Innovazione / Addio vecchio spartito, ora basta un clic

C’era una volta il vecchio spartito. Ormai è superato. Anche nelle scuole musicali oggi si usano le tecnologie. Accordatori elettronici, tablet come spartiti, stanze multimediali e sale ambisoniche: altro che templi della musica colta chiusi al cambiamento, i conservatori italiani sono 2.0, come emerge dagli Stati Generali della Musica in corso a Mondomusica, l’esposizione dedicata agli strumenti musicali di alto artigianato ospitata da CremonaFiere. “Le nuove tecnologie – spiega Antonio Piva, presidente di CremonaFiere -ampliano notevolmente il pubblico che si avvicina alla musica, soprattutto fra i giovani, e questa tendenza non è in contrasto con la diffusione dello strumento classico […]

  

Personaggi / Gabriele Ciampi e la sua opera negli Usa

Il compositore pluripremiato Gabriele Ciampi, che da 4 anni vive e lavora a Los Angeles, è stato selezionato per ricevere il riconoscimento  “Primidieci-Under 40 2014”, assegnato a dieci personalità di origine italiana sotto i 40 anni, che vivono negli Stati Uniti d’America e che si sono distinte per la qualità dei loro progetti e per la professionalità dimostrata nel loro settore. Il compositore ritirerà il premio il 21 novembre a New York durante una serata di gala.  “I suoi meriti lo rendono un vero orgoglio per ogni italiano – spiega Riccardo Lo Faro, presidente della PrimiDieci Society – Noi non […]

  

Diario di viaggio 3 / Amadeus e le magie targate Felix Austria

Dalla slovacchia all’Austria il passo è breve: qualche ora di auto tra Bratislava e Vienna, che è notoriamente una delle città musicali del mondo. Il viaggiatore riferisce che la sosta durerà un giorno è tra le dimore storiche da vedere c’è l’imbarazzo della scelta. Schoenberg, Schubert, Johann Strauss e ovviamente Mozart nato a Salisburgo ma a lungo residente nella capitale austriaca. E proprio a quest’ultimo il viaggiatore decide di dedicare la sua unica visita musicale della giornata. E così inizia questo bell’itinerario tra le mura amiche mozartiane che, verso la conclusione, viene illuminato da uno squarcio: “Da questa finestra Amadeus […]

  

Diario di viaggio 2 / Dentro al negozio ceco c’è… Hummel

E il viaggiatore si sposta verso il centro dell’Europa, ma non troppo e va a scroprire una città che faticosamente, forse, ha alzato la teste. Si vede dal suo centro storico che ha avuto fasti, Bratislava, capitale della Slovacchia: l’altro pezzo, quello ceco, ha come stella che scalda e illumina, niente meno che Praga. Repubblica divisa a metà, si è portata con sé i suoi araldi, musicali e non. Il viaggiatore riferisce che, durante una timida e un po’ casuale esplorazione della città ceca, si imbatte in un negozietto appena fuori alle mura che proteggono il cuore del centro abitato. […]

  

Biennale Musica di Venezia / Il giorno del Leone D’oro a Reich

Steve Reich è il rappresentante “di un modo nuovo e originale di intendere la musica accolto con entusiasmo da un vastissimo pubblico e che tanta influenza ha esercitato sulle giovani generazioni non solo americane”. Così è stata motivata la consegna, quest’anno, del Leone d’oro a Reich a Venezia, in occasione della Biennale Musica.  Al Teatro Piccolo Arsenale dopo la cerimonia il concerto dell’Eco Ensemble di Berkeley: in cartellone Nagoya Marimbasci, che mette alla prova il virtuosismo degli interpreti; Gnarly Buttons di John Adams, opera per clarinetto e ensemble di 13 elementi, fra cui anche un suonatore di banjo, mandolino e chitarra; la prima esecuzione italiana di De […]

  

Diario di viaggio 1 / Se a Budapest in piazza c’è solo Listz

Mi dicono di un agosto assai sguarnito musicalmente bella capitale ungherese Budapest, dove una lingua impenetrabile per noi italiani, a metà strada tra il lettone e il finnico, ci pare quella “musica altra” da cui il mondo dell’Est ha attinto a piene mani per farsi largo nell’oceano mondiale del suono e i suoi ritmi. Si, certo, la statua di Franz Liszt da ammirare delle parti del centro, ai bus turistici offrono il concertino serale con musiche tradizionali e qualche brano classico che si stra-conosce. Nella locale stupenda Opera cinque minuti o poco più di cantata lirico per i stranieri. Tutto […]

  

Festival / Nino Rota, quando le percussioni “funzionano” con l’acqua

Con un omaggio a Nino Rota e la messa in scena del “Cappello di paglia” di Firenze riprende, il 13 settembre la stagione lirica della Fondazione lirico sinfonica Petruzzelli e teatri di Bari. Per l’occasione l’orchestra del Teatro sarà diretta dal maestro Giuseppe la Malfa, il coro dal maestro Franco Sebastiani, la regia affidata a Elena Barbalich. Le scene e i costumi curati da Tommaso Lagattolla saranno prodotti dalla Fondazione Petruzzelli.    Tra gli interpreti Giulio Pelligra (Fadinard), Domenico Colaianni (Nonancourt), Pietro di Bianco (Beaupertuis), Damiana Mizzi (Elena), Francesca Bicchierri (Anaide).   L’opera, una farsa musicale in quattro atti su libretto di […]

  

il Blog di Luca Pavanel © 2018