Un festival esclusivo, per diverse ragioni. E su questo dubbi non ce ne sono: la “location”, come si dice, colpisce per quanto è bella e da qualche tempo ospita pure concerti di serie AAA in una delle zone più suggestive della Sardegna, insomma – lo si sarà capito – siamo al centro dai Caraibi italiani. E ancora, in loco ormai non solo mondanità e affini, da qualche tempo una sfilata di star, internazionali e italiane, che insomma vale la pena andarci, anche per un solo weekend – meglio se un po’ abbondante visto lo spostamento e gli ultimi scampoli d’estate vera – ce la si può fare; dulcis in fundo anzi prima di tutto, il programma artistico: di livello, tra classico e romantico e oltre. Detto questo si può partire, si parte: destinazione Gallura, alla scoperta della musica e dei suoi capolavori e delle… Sirene, tra bellezza e cultura. Breve viaggio e l’aereo dal Continente, atterra.

Eccoci al Costa Smeralda Classical Music Festival (da 21 al 29 settembre, qui il programma dell’intero della manifestazione in questione: https://www.costasmeraldaclassicmusicfestival.com/); si prende un volo destinazione Porto Cervo, detto tutto, l’indiscussa capitale di questa Costa. Dietro a questa rassegna, arrivata alla terza edizione, c’è un pensiero preciso, che così il Consorzio Costa Smeralda – fondatore di questa iniziativa musicale – riassume: tutto nasce “con l’intento di far conoscere Porto Cervo non solo come luogo di relax e villeggiatura ma anche di arte e cultura. Così si è pensato a un progetto pluriennale”, spiega il direttore Artistico del Cscmf, violinista di origine veneziana, Guglielmo De Stasio. Già, proprio così.

Dopo il successo della precedente edizione, chiusa dalla “leonessa del pianoforte” Martha Argerich, anche quest’anno in cartellone compaiono nomi di grande levatura come Ivan Krpan, vincitore del 1° premio del Concorso Pianistico Internazionale “Ferruccio Busoni”, il violinista Roman Kim, il Trio pianoforte, violino e violoncello composto da Pietro De MariaMassimo Quarta ed Enrico Dindo, il pianista Ivo Pogorelich e il Quintetto d’archi “I Virtuosi dei Berliner”. In primo piano anche il Trio composto da Pietro De Maria, Massimo Quarta ed Enrico Dindo.

A conti fatti cinque gli appuntamenti previsti dal Costa Smeralda Classical Music Festival che si terranno nella Sala del Conference Center di Porto Cervo alle 21,30. Ingresso gratis su prenotazione alla email associazione.aristosseno@gmail.com e fino ad esaurimento posti. Insomma a questo punto che dire: buon viaggio, buona musica!