In video / “Lost in Budapest”, al piano e nel cartoon c’è Chines

Da “Fantasia” in poi: quante grandi musiche sono state adoperate o composte per accompagnare o convivere alla pari con i disegni animati, che non di rado sono una forma non soltanto creata o adatta per l’infanzia, spesso capace di esprimere storie meravigliose e significative; che lo diventano ancora di più, con la musiche scelte per farle risaltare. E’ sicuramente il caso di “Lost in Budapest”, un racconto breve in video ispirato alla “Suite di Danze” del compositore del Novecento Belà Bartòk, opera in versione per pianoforte. Alla tastiera c’è il pianista Alberto Chines: un interprete di ottimo livello che per […]

  

Colonne sonore / Musica per film da sfogliare, in attesa di Frozen

A proposito di musica d’uso: a volte prima di andare a un concerto per musica da film (ma più in generale ai concerti) –con tanto di proiezione in diretta con l’accompagnamento “live” – è il caso dello spettacolo Frozen al Dal Verme di Milano dal 3 in poi – varrebbe la pensa documentarsi un attimo, non solo sullo show, in genere accompagnato da un buon programma di sala, ma anche sul genere. Dicevamo musica d’uso – che solo d’uso non è, visto che la colonna sonora al cinema è ormai considerata un espressione del nostro tempo. Sull’argomento, la musica per […]

  

Improvvisazioni / La chitarra di Muthspiel colpisce ancora

“Rising Grace”, il nuovo album del chitarrista austriaco Wolfgang Muthspiel. Inciso per Ecm, per diversi critici è uno dei migliori lavori jazz dell’anno che sta per finire. Per metterlo a punto l’autore ha chiamato lo stesso trio di “Driftwood” (Larry Grenadier al contrabbasso e Brian Blade alla batteria) che per l’occasione si è trasformato in un quintetto con l’aggiunta di Brad Mehldau al piano e Ambrose Akinmusire alla tromba. “Rising Gracè, il titolo, ha diversi significati: uno di questi riprende in qualche modo il titolo di un pezzo che amo molto, ’Falling Gracè, ma se lì le linee sonore sono […]

  

Ricerca / La musica emoziona? E’ una questione di Dna

Quante grandi voci del pop e del rock e talenti spenti in questo anno che sta per finire. Annus horribilis, si dice. Star del calibro di David Bowie, Keith Emerson, Prince e, ultimo della lista, George Michael, ci hanno detto addio. In alcuni casi personaggi guardati con interesse anche dal mondo della musica “colta”. Personaggi che a volte hanno mescolato il lorolinguaggio con altri, e viceversa. Creando risultati interessanti. I loro esiti e quelli di altri artisti del suono sono sempre più materia prima pergli studiosi: la scienza, per esempio, spiega perché la musica ha un effetto su umore ed […]

  

il Blog di Luca Pavanel © 2018