Dall’Ongaro, tra le “Convergenze” l’ombra di Schubert

Interessante occasione per chi segue gli  autori contemporanei. Un concerto che si terrà nell’Auditorium Parco della musica – presso il teatro Studio alle 20,30 – con in programma “Mise en Abyme”, lavoro firmato dal compositore Michele Dall’Ongaro; ci sarà poi tra le esecuzioni il “Pierrot Lunaire”, autentico manifesto dell’espressionismo musicale e una delle opere più imporanti del padre della dodecafonia, ovvero Arnold Schonberg. Sul palcoscenico del festival capitolino “Convergenze” l’Ensemble contemporanea dell’Accademia nazionale di Santa Cecilia. Direttore Flavio Emilio Scogna. “Al centro del brano Mise en Abyme, basato su una figura principale derivata da Schubert ma riconoscibile dall’originale e nascosta […]

  

Scritto in Varie -
1 Commento »  

Arnold Schonberg in 6mila pagine. Anzi in “sole” 700

Avrebbe lasciato una trentina di volumi in tutto. E lei si è presa la briga di passare al setaccio ben 6mila pagine. Inedite. Anna Maria Morazzoni, docente di Storia della Musica al Conservatorio di Bergamo, alla Bicocca e Cà Foscari di Venezia, con un nuovo saggio ha così aggiunto un altro tassello al mosaico della biografia di Arnorld Schonberg (Vienna 1874 – Los Angeles 1951), uno dei massimi compositori del Novecento; “scrittore arguto in diversi ambiti, il cui nome è principalmente legato alla rivoluzionaria invenzione della musica dodecafonica”. L’opera della musicologa – “Stile e pensiero – scritti su musica e […]

  

Dottor Zivago, dalla colonna di Jarre al concerto di Ferrero

Si può pensare in molti modi in musica al dottor Zivago, il personaggio prima letterario poi cinematrografico uscito dal calamaio dello scrittore russo Boris Leonidovic Pasternak. Ricordare il dottor Zivago. Fino a prova contraria l’ultimo a farlo/che lo farà è il signor Lorenzo Ferrero, compositore torinese classe ’51, musicista della scuderia Ricordi che sabato e domenica prossimi sarà a Firenze per la prima assoluta del suo “Concerto numero 2″ per pianoforte e orchestra  (ha collaborato con Carmelo Bene per musiche di scena e per la Biennale Teatro). Luogo dell’appuntamento il locale Teatro comunale; in scena l’Orchestra del Maggio musicale fiorentino […]

  

Sibili, rumori e ululati: son tornati i futuristi!

Visto che siamo in periodo “futurista” – sono partite le Celebrazioni per il centenario – vale la pena ricordare che il movimento italiano, per quanto riguarda la musica cappeggiato da Luigi Russolo inventore dell’Intonarumori, ha inflenzato e interessato non pochi compositori in Europa e non solo (da Bartok a Cage). Futuristi al di là del confine sono stati personaggi come George Antheil, Alexandr Mossolov e Arthur Vincent Lourié: si avrà modo in “incontrarli” grazie al musicista forse più attivo in Italia nella riscoperta della corrente. Lui si chiama Daniele Lombardi, classe 1946, base in Toscana, dagli anni Settanta in pista con la […]

  

Dj Spooky, Fedele e Romitelli: alla conquista di Helsinki

Quest’anno al festival “Musica Nova” di Helsinki (dal 7 al 14 febbraio, per informazioni: musicanova@musicanova.it) le sorprese non mancano di certo. Vediamone tre. 1) Il direttore è “neo”, nel senso che è appena stato cambiato: si chiama Johann Tallgren, non ancora quarantenne. E per la serie largo ai giovani le sue scelte sono giovani 2) Larghe aperture verso altri continenti e verso pianeti multimediali – vedi l’inserimento nel programma di Dj Spooky, autore-produttore dedito all’elettronica sperimentale che ha lavorato con Xenakis, Reich e Boulez; eseguirà “Rebirth of a Nation” – 3) In primo piano la musica e le arti visive, visto che non pochi autori del passato e […]

  

il Blog di Luca Pavanel © 2018