Lezioni di stile da Zuckerberg? No, grazie

Schermata 2019-05-24 alle 11.29.48

La proprietà di whatsapp, che altro non è che il Mark Zuckerberg di Facebook, ha diffuso una mail a dir poco irritante su “Come usare WhatsApp in modo responsabile” con particolare riferimento alle Elezioni Europee. Si tratta di una sorta di decalogo che con uno stile paternalistico invita gli utenti a riflettere su quello che “trasmettono” ai propri contatti. Qualcuno ha voluto vedere in questa operazione una sensibilizzazione verso il fenomeno delle Fake News. Altri hanno ravvisato la totale inutilità di questo messaggio dato che i produttori di Fake News devono essere individuati e colpiti nell’inizio della diffusione e non […]

  

La musica nei negozi: tanta illegalità

L'utilizzo della musica in-store in Italia: contenuti, mercato e scenari futuri

Inizio scoppiettante per la Milano Music Week 2017 con un convegno in cui sono stati presentati i dati del Primo Osservatorio Permanente sulla diffusione dei contenuti musicali Instore, ovvero all’interno degli spazi pubblici delle attività commerciali. (Premetto sin d’ora il mio conflitto di interessi: l’indagine l’ho curata io, quindi se ritieni che la cosa possa influenzare l’articolo, non leggere da qui in avanti!) Il tema affrontato è molto delicato e meriterebbe un approfondimento molto più importante di questo articolo, ma il fenomeno della legalità/illegalità è presto delineato. Un esercizio commerciale in cui vi è accesso per il pubblico deve seguire […]

  

Le ricette per la crescita dell’Italia

Schermata 2017-04-20 alle 10.53.23

Al Salone del Risparmio che organizzato da Assogestioni a Milano dall’11 al 13 aprile ho avuto modo di presentare una ricerca svolta presso 3.000 italiani di età compresa tra i 18 e i 74 anni riguardante vati temi collegati al mondo del risparmio e degli investimenti. Uno dei capitoli più interessanti, secondo me, è stato quello in cui si è approfondito il tema della crescita del paese. Gli italiani hanno la sensazione che essa non sia affatto partita (solo l’11% la sente, un 20% ne percepisce un avvio nei prossimi mesi, ma la maggioranza assoluta, ovvero il 55%, ne postpone […]

  

Renxit: tutto pronto o NO?

L’ultimo giorno di diffusione dei sondaggi pre elettoriali parla chiaramente: Renzi e il fronte del SI dovrebbero soccombere nelle urne. Addirittura il punto non è più se perderà, ma di quanto. Iniziano infatti le analisi di chi crede che anche con una sconfitta, il Premier in realtà porti a casa un risultato ampiamente positivo in termini di persone che hanno deciso di sostenerelo. Ed è tutto qui l’equivoco: la personalizzazione del quesito, la scelta o con me o contro l’Italia, o il nuovo o il baratro del vecchio risultano sempre di più fuori luogo. Non so se sia stata la […]

  

Sì, No… Boh! la maggioranza silenziosa

vote-1587641_1280

I sondaggi che si susseguono da qualche tempo per cercare di prevedere l’esito del Referendum elettorale del prossimo 4 dicembre stanno evidenziando due trend molto importanti. Il primo è che la distanza tra coloro che voteranno Sì e coloro che voteranno No non è particolarmente pronunciato. Al punto che l’errore campionario (ovvero il fatto che la fotografia scattata dalle indagini) in realtà lascia spazio a un equilibrio che non è ancora rotto a vantaggio di un fronte. Il secondo trend è molto chiaro: quasi metà degli aventi diritto non intende (al monento) recarsi al seggio ed esprimersi. Da un lato […]

  

5 milioni di morti senza sparare un colpo

WNTD2016

Diventeranno 8 milioni nel 2030 i morti all’anno se non si troverà il modo di invertire il trend di decessi dovuti al consumo di sigarette nel mondo. Le stime che vengono proposte parlano di quasi 6 milioni di morti per aver iniziato e mai smesso di fumare e di 600.000 morti per essere stati esposti al fumo altrui (i cosiddetti fumatori passivi). Il 31 maggio di ogni anno si celebra il No Tobacco Day, che rappresenta quindi il tentativo di sensibilizzare chi fuma a prendere coscienza dei rischi che corre, ma soprattutto a scoraggiare chi volesse “provare” a fumare. In […]

  

Il blog di Diego Martone © 2019