Né partitismo, né leaderismo. Quando la politica riparte dai fatti

Nel corso degli ultimi anni il nostro sistema politico ha visto il definitivo declino di un modello, quello del partito organizzato, che ormai fatica a sopravvivere anche a sinistra. I militanti del Pd si trovano infatti alle prese con un’organizzazione che sul piano strutturale assomiglia sempre più alla vecchia Dc, che era una coalizione di correnti a guida personale (andreottiani, fanfaniani, dorotei ecc.) assai più che una struttura di singoli militanti determinati a operare verso un comune obiettivo. Il partito moderno – delineato un po’ ovunque copiando il modello della Spd tedesca – declina perché la politica italiana si definisce sempre più […]

  

“Liber@mente”: per allargare gli spazi di libertà

Essere liberali, in Italia, non è facile. Il nostro è un Paese nel quale l’intreccio tra la retorica solidarista e il cinismo degli interessi parassitari è in grado di bloccare sul nascere molte spinte innovative. Eppure esiste un mondo di entusiasti, che a dispetto di tutto in varie parti della Penisola sono impegnati a far conoscere la scuola austriaca, il liberalismo classico, la tradizione del diritto naturale, il valore della rule of law. Come, ad esempio, il gruppo radunato da Sandro Scoppa, a Catanzaro, e che pubblica il bimestrale Liber@mente.

  

il Blog di Carlo Lottieri © 2019