Robert Nozick e lo “Stato minimo”. Quarant’anni dopo

Nel 1974 un giovane filosofo newyorkese dava alle stampe un volume (Anarchy, State, and Utopia) destinato a giocare un ruolo assai significativo nel dibattito culturale: in America e non solo. Docente a Harvard, dove negli stessi anni insegnava il ben più affermato John Rawls, con quel testo Robert Nozick contribuì in maniera rilevante a definire le categorie di fondo del dibattito politico, molto segnato – in seguito – proprio dall’opposizione tra liberal e libertarian. Se A Theory of Justice di Rawls aveva offerto una difesa intellettuale dei regimi di welfare e aveva legittimato l’espandersi di un potere statale volto a […]

  

Non c’è libertà senza scuole libere. In Svizzera come da noi

Vi sono questioni che ormai accomunano larga parte del dibattito pubblico in tutto l’Occidente. Una di queste è quella della libertà educativa e, in sostanza, del diritto di studenti e famiglie di scegliere la propria istruzione, sottraendosi agli orientamenti fissati dallo Stato ed evitando di frequentare gli istituti pubblici che i contribuenti sono costretti a finanziare. Deputato al parlamento del Canton Ticino per il movimento Area Liberale, in questi giorni Sergio Morisoli ha lanciato una proposta che già sta muovendo le acque della politica cantonale. La proposta mira a offrire un riconoscimento effettivo al lavoro assai meritorio svolto, a favore […]

  

il Blog di Carlo Lottieri © 2019