Veneranda Fabbrica / Meditare in musica si può: tornano in Duomo i “Vespri d’organo”

Oggi alle ore 16.30, torna in Duomo l’appuntamento con “Vespri d’organo”. In preparazione alla celebrazione eucaristica vigiliare in Cattedrale è proposto un momento di meditazione in musica fino alle ore 17.15, con lettura di alcuni brevi brani dalla Scrittura che offriranno un’”intonazione spirituale” all’ascolto a cura dell’Arciprete del Duomo monsignor Gianantonio Borgonovo. Protagonista di questo nuovo appuntamento – della Veneranda Fabbrica – sarà l’organista titolare del Duomo di Milano maestro Emanuele Carlo Vianelli, che si misurerà con le tastiere dello strumento nella cornice del vespro e con le composizioni di César – Auguste Franck (Deuxième Choral en SI mineur), Louis Vierne (Allegro da Deuxième Symphonie pour orgue op. 20, Cathedrales dalle “Pièces de […]

  

Scritto in Varie -
1 Commento »  

Look in scena / Se la musica diventa una “sfilata”

PRIMA [youtube nolink] Ecco, quando mi sento giù di morale entro nella pagina Instagram della pianista Lola Astanova, brava per carità, un pezzo di figliuola. Guardo il suo sito e penso, “beh il mondo, da quando ero ragazzino, è proprio cambiato”. Una precisazione: non sono “vecchio”, non lo sono “così tanto”, sono diciamo “diversamente giovane”. Ma non riesco a non notare che  nel giro di pochi decenni  il modo di proporre la musica è cambiato davvero assai. Da ragazzino andavo a Musica del nostro tempo, una stagione che c’era al Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano che era dedicata agli autori […]

  

Biennale di Venezia / Viaggio nell’incredibile mondo dell’informatica musicale

Noi italiani, anche se siamo dei grandi “smanettoni” davanti a computer e videogiochi, dovremmo un po’ emanciparci riguardo ai nuovi linguaggi della modernità arrivati (che arrivano) dai “nuovi strumenti”, per esempio dall’informatica – musicale e multimediale -; ma siccome forse siamo un po’ “vecchi dentro”, perché arriviamo da antiche civiltà, il risultato è che le nuove tecnologie preferiamo un po’ di più mescolarle agli strumenti della tradizione, al massimo. La riprova di questo: è la scarsità di festival e stagioni dedicate alla musica elettronica e dintorni, per dirne una soltanto. Cosa che non avviene nei Paesi più sviluppati nei quali […]

  

Personaggi / Elsa, non solo allieva e sposa di Respighi

L’altro giorno me ne andavo sotto un temporale milanese fischiettando “Sing in the rain”, destinazione lontana ma necessaria. A un certo punto, dalle parti della sede del Corriere della Sera, mi sono imbattuto in un manifesto sistemato  nell’androne di un piccolo palazzo che recitava più o meno così: sabato 9 novembre (oggi) ore 17,30-19 concerto-conferenza “Elsa, non solo allieva, non solo sposa”; sotto la spiegazione decisiva per capire meglio. “Prima assoluta dell’esecuzione integrale delle composizioni per pianoforte solo o per voce e pianoforte di Elsa Olivieri Sangiacomo, allieva e moglie di Ottorino Respighi, composte tra il 1913 e il 1919 […]

  

Scritto in Varie -
1 Commento »  

Il diario degli ascolti / Lewis e Gorgun al San Fedele: un viaggio elettronico non stop

E’ questione di abitudine e io ce l’ho fatta. Abitudine ad ascoltare altri suoni, al di fuori di quelli dell’immenso mondo della classica, anche contemporanea, al di fuori dai generi come prog-rock e jazz. E tutto il resto che scorre durante la giornata. Ce l’ho fatta, seppur “diversamente giovane”, a entrare con  le orecchie e con la testa nell’universo pianeta della musica elettronica “d’arte e di ricerca”, non quella per divertirsi e ballare che peraltro è bellissima e coinvolgente nelle occasioni giuste, che ci vogliono. Devo dire grazie a Padre Pileggi, gesuita, e al suo staff, prima di tutto a […]

  

Il caso alla Scala / Alla Prima dell’Orchestra Filarmonica “suona” un…cellulare

Ore 21,24 di ieri sera (lunedì 5 novembre), puntuale come un orologio è successo. A un certo punto, nel bel mezzo de l’”Eroica” al Teatro alla Scala – con sul podio il maestro Riccardo Chailly – il suono di un cellulare, si proprio così – da non credere – nel bel mezzo dell’inaugurazione della Stagione Filarmonica del Piermarini, un telefonino tra l’incredulità silenziosa sicuramente indignata del pubblico in platea; il suono dell’apparecchio si sarà sentito un po’ ovunque anche se coperto dagli strati violinistici beethoveniani. Non grave come altri episodi, sopratutto il direttore e i musicisti non si sono fermati […]

  

il Blog di Luca Pavanel © 2019