Concerto online / Il pianista Tamburelli sulle onde della libertà: “Musica per chi combatte il Covid-19″

Il Primo maggio alle ore 14  il maestro Andrea Tamburelli ancora una volta suonerà per il suo pianoforte per Ossona, in provincia di Milano. Ogni anno Tamburelli dona ai suoi concittadini uno o due concerti di pianoforte che si tengono nell’Auditorium di via Dante. Quest’anno data l’emergenza Covid 19 il concerto si è trasformato in un House concert che sarà trasmesso in diretta web sul sociale Facebook sulla pagina di Andrea Tamburelli il primo maggio su https://www.facebook.com/andrea.tamburelli1. “Navigando sulle onde della libertà con il mio piano ” è il nome scelto per l’evento e il giovanissimo maestro  lo ha dedicato a […]

  

La storia / Quando la musica si faceva con i “raschiatori”

Migliaia di anni fa – gli studiosi sostengono circa 12mila – la musica sarebbe nata per esprimere emozioni, comunicare, aggregare gli antenati che magari in altro modo avrebbero condotto una vita più solitaria. Poi nel tempo, tutto il resto: pregare (la musica sacra nelle diverse culture), far compagnia e consolare, alleviare le fatiche del duro lavoro, “convincere” le masse (la propaganda dei regimi ma non solo), il business (il mercato discografico dell’era moderna). Come tutte le belle storie anche questa inizia con un “c’era una volta”: un primitivo potrebbe aver battuto le mani o delle pietre, da qui il “ritmo”; […]

  

Scritto in Varie -
1 Commento »  

Il centenario / Bruno Maderna, un pioniere (quasi) ricordato

I giornali non è che ne abbiamo parlato molto. Del centenario dalla nascita del compositore Bruno Maderna (1920-1973), personaggio che ha avuto un ruolo chiave nel Novecento della musica colta italiana. Un pioniere che ha attraversato, ha voluto attraversare i più diversi linguaggi, dal neoclassicismo alla serialità alla musica elettronica. Milano, la città a cui lui ha dato molto, lo ha celebrato attraverso i circuiti specialistici, vedi l’associazione Nomus fondata e portata avanti da Maddalena Novati; non molto di più per la verità. Maderna, è doveroso ricordarlo, insieme all’illustre collega Luciano Berio e al grande tecnico del suono Marino Zuccheri, […]

  

Musica e attualità / Un Requiem dedicato alle vittime del terremoto in Centro Italia, firmato Colasanti

I compositori che si dedicano all’”attualità” non sono poi molti. Capita di più all’estero, si intende fuori Italia, ma anche dai noi ci sono nomi della musica che si sono dati da fare in questo senso. E continuano. Per esempio la compositrice star Silvia Colasanti. Già, proprio così. Da qui, le (due) facce della stessa medaglia all’Auditorium di Milano giovedì, venerdì e domenica 16 febbraio. Nel concerto si confronteranno due versioni della Messa da Requiem. Da una parte il celebre Requiem di Mozart, nella versione di Eybler, allievo del maestro salisburghese, dall’altra, il Requiem Stringeranno nei pugni una cometa della Colasanti appunto – una commissione del 2017 […]

  

Il caso / Un'”Ave Maria” a Sanremo: il festival lancia Bach, ma dimentica (l’altro autore) Gounod

Lezioni di storia della musica dal Festival di Sanremo. Sì, proprio così, incredibile, un momento di musica “classica” del repertorio, con una piccola “sparata” che è saltata subito all’orecchio. Di molti. E’ successo l’altra sera quando sul palco è stata chiamata a esibirsi una figliola dall’aspetto mozzafiato,  Francesca Sofia Novello (secondo biografie Wikipedia che circolano in rete, modella nata ad Arese dopo il diploma di scuola superiore ha intrapreso l’attività di modella in contemporanea con gli studi all’università; è iscritta alla facoltà di Giurisprudenza. Dal 2016 è la fidanzata del motociclista Valentino Rossi). Ebbene, dopo le presentazioni attraverso un dialogo […]

  

Brani cult / “Bohemian Rhapsody” come una grande sinfonia

Ci sono canzoni che, giorno dopo giorno, vengono mandate sull’Olimpo fino a diventare dei “classici” degni di stare nel bel mezzo di una programmazione dal taglio colto. E’ la volontà popolare che lo decide, il cosiddetto “successo di pubblico”. Già, gli ascoltatori – e non la critica e gli esperti a volte fin troppo severi – che dicono “questa roba vale poco o tanto”. Caso eclatante il brano <Bohemian Rhapsody> dei Queen, rilanciatissimo con il film dedicato allo scomparso front-man Freddie Mercury e al gruppo inglese, con incassi da paura. A dire il vero, il pezzo in questione già dal […]

  

Scritto in Varie -
1 Commento »  

Palcoscenico / Clara Wieck, quando la storia della musica “entra” a teatro

In epoca moderna ha affascinato parecchio la figura della virtuosa della musica Clara Wieck, più conosciuta come Clara Schumann, la moglie del grande compositore tedesco Robert. Ha affascinato e se ne parlato assai anche ultimamente, in periodi di celebrazioni e festival; l’anno scorso erano per esempio i 200 anni dalla nascita della pianista e compositrice, e questo ha fatto scattare incontri, dibattiti, concerti biografici e tematici. Ebbene la “fascinazione” ha raggiunto anche il mondo del teatro, più precisamente un prestigioso palcoscenico lombardo. Del resto non poteva che essere che così, visto che la Signora della tastiera “è stata la più […]

  

Scritto in Varie -
1 Commento »  

Musica e letteratura / A Pavia un ciclo di incontri per ricordare la poetessa Ada Negri

Si narra che le venne anche proposto di scrivere un libretto per l’Opera lirica, ma forse lei non convinta della sue capacità, si tirò indietro. Stiamo parlando di Ada Negri (3 febbraio 1870), scrittrice e poetessa, di cui in questo periodo si celebra il 150esimo anno dalla nascita. Qualche dato storico: prima donna a essere ammessa all’Accademia d’Italia, negli anni Venti del Novecento molto vicina al Premio Nobel (assegnato invece nel 1926 a Grazia Deledda). Un personaggio di spicco di quegli anni, forse un po’ messo da parte dalla cosiddetta modernità. Anche per questo vale la pena ricordare e nei dovuti […]

  

Musica e storia / Un concerto per ricordare le vittime del genocidio armeno

Al Museo del Novecento di Milano in scena “Il canto spezzato” (martedì 21 gennaio 2020, ore 17), in ricordo delle vittime del genocidio armeno. Sulla scena Ani Balian soprano, Gianfranco Iuzzolino pianista, Luca D’Addino reading, Tariel Bisharyan, voce recitante. Il genocidio venne perpetrato dal governo dei Giovani Turchi a partire dal 1915. In questa occasione musicale si vogliono ricordare i fatti storici dedicando una serata alla memoria, alla musica, ai canti e alla poesia armena. Un po’ di storia per saperne di più. L’Armenia è una delle più antiche civiltà cristiane dell’Oriente, sopravvissuta a una storia convulsa e particolarmente tragica. Dalla sua fondazione, essa si trova […]

  

Verso la “Tosca”/ Patti Smith, una “rivoluzionaria rock” alla Scala

Stupisce sì, ma poi neppure più di tanto visto che non è la prima volta che alla Scala ci va, Patti Smith: sì, proprio lei, una delle icone rock per eccellenza che ha attraversato la storia della musica moderna – ben lontana dal mondo dorato del Piermarini -; ma la lirica le piace, le interessa, più volte lo ha dimostrato con la sua presenza in platea. Nel tempio milanese, per esempio, si è vista anche in occasione della Prima di “Giovanna d’Arco”, opera di Verdi. Già, proprio così: quest’anno la “sacerdotessa” torna. E lo fa in maniera decisamente più vistosa, visto […]

  

Veneranda Fabbrica / Meditare in musica si può: tornano in Duomo i “Vespri d’organo”

Oggi alle ore 16.30, torna in Duomo l’appuntamento con “Vespri d’organo”. In preparazione alla celebrazione eucaristica vigiliare in Cattedrale è proposto un momento di meditazione in musica fino alle ore 17.15, con lettura di alcuni brevi brani dalla Scrittura che offriranno un’”intonazione spirituale” all’ascolto a cura dell’Arciprete del Duomo monsignor Gianantonio Borgonovo. Protagonista di questo nuovo appuntamento – della Veneranda Fabbrica – sarà l’organista titolare del Duomo di Milano maestro Emanuele Carlo Vianelli, che si misurerà con le tastiere dello strumento nella cornice del vespro e con le composizioni di César – Auguste Franck (Deuxième Choral en SI mineur), Louis Vierne (Allegro da Deuxième Symphonie pour orgue op. 20, Cathedrales dalle “Pièces de […]

  

Scritto in Varie -
1 Commento »  

Look in scena / Se la musica diventa una “sfilata”

PRIMA [youtube nolink] Ecco, quando mi sento giù di morale entro nella pagina Instagram della pianista Lola Astanova, brava per carità, un pezzo di figliuola. Guardo il suo sito e penso, “beh il mondo, da quando ero ragazzino, è proprio cambiato”. Una precisazione: non sono “vecchio”, non lo sono “così tanto”, sono diciamo “diversamente giovane”. Ma non riesco a non notare che  nel giro di pochi decenni  il modo di proporre la musica è cambiato davvero assai. Da ragazzino andavo a Musica del nostro tempo, una stagione che c’era al Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano che era dedicata agli autori […]

  

il Blog di Luca Pavanel © 2020