Una delle notizie più clamorose degli ultimi giorni riguardante gli Stati Uniti è passata sotto relativo silenzio sui media italiani (con le dovute eccezioni): la lettera spedita all’Iran scritta dal senatore Tom Cotton (qui un suo ritratto, scritto all’indomani della sua elezione lo scorso novembre) e controfirmata da altri 46 senatori repubblicani, che avverte l’Iran che un eventuale accordo preso tra l’amministrazione Obama e Teheran potrebbe non ricevere i voti necessari alla ratifica del trattato (60 su 100) e che un prossimo presidente, auspicabilmente repubblicano, potrebbe non rinnovare il trattato. La lettera, che potete leggere qui, è certamente inusuale. E […]