C’è l’orchestra di ghiaccio in Italia, nella terra del Sol Levante formazioni che creano musica con le cartoline degli auguri di compleanno e, ancora, c’è chi fa “suonare” i palloncini. Le strade per la “sperimentazione”, non solo e necessariamente artistico-musicale, sono infinite. Dall’America ora arrivano i concerti per iPhone ed orchestra. In California, infatti, ha fatto il suo debutto la Stanford Mobile Phone Orchestra, un gruppo musicale che usa cellulari multiformi come strumenti. Gli iPhone sono programmati per funzionare come una varietà di strumenti musicali: dal flauto alle ocarine, dalla batteria alle campane…

Quando Ge Wank, il conduttore della insolita orchestra, sale sul podio della sala a Palo Alto (California) dove avvengono gli insoliti concerti la sua prima richiesta al pubblico (che assume in questo caso un sapore ironico) è quella di spengere i telefonini. Quindi arrivano gli altri musicisti che indossano guanti speciali contenenti mini-speakers che amplificano i suono dei loro iPhone.

I telefonini sono suonati in più modi. Gli strumenti a fiato sono ottenuto soffiando nel microfono dell’iPhone e accarezzando con le dita fori virtuali (tipo flauto). Anche la inclinazione del telefonino offre un modo per controllare il suono. Per le batterie bisogna usare la testiera virtuale dell’iPhone. Il gruppo musicale presenta spesso brani composti e orchestrati dagli stessi artisti ma non disegna di eseguire noti cavalli di battaglia del pop e del rock come l’intramontabile Stairway to Heaven dei Led Zeppelin.

Alcuni dei programmi per trasformare gli iPhone in strumenti musicali sono stati creati dallo stesso Ge Wang, un genio riconosciuto in materia. Due programmi che trasformano i telefonini in ocarine o in tromboni, venduti a 99 centesimi di dollaro, sono stati scaricati circa due milioni di volte dai proprietari degli iPhone. L’iPhone è il primo strumento che la gente può portarsi dietro sempre, fa sapere Ge Wang. È qualcosa che non può essere fatto con la chitarra o con il pianoforte ma l’iPhone offre questa rivoluzionaria possibilità: “E’ sempre con me, ovunque vado”. L’iPhone musicale offre un altro vantaggio: non richiede che i musicisti siano nello stesso luogo. Gli strumenti possono essere suonati mentre si è in contatto telefonico.
In allegato: esempio di orchestra-gadget