Si può mappare i suoni di una metropoli? Certo che sì. E ancora meglio, con quella “mappa” ricavata da decine e centinaia di misurazioni fatte sul campo fare un evento spettacolare, con l’associazione di musica e immagini. L’esempio arriva da Milano, con l’iniziativa “Audioscan – il suono della città“, progetto di Giorgio Sancristoforo, produzione dell’Agon (Acustica informatica musica), il centro studi dedicato ad Armando Gentilucci.

Bene: in soldoni, l’esito del piano è una installazione multimediale interattiva e di una performance live. Tutto ciò si può visitare a Palazzo reale, a Milano: l’esposizione doveva restare aperta fino al 30 maggio, ma visto il successo ottenuto, l’amministrazione comunale ha deciso di tenerla aperta fino al 6 giugno. I materiali scelti per la mostra sono stati selezionati da 1.580 ore di registrazioni e rilevazioni fonometriche nelle vie e nelle piazze all’interno del perimetro della circonvallazione esterna della metropoli. E la filosofia dell’operazione è presto detta.

Si tratta di un “incontro e scambio tra l’arte contemporanea, la musica e la tematica ambientalista, una meditazione sul paesaggio sonoro e sulla dimensione uditiva dell’esperienza umana, sia dal punto di vista estetico che sociale – spiegano gli organizzatori -. Un’opera di catalogazione e un progetto di sensibilizzazione ambientale attraverso la trasformazione di un prodotto di scarto della società tecnologica, il rumore, in un’opera d’arte”. Ma vediamo come funziona.

L’installazione si presenta come un video comandato da un pannello con due modalità di funzionalento. Il suono di Milano, rappresentato dalla “mappa sonora” che permette la navigazione con la possibilità di ascoltare l’audio relastivo e la visualizzazione dei dati di analisi. E ancora, lo “strumento musicale”: i rumori eleborati in loop musicali possono essere miscelati liberamente dallo spettatore. E le immagini proiettate si trasformeranno da dati scientifici in evoluzioni grafiche che dialogano coi suoni.
In allegato: suoni di Audioscan (l’aeroporto di Linate)