5 milioni di morti senza sparare un colpo

WNTD2016

Diventeranno 8 milioni nel 2030 i morti all’anno se non si troverà il modo di invertire il trend di decessi dovuti al consumo di sigarette nel mondo. Le stime che vengono proposte parlano di quasi 6 milioni di morti per aver iniziato e mai smesso di fumare e di 600.000 morti per essere stati esposti al fumo altrui (i cosiddetti fumatori passivi). Il 31 maggio di ogni anno si celebra il No Tobacco Day, che rappresenta quindi il tentativo di sensibilizzare chi fuma a prendere coscienza dei rischi che corre, ma soprattutto a scoraggiare chi volesse “provare” a fumare. In […]

  

Champions: i conti in tasca ai vincitori

champions

Un assegno da 15 milioni di euro attende sotto alla celebre Coppa dei Campioni i vincitori dell’edizione 2015/16 che si celebra questa sera a Milano nel derby tutto madrileno tra Real e Atletico. Ma si tratta solo di una parte del denaro che le squadre protagoniste nella competizione europea vanno ad incassare dall’UEFA che organizza e gestisce la competizione. Quest’anno infatti (e così per i prossimi due anni) sono stati alzati i compensi che vengono distributi attraverso un sistema che comprende da una aprte i risultati e dall’altro l’accesso alla suddivisione dei diritti televisivi. A queste cifre vanno aggiunti gli […]

  

i 60 mila nomi dei neonati italiani

femminemaschi

A volte non si ha la percezione di quello che avviene attorno a noi, anche su costumi apparentemente di scarsa importanza ma che nel tempo offrono comunque degli spunti di riflessione. E alla fatidica domanda su quali siano i nomi più diffusi in Italia le risposte sono sempre quelle (secondo le elaborazioni su tutti i nomi negli uffici anagrafi italiani): per i maschi Andrea, Luca, Marco, Francesco e Matteo per le femmine: Giulia, Chiara, Francesca, Federica e Sara Ma i nuovi nati seguono trend diversi. Secondo l’Istat  nel 2014 tra le femmine è andata così: E tra i maschi così: […]

  

Tutto il denaro del mondo: contato!

all-the-worlds-money-and-markets-dv

Hai mai immaginato di poter “vedere” tutto il denaro del mondo? Soldi contante e non contante, titoli, valori immobiliari, strumenti finanziari, capitalizzazioni di borsa. Il Money Project ha cercato di farlo e a fine 2015 ha prodotto una spettacolare infografica che oltre ai conteggi offre la possibilità di confrontare alcune grandezze (ad esempio la capitalizzazione di Apple rispetto al valore complessivo della Borsa degli USA). Ad ognuno di voi la possibilità di stupirsi. A me ha fatto impressione il rapporto che c’è tra i derivati (in fondo al grafico) e il valore dell’oro, il fatto che con tutte le banconote […]

  

L’indice della miseria dei paesi: “ottimo” piazzamento per l’Italia

205 Misery Index Scores - Europe

Il  Misery Index è un indicatore che viene elaborato e monitorato con grande attenzione per attestare lo stato di salute delle economie dei paesi di tutto il mondo (o quasi). La sua composizione nella versione elaborata da Robert Barro (che migliorò quella di base di Okun) prende in considerazione 4 parametri: la somma del tasso di inflazione, tasso di disoccupazione, del tasso ufficiale di sconto a cui sottrarre il PIL reale pro capite. Al crescere del punteggio dell’indice di miseria corrisponde la crescita del livello di “miseria di un paese”. L’Italia fa la sua “bella figura” nella classifica: siamo undicesimi […]

  

i Raggi nei sondaggi

La pubblicazione dei sondaggi a carattere politico elettorale termina oggi, ovvero a 15 giorni dalla conclusione della campagna elettorale. Si tratta di una misura che venne introdotta per evitare un uso strumentale di questi dati, ovvero il suggerire al corpo elettorale l’idea che vi fosse già un vincitore, inducendo quindi a non andare a votare o ad aggregarsi alla maggioranza, o viceversa che fosse una situazione in bilico e quindi che la partecipazione fosse necessaria per l’esito della votazione. In realtà chi beneficia davvero di questa norma è l’esercito “sgangherato” degli isituti di ricerca che si dedicano a questa attività. […]

  

Facebook è un media per vecchi

Infographic: Snapchat Is the Hottest Social Network Among U.S. Teens | Statista

Era questione di mesi, e in molti lo stavano attendendo: Facebook perde il trono quale Re dei Social Network. Si tratta per ora “solo” dell’opinione dei teenager statunitensi, ma è lì che tutto ebbe inizio per Mark Zuckerberg e nonostante gli acquisti di Instagram e Whatsapp, per supportare il dominio nel numero di utenti registrati e attivi, quello che colpisce è il cambio di ruolo che Facebook sta avendo nella percezione degli utenti. Se infatti qualche anno fa Facebook era considerato il luogo dei giovani, con il progressivo ingresso di persone che giovani non  sono, ora i giovani stessi lo […]

  

Il blog di Diego Martone © 2018