Quale brano rappresenta meglio i nostri tempi (dal 2000 in poi)? Quale spedireste nello spazio? Il sondaggio è aperto…

Quale composizione rappresenta meglio i nostri tempi (dal 2000 a oggi)? A girare la domanda all’universo-mondo del web è anche questo blog – lasciate un commento – ma soprattutto chi ha avuto l’idea della ricerca “Multiphonic”, ovvero il mensile Altremusiche.it diretto da Michele Coralli, che è uno degli esperti in circolazione dei generi moderni – dal new jazz all’avant-rock, passando per le produzioni di classica colta -. L’iniziativa si concluderà nel 2010: gli interessati alla domanda posta dal periodico specializzato possono rispondere all’indirizzo – http://www.altremusiche.it  – dopo aver letto le indicazioni che vengono date. “Dopo quattro edizioni di referendum sulle […]

  

Il papà “dodecafonico” di Carlà Bruni in Sarkozy

Forse non c’è stato abbastanza tempo ieri sera. Altrimenti se ne poteva parlare. L’apparizione della Bruni in Sarkozy alla trasmissione televisiva di un emozionato Fabio Fazio, programma con esibizione “live” di Carlà Bruni, intervista a lei medesima e conseguente show della insuperabile Litizzetto, forse poteva essere l’occasione per far saltar fuori ancor meglio le origini della protagonista. Fatte le dovute proporzioni, vocazione e interessi da chi li avrà ereditati la modella italiana-cantautrice-sposa presidenziale? Beh, non bisogna andare tanto lontano. Lei la musica l’ha respirata in casa perché il padre era il piemontese Alberto Bruni Tedeschi, nato a Moncalieri nel 1915 […]

  

Nuovi “strumenti”, dite la vostra sulle opere per palloncini

  Musica facendo suonare i palloncini? No, non è uno scherzo. C’è chi compositore-ricercatore fa/ha fatto questo e altro ancora, come inventare una nuova scrittura. Addio vecchie note e righi musicali: il suo linguaggio, guardandolo, sembra quello delle partiture informatiche di autori come  Xenakis, i test sonori dell’Ircam di Parigi.  Lui, l’artista dei palloncini, è il canadese Jean Francois Laporte – all’indirizzo http://jflaporte.net/flash/indexflash.html (andare a oeuvres, poi experimentales e ancora degonflemenet, c’ è un suo brano) – si è già presentato lo scorso settembre al MiTo di Milano, con un’opera a dir poco originale. I progetti dell’artista-musicista, che già potrebbero aprire subito un dibattito su come viene considerata la sperimentazione all’estero e come viene invece vista in Italia […]

  

Lo “scienziato” e Dorian Gray tornano in Vita

Toh, chi si (ri)vede: dopo un anno di lontananza, silenzio e assenso, “Aisha”, che non è il titolo della nota canzone di Khaled ma il nome di un italico duo, tornano di nuovo insieme: sabato 17 gennaio si esibiscono nella Sala Civica di Lana alle ore 18 (a qualche chilometro da Merano – Bolzano -). Si tratta della più nota mini-formazione dedita anche alla musica da camera moderna che ha portato sotto gli occhi e nelle orecchie del pubblico le meraviglie e i suoni di vibrafono e marimba. Loro se li incontri non li riconosci; entrambi eccelenti strumentisti e compositori […]

  

Ora a Roma i concerti li fanno anche in elicottero

Ci voleva ancora Karlheinz per fare un vero show? Sì lui, Stockhausen, che diceva di “essere stato istruito su Sirio” e che ci sarebbe tornato… è scomparso due anni fa lasciando in eredità il suo mondo, tra i più provocatori e visionari della storia della musica. Quando si racconta in giro che ha composto un concerto per/sugli elicotteri, ovvero Helicopter Quartet – in programma domenica all’Auditorium di Roma – tra i non cultori lo stupore prevale. E la domanda più ricorrente è: ma perché fare una cosa del genere? Lo spiega bene Irvine Arditti, in un’intervista pubblicata dal “Giornale della musica”. Il leader della formazione che […]

  

Da Keith Emerson a Moravia, i sogni elettronici di Pisati

  Dalla star Keith Emerson al cantautore italiano Bernardo Lanzetti. Forse a qualcuno sfugge che dietro alle musiche del palcoscenico spesso ci sono compositori dell’avanguardia, noti anche in altri generi per via di incursioni e collaborazioni. È il caso di Maurizio Pisati, classe ’59, diversi premi e incisioni, che nel suo curriculum vanta anche lavori con materiali del mago-tastierista del progressive inglese – fino al 18 gennaio si può ascoltare la colonna da lui scritta per la pièce “Beatrice Cenci“ al teatro Cooperativa di via Hermada a Milano -. Note sintetiche, opere-video, installazioni, manipolazioni dei suoni. Il musicista milanese, che è fra […]

  

Colonne sonore e musica d’arte: la doppia vita di Morricone

  C’era una volta… Morricone. Non tutti conoscono l’altra faccia dell’arcinoto e celebrato compositore di colonne sonore: 30 milioni di dischi venduti. C’era una volta Ennio Morricone, che negli anni Sessanta fu uno dei protagonisti del gruppo di improvvisazione Nuova Consonanza. Un’ensemble fondata a Roma da Franco Evangelisti ed Egisto Macchi e, nell’ambito della musica d’arte, dedita alla ricerca e alla sperimentazione – esiste un interessante cofanetto pubblicato di recente dalla casa editrice online Die Schachtel -. Bene, nonostante i successi vertiginosi con le note per film, Morricone non  ha mai abbandonato il suo “primo amore” e ha continuato a scrivere per la musica colta. […]

  

il Blog di Luca Pavanel © 2018