Mostra su Nono, una vita a “scatti” nel cuore di Venezia

  Su alcuni compositori dell’avanguardia è bene di tanto in tanto “rinfrescare” la memoria, sebbene quasi tutto se non tutto si conosce. Biografie nei minimi particolari, la produzione artistica, gli scritti, le opere, le riflessioni… Su alcuni nomi poi, nella storia del pensiero e non solo tanto innovativi quando radicali nelle posizioni,  ogni tanto si fa un altro passo in avanti, anche con qualche inedito da ammirare e conoscere. E’ il caso, per esempio, del compositore veneziano Luigi Nono, scomparso nel 1990 all’età di 66 anni.  A lui la Fondazione omonima domiciliata nell’isola della Giudecca, propone una nuova esposizione nella città Serenissima presso Palazzo Cini […]

  

Sansepolcro: Giorgio Battistelli e i 180 anni della Banda

  “Salviamo le bande d’Italia, oltre tremila bande sono i crisi e senza soldi…”. L’appello che il maestro Riccardo Muti lanciò qualche tempo fa fece un certo effetto ed ebbe una certa eco, perché parlava di “una straordinaria ricchezza che rischia di sparire, e sarebbe un vero e proprio delitto culturale…”. All’invito del direttore d’orchestra c’è chi risponde, a distanza di tempo. Anche personaggi che non appartengono direttamente a quel mondo ma che, comunque, gli sono stati e gli sono vicini. E’ il caso del compositore Giorgio Battistelli. L’autore di musica contemporanea parteciperà in Toscana ai festeggiamenti per i 180 anni di attività della […]

  

Scritto in Varie -
1 Commento »  

Expo, per il 2015 i compositori vogliono un’altra musica

E la musica per l’Expo? In alcuni ambienti della cultura italiana le proposte finora formulate in vista dell’Esposizione a Milano non sono piaciute proprio a tutti. Anche la delegazione mandata all’evento 2008 di Saragozza dagli stessi scontenti non è stata considerata all’altezza, visto poi che i nomi nel campo della produzione d’arte nel Belpaese non mancano e che dunque una scelta più ampia si poteva fare. In prima fila, tra quelli che sostengono il pensiero critico, la rivista bimestrale Music@ – che campeggia tra i contatti del sito del Conservatorio dell’Aquila -. Da qui, proprio dal martoriato capoluogo abruzzese, parte la […]

  

Radio e Notiziari, la diffusione della contemporanea si allarga

La contemporanea e la sua diffusione. Buone notizie in arrivo: da qualche tempo a questa parte sono aumentate le iniziative di genere “editoriale” per fare circolare informazioni che riguardano le ricerche e le sperimentazioni nell’ambito della musica d’arte. Gli ultimi arrivati sono una serie di blog specializzati e persino un podcast, ma anche altre iniziative stanno per essere messe in cantiere, segno è che chi si occupa come addetto ai lavori dei generi moderni ha sempre più la necessità e la voglia di uscire dalle “segrete stanze”. Vediamo, appunto, qualche esempio. Tra gli ultimissimi arrivati c’è il blog lanciato nella […]

  

“Musicisti senza frontiere”, presto un’orchestra per i diritti umani

“Musicisti senza frontiere” per la difesa dei diritti umani. E’ un movimento appena nato – presentato il 20 maggio a Palazzo Madama nella sala Caduti di Nassiriya (Roma) – il cui scopo principale è tutto nella sua denominazione. E’ un movimento trasversale, nazionale e internazionale, che vuole coinvolgere il numero più alto possibile di musicisti. Nel comitato d’onore figurano personaggi del calibro di Claudio Abbado, Antonio Abreu, Martha Argherich, Daniel Barenboim, Giorgio Battistelli, Julian Fufer, Helene Grimaud, Diego Matheuz. Dunque anche la musica, dopo il teatro, scende in campo. In questo caso si tratta di un gruppo di musicisti che […]

  

“Contatto” con Rudelli e la musica per i linguaggi del corpo

L’altra sera mi ha telefonato un amico da Londra, un compositore che si è trasferito lassù da qualche anno. Una parola dopo l’altra il discorso via cavo è andato oltre la musica, fino a “toccare” il mondo della contemporaneità nel movimento, nelle performance, nelle invenzioni sonore per accompagnare i linguaggi del corpo. Paolo Rudelli  il nome che durante la conversazione è “saltato” fuori. Coreografo, danzatore, videasta e artista multimediale, in questo periodo propone con Gabriella Riccio lo spettacolo “Noli metangere” (il 28 maggio – Roma – al Kollatino Underground di via Georges Sorel 10). Minimalismo, suggestioni elettroniche, suoni underground, dalla […]

  

Biennale musica: il premio alla Carriera va a Kurtag

Premio alla Carriera, il “Leone d’oro”, quest’anno va al compositore ungherese Gyorgy Kurtàg. Per il riconoscimento, il personaggio, è stato proposto dal collega Luca Francesconi, attuale direttore della Biennale musica di Venezia: cerimonia già prevista per il 27 settembre al teatro Tese dell’Arsenale del capoluogo veneto, in coccasione della 53esima edizione del Festival dedicato alla contemporanea; le ultime statuette sono state messe nelle mani dei compositori Helmut Lachenmann (2008), Giacomo Manzoni (2007) e Fridrich Cerha (2006). “Kurtag – spiega Francesconi – è colui che ha saputo mettere il mondo in un suono. Il suo contrasto poetico riassume bene il carattere […]

  

Sperimentale, le mille voci del canto di Demetrio Stratos

Aspettando la notte del 13 giugno, quando all’Arena di Milano ci sarà un happening per ricordare – a 30 anni dalla sua scomparsa – Demetrio Stratos, grande sperimentatore della voce e cantante del gruppo progressive italiano Area. Ci saranno altre iniziative, per esempio da parte della casa editrice Auditorium anche la realizzazione di un documentario sul personaggio e la pubblicazione della nuova edizione del libro di Janete El Haouli – Demetrio Stratos, alla ricerca della voce-musica – che “analizza in maniera approfondita l’importanza poetica e scientifica delle sperimentazioni che venne compiento negli anni…”. Ma le celebrazioni in qualche maniera sono […]

  

Nuovi archivi, a Roma svelati i “misteri” di Scelsi

I suoi amici? Erano gente come Virginia Woolf e Jean Cocteau. La sua musica? In qualche modo ha anticipato il minimalismo e la spettrale. Il suo credo? Per anni coltivò le filosofie orientali. I cultori del personaggio e gli appassionati del genere avranno già capito. Si parla di Giacinto Scelsi, ovvero il conte Ayala Valva, scomparso nell’agosto del 1988. Di lui si può dire di tutto – ricordate anche le polemiche post-mortem -, ma che non abbia lasciato il segno, sicuramente no. Ora un’altra iniziativa per tenerne viva la memoria. Mercoledì 6 maggio nella capitale, in via San Teodosio 8, verrà inaugurato […]

  

il Blog di Luca Pavanel © 2018