Il Festival Ex Novo Musica alle battute finali, con un concerto di prime esecuzioni dedicate da compositori contemporanei all’ Ex Novo Ensemble, formazione strumentale che rappresenta una parte del patrimonio storico della musica italiana. Gorli, Scogna, Gervasoni, Anzaghi, Dall’Ongaro, de Rossi Re i compositori i cui lavori vengono proposti giovedì 10 dicembre alla Fenice di Venezia, dall’ensemble veneziano formato da Daniele Ruggieri flauto, Davide Teodoro clarinetto, Carlo Lazari violino, Mario Paladin viola, Carlo Teodoro violoncello, Aldo Orvieto pianoforte, Annunziata Dellisanti percussioni.

Dopo oltre due mesi volge così al termine il Festival Ex Novo Musica che quest’anno festeggia anche il trentennale della fondazione dell’ Ex Novo Ensemble, il gruppo di musicisti veneziani che rappresenta una realtà di riferimento nell’esecuzione della musica contemporanea. Trent’anni da quando, nel 1979, con alcune occasioni tra cui la Biennale di Venezia, la «barca» Ex Novo Ensemble è varata, iniziando così il viaggio che ha condotto il gruppo in tanti templi della musica mondiale come il Mozarteum a Salisburgo, o il Gasteig a Monaco, o la Kaufmann Hall a New York o la Fenice, a Venezia. Centinaia di concerti, decine di registrazioni radiofoniche e cd e lavori dedicati all’Ex Novo dai compositori più diversi decorano il «medagliere» del gruppo.

Un suono veneziano, che trova le sue radici nelle sperimentazioni timbriche e spaziali che in questa città si facevano dai tempi dei Gabrieli e di Monteverdi. Attraverso il suo suono, l’Ex Novo ha “provocato e raccontato l’essere e il continuo divenire della musica del
nostro tempo”, con le composizioni che sono state dedicate dai maggiori compositori, e non solo. Un trentennio che l’Ensemble celebra anche con un cd contenente opere cameristiche che gli sono state dedicate negli anni dal 1985 al 2009 da Sciarrino, Clementi, Bussotti, Pennisi, Ambrosini, Ferrero, Dall’Ongaro: una raccolta che intende porsi a metà del guado tra la pausa di riflessione celebrativa e nuovi stimoli per l’avvenire. Dal 2 ottobre per il Festival Ex Novo Musica si sono susseguiti undici appuntamenti, numerosi momenti di incontro e confronto tra compositori, musicisti e musicologi in alcuni prestiosi luoghi della città lagunare: le Sale Apollinee della Fenice, la Fondazione Giorgio Cini, il Conservatorio di Musica “Benedetto Marcello”.
In allegato: musiche di de Rossi Re