo Renzi-Berlusconi delinea […]

  

Gli F35, Renzi e lo Stato moderno. L’eclisse dell’Italia

Ci proverà, e non è sbagliato. Il premier Matteo Renzi proverà a ridurre il numero degli F35, dimezzando il quantitativo (da 90 a 45) che l’Italia comprerà. Non sarà facile convincere gli americani, ma è bene tentarci e provare a ottenere almeno una riduzione dell’impegno finanziario. La scelta è condivisibile perché l’Italia ha una emergenza su tutte: e questa emergenza si chiama “spesa pubblica e tassazione”. Nella situazione in cui si trova, ogni riduzione delle uscite statali è importante. Per giunta sappiamo che la protezione dell’Italia non è garantita dalle dimensioni o dalla qualità del nostro esercito. Ciò che impedisce […]

  

il Blog di Carlo Lottieri © 2017