L’Italia uccisa dai catto-comunisti

Il comunismo ha ucciso l’Italia. “Max Horkheimer fornì d’altra parte, al termine della sua vita, con una sorprendete confessione, la spiegazione di questa incapacità di analisi da parte dei membri della scuola di Francoforte: riconobbe infatti con dolore che il marxismo aveva preparato il Sistema, che esso ne era responsabile allo stesso titolo dell’ideologia liberale borghese, in quanto la sua visione del mondo si fonda ugualmente su un progetto mondiale economicista e messianico”. Guillaume Faye, all’interno dello scritto Il sistema per uccidere i popoli, recentemente ripubblicato dai tipi di Aga Editrice, ha fotografato l’evolversi delle idee forti provenienti dal diciannovesimo […]

  

La sinistra vuole approvare lo ius soli a tutti i costi perché con i voti degli immigrati potrebbe vincere le elezioni

Non è certo passata inosservata la mastodontica campagna mediatica, che da ormai svariati mesi, sta occupando la cronaca nel nostro paese in favore dello Ius Soli. La sinistra, con il Partito Democratico sugli scudi nello specifico, chiedere al Ministro Graziano Delrio o a Cécile Kyenge, porta avanti con forza il progetto di Grande Sostituzione del popolo italiano. Senza pietà. Ricordo che attraverso il rigetto dello Ius Sanguinis i Dem vorrebbero regalare la cittadinanza italiana e, conseguentemente, il diritto di voto potenzialmente ai figli dei 5 milioni di immigrati che vivono nel nostro Paese – 400 mila i “naturalizzati” nell’ultimo biennio […]

  

Lo ius soli uccide le nostre radici, invochiamo con forza lo ius soli sanguinis

Ci stanno uccidendo e lo fanno con il massimo ribrezzo possibile verso noi italiani. “Dopo tante parole urlate, sullo Ius Soli è giunto il momento della riflessione. È il tempo forse di parlare coi gesti, far capire alla gente in modo mite e non violento “. A parlare, sulle colonne de La Repubblica, il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti Graziano Delrio. L’esponente del Partito Democratico ha aderito allo sciopero della fame, indetto dagli insegnanti, per chiedere un legge sulla cittadinanza in modalità porte spalancate. Ma occhio alla penna. “È un modo per tenere alta l’attenzione, ma in modo mite, […]

  

Il blog di Andrea Pasini © 2018