Ricerca / “Con la musica il cervello resta al top”

C’è chi dirà che siamo in presenza dell’ennesima leggenda metropolitana: la musica mantiene giovani, almeno il cervello. A questa conclusione sono arrivati gli scienziati, che non spacciano favole, ma teorie che come è noto a un certo punto vengono o migliorate o sorpassate. Dunque c’è da crederci. Insomma, secondo gli studiosi la formazione musicale continua avrebbe un impatto sul processo di invecchiamento. A dimostrarlo, fino a prova contraria, è stato uno studio americano pubblicato online sul “Journal Neurobiolody of Aging“. Gli autori della ricerca in questione hanno misurato le risposte automatiche del cervello di musicisti giovani e anziani e di non musicisti. Hanno visto che gli artisti […]

  

Incontri / La musica va a braccetto con la scienza

Musica e scienza: il binomio val bene un incontro. Anzi quattro.  In programma da febbraio ad aprile all’Auditorium Parco della Musica di Roma. “La sfida è dimostrare che esistono margini di coincidenze tra questi due mondi – ha spiegato Barbara Gallavotti, curatrice del progetto – e cercare di mettere in luce come scienza e musica siano in realtà prodotti delle stesso tessuto culturale”. Il primo duetto Danilo Rea-Piero Angela: attraverso un racconto delle scoperte, le innovazioni e i cambiamenti del XX secolo;  Angela e Rea, per la prima volta insieme, inaugureranno la  rassegna entrambi al pianoforte, dando vita tra metodo e  improvvisazione, […]

  

Scritto in Varie -
1 Commento »  

Libri / Il giro del mondo in 88 tasti jazz

Il pianoforte è tra gli strumenti più amati dal pubblico. Non c’è scaffale domestico – nelle case di chi ascolta musica – in cui non si trovi almeno un’incisione in cui la tastiera “non dica la sua”, in termini solistici oppure orchestrali. La musica chiamata Classica in testa, a ruota l’arte dell’improvvisazione, chiudono le opere scritte da autori di avanguardia-sperimentale-contemporanea. Per gli amanti del genere, ma anche per chi ne vuole sapere di più sull’argomento – in particolare per i cultori del jazz – c’è in circolazione un libriccino (non per il contenuto ma proprio per il formato). Si tratta di “Non sparate […]

  

Scritto in Varie -
1 Commento »  

Stagioni / Rondò, Gorli & C puntano sui ragazzi

La fiducia, come recitava anche un famoso spot, è una cosa seria. Negli enti musicali oggi la si concede col contagocce ai giovani, per ovvie ragioni, non si sa mai. Meglio mettere in cartellone i nomi grossi, già collaudati. Così fan molti e gli audaci purtroppo son pochi. La piazza milanese è un po’ più vivace, sebbene esistano delle realtà che per più di una ragione fanno scelte di segno contrario oppure, addirittura, sono nate facendo delle nuove proposte una bandiera. Tra le altre – poche dunque –  c’è la stagione “Rondò” del Divertimento Ensemble del direttore-compositore Sandro Gorli. Calendario in programmazione fino […]

  

In ascolto / Bach, la modernità di un “vecchio” improvvisatore…

Parte una rubrica che FuoriTono proporrà periodicamente: si scrive In ascolto si legge recensioni. Verranno presentate incisioni discografiche, prima attraverso la testimonianza dei musicisti (compositori e interpreti) e poi con un commento su quanto sentito. Il primo cd si intitola Bach off beat, Johann Sebastian Bach-Trio sonatas Bwv 525-526-530 (Crocevia di Suoni Records) – sotto gli ascolti 1* – a cura di Omar Zoboli, Massimo Colombo, Yael Zamir, Sergio Delmastro, Ferdinando Faraò. IL MUSICISTA (Massimo Colombo, pianista) “Ho suonato Bach per la prima volta a nove anni, sull’organo. Ho letto centinaia di pagine dedicate a questo strumento scritte prevalentemente dal grande maestro […]

  

Scodanibbio / L’uomo che fece parlare il contrabbasso

Si dice che, nonostante la grave malattia di cui soffriva, fosse rimasto in Messico sulle orme di Mingus. Sarà. Quel che è certo che Stefano Scodanibbio, scomparso qualche giorno fa, è stato uno dei grandi del jazz non solo italiano: il suo nome, in particolare, è legato alla rinascita del contrabbasso negli anni Ottanta e Novanta. In tanti lo hanno voluto ricordare. Il collega milanese Attilio Zanchi, altri musicisti e non pochi personaggi della cultura. C’è la possibilità di vedere e ascoltare una sua esibizione sul sito Corriere musicale avvenuta al festival lodigiano ContemporaneaMente nel 2002 (http://www.ilcorrieremusicale.it/addio-a-stefano-scodanibbio-1956-2012/). Scodanibbio aveva studiato contrabbasso con Fernando […]

  

Biografie / L’altro Jobim sul grande schermo

Si pensava di sapere tutto di Jobim, invece… Particolari poco conosciuti o persino inediti della vita del pianista Antonio Carlos Jobim – inventore, insieme al chitarrista Joao Gilberto, della Bossa Nova – compongono il film La musica secondo Tom Jobim, in programma per il prossimo 20 gennaio 2012. Un’occasione per aggiungere un pezzo in più al puzzle della conoscenza sul mondo brasiliano e le sue arti. Nella pellicola cinematrografica, che è stata prodotta dalla nipote del maestro brasiliano, c’è anche la testimonianza di Chico Buarque, uno dei principali compositori brasiliani contemporanei. Ma c’è pure materiale di archivio con una rara apparizione di Frank Sinatra e interventi filmati […]

  

Incontri / Sellani e Cerri, gentiluomini del jazz

Chiudere l’anno e aprire il nuovo con due gentiluomini in jazz: niente male a Winter Umbria Jazz, che oltre al gran finale dedicato a Thelenius Monk, oggi mette in scena lo sprint degli inossidabili maestri italiani Renato Sellani e Franco Cerri. Il pianista e il chitarrista, tra i più longevi jazzisti nel Belpaese, non ci pensano neanche a mollare lo scettro. E ben fanno, perché regalano ancora e copiosamente momenti emozionanti. Ma andiamo per ordine. Il primo si esibisce con il suo abituale trio (Massimo Moriconi al contrabbasso e Massimo Manzi alla batteria): amico da anni di Cerri, che ha incontrato quando […]

  

il Blog di Luca Pavanel © 2018