Cultura musicale / Taccani: “Le note contemporanee? Un mondo dalle mille sfaccettature”

Sui media di oggi si trovano interviste e riflessioni riguardo all’universo mondo della musica. Alcune sono “degne” di essere sottolineate e ri-proposte, perché punti e spunti per riflettere e dibattere. Ecco alcuni scampoli scelti vergati da altrettanti autori, il tutto accompagnato con video e musica di compositori Giorgio Colombo Taccani (compositore) 1) “Nella danza la musica deve essere una componente dello spettacolo, non è l’unico oggetto sui cui si concentra l’attenzione del pubblico, il compositore deve capire che è funzionale all’insieme, questo comporta una focalizzazione sul dettaglio che non può prevaricare”; 2) “Perché in Italia la musica contemporanea è quasi […]

  

Scritto in Varie -
1 Commento »  

Reportage / Notte al Festival Highscore, un concerto a Pavia per girare il mondo

In quel di Pavia c’è un festival che ogni anno da nove, ad agosto, torna puntale come il Solleone. Si chiama Highscore, è stato fondato da due giovani che dopo quasi un decennio ora sono delle persone affermate nei loro campi: il compositore Giovanni Albini, che si occupa della direzione artistica, e il collega informatico Paolo Fosso impegnato sulla produzione. Ebbene i “live” dell’iniziativa, che nel suo insieme per l’edizione 2018 è finita ieri sera, fanno parte di un “pacchetto” (6-18 agosto) che comprende una masterclass durante la quale i partecipanti – perlopiù arrivati oltreoceano o dalla Corea del Sud […]

  

Scritto in Varie -
1 Commento »  

Personaggi / Stanko, le radici europee del free jazz

Non tutti sanno che il free jazz è anche un po’ nato nella “vecchia Europa” e non solo come vuole la storia più conosciuta in America tra Chicago e New York tra la fine degli anni Cinquanta e l’inizio dei Sessanta. E non tutti sanno che uno per precursori del genere è stato il trombettista polacco Tomasz Stanko: è giunta la notizia della sua morte all’età di 76 anni. Ad annunciare la scomparsa del personaggio è stata la radio pubblica della Polonia, citando la figlia dell’artista.  Prima di continuare c’è da mettere un punto fermo su che cosa si intende […]

  

Cultura musicale / Labor e Hasse, quante chicche nei concerti in provincia

In questo periodo dell’anno abbondano le proposte concertistiche, la provincia fa la sua parte. Per esempio nella zona di Milano, vedi Melzo dove oggi parte una mini rassegna la cui direzione artistica è a cura della professoressa-pianista Simonetta Heger, ultimamente già incontrata per un suo progetto al Conservatorio di Milano – “Verbotten” – dedicato alla musica nel periodo della dittatura nazista -; e riguardo alla sua collaborazione per la riscoperta del compositore italiano Aldo Finzi con iniziative cultural musicali oltreoceano. Ma veniamo al progetto in partenza nel pomeriggio: “Melzomusica 2018 – 32esima edizione”, è il titolo. Gli appuntamenti – pomeridiani […]

  

Estonia 1/ Tallinn, viaggio nella città della musica

Nel viaggio verso le terre di “Püha”, che significa “sacro”, il volo rallenta all’improvviso.  Ecco spuntare sagome di una città dai tratti medievali. E’ l’ora di atterrare nella capitale dell’Estonia, a Tallinn, che è affacciata sul Mar Baltico, di fronte a Helsinki. Con la sua parte antica – Patrimonio dell’Unesco dell’Umanità – la città è l’emblema di una rivoluzione pacifica tra cultura e tecnologie che non ha affatto “voglia” di frenare, anzi. In questo Stato, che continua a contribuire al rinnovamento della musica d’arte – primo punto di riferimento l’Accademia di Musica e Teatro (Eesti Muusika-ja Teatriakadeemia) diretta da Ivari […]

  

Anniversari / Petrassi, un compositore che rilanciò l’Italia (in tutta Europa)

Protagonista del rilancio della musica italiana a livello europeo, le sue composizioni hanno definito il panorama della civiltà musicale moderna del nostro paese. Per lo spazio “Sabato classica”, Rai Cultura rende omaggio al musicista e compositore Goffredo Petrassi nel giorno in cui ricorre il quindicesimo anniversario della scomparsa, avvenuta proprio il 3 marzo 2003. L’omaggio, in onda a partire dalle 18.40 su Rai5, si apre con il documentario a lui dedicato: “Musica come invenzione”, che ripercorre la vicenda, musicale e umana, dell’artista con una lunga intervista-confessione e le testimonianze dei suoi allievi. A seguire, il concerto tenuto nel 1994 presso […]

  

Personaggi / Gusella e la “sua” esplorazione musicale

Luca Gusella, classe ’62, percussionista-polistrumentista con una predilezione per il vibrafono e la marimba, è uno di quei interpreti compositori che per indole ed esigenza artistico-intellettuale rappresenta il nostro tempo. Che non di rado richiede apertura verso il nuovo, preparazione e duttilità, velocità mercuriale e capacità quasi medianiche per connettersi con un personale Santo Graal come antidoto al rumore e al nonsense del mondo. Gusella, che vanta esplorazioni in tutti i generi (dalla classica alla contemporanea al jazz all’etnico) e collaborazioni in alcuni casi stabili coi più diversi personaggi – si ricordano Andrea Dulbecco nell’Aisha duo, Giorgio Gaslini e Lee […]

  

Scritto in Varie -
1 Commento »  

Biennale musica di Venezia / Un premio “rivoluzionario”, il Leone d’oro a Keith Jarrett

Rivoluzione alla Biennale musica di Venezia. Per la prima volta nella storia di questo festival internazionale è stato “premiato” un jazzista con il massimo riconoscimento istituzionale. Ecco quanto comunicato nero su bianco: “E’ il pianista e compositore Keith Jarrett il Leone d’oro alla carriera per la Musica 2018; il Leone d’argento va al franco-argentino Sebastian Rivas, fra i più originali autori della sua generazione. Lo ha stabilito il Consiglio di Amministrazione della Biennale di Venezia, presieduto da Paolo Baratta, facendo propria la proposta del Direttore del Settore Musica Ivan Fedele. Musicista assoluto, amatissimo dal pubblico – con oltre quattro milioni […]

  

BachBox / Il ritorno di Mantanus e la “creatura” (unica) di Prosseda

Toh, chi si rivede: Teotronico, il robot-musicista del noto pianista nazionale Roberto Prosseda, per una sera testimonial. Già, proprio così: di recente, raccontano le cronache, ad Eataly in piazza XXV Aprile a Milano c’è stata la presentazione del nuovo album del direttore d’orchestra e compositore Matthieu Mantanus – “Bachbox” (la prima “Partita” di Sebastian con variazioni elettroniche scritte dallo stesso Mantanus, che dopo la direzione in jeans torna in versione crossover). Mantanus ha potuto contare sul “talentuoso” automa musicale a lui “affidato” solo per una sera dal creatore-amico per un confronto a colpi di note – un po’ come se […]

  

Dibattito / La Babele della musica, le antiche “miniere” e il blocco creativo

Lo sostiene anche Jordi Savall, uno dei massimi rappresentati della musica antica sulla scena mondiale, oggi la creazione musicale sembrerebbe al palo. Già, proprio così, anche se in molti che popolano altri genere non la pensano come lui. A suo dire molta della produzione odierna non è comunicativa. A questo si potrebbero aggiungere molte altre cose, troppa “scientificità”, alcuni dicono, per altri ci sono linguaggi troppo lontani dalle “possibilità uditive del pubblico” – e questa non è proprio una novità, anzi -. E ancora: la musica elettronica, per certi osservatori una “non musica ma più che altro ricerca sonora”, per […]

  

Lodi Luka / Il vincitore del Premio Ucei: “Shirah un canto di vita, memoria ed emozioni”

E’ solo da un anno e mezzo a  Milano e già si è fatto notare dal pubblico, dalla comunità dei compositori italiani e dei musicisti, in generale. Lui è Lodi Luka, 37 anni, pianista-compositore e direttore d’orchestra originario di Shkoder, storicamente culla della cultura albanese. Viaggio di andata da giovanissimo da Tirana a Crotone, poi a Milano per studi e formazione. Ha girato mezz’Italia, infine stabilendosi nella capitale lombarda. Il Maestro ha accettato di rispondere a qualche domanda. Come si trova a Milano? “Milano offre molto, molti stimoli culturali. Per la composizione, in particolare, è una finestra verso i vari […]

  

Compositori / Coggiola: “L’idea più avanzata oggi? Recuperare un’idea condivisa di bellezza”

John Adams in America, Guillaume Connesson in Francia, Alberto Colla in Italia. Con i suoi personaggi il fronte della musica “umanistica”, ovvero quella che porta avanti la grande tradizione classica, propone nuove incisioni che sicuramente sono da ascoltare e  da scoprire. E’ il caso di uno dei nuovi cd in circolazione: “Trio” – original trios and solos – (musiche eseguite da Irene Tiberini ai clarinetti, Vito Francesco Malerba al violoncello e Annie Corrado al piano; Da Vinci Classics) che presenta lavori scritti da nostri compositori, Federico Biscione, Alberto Cara e Paolo Coggiola. A quest’ultimo una telefona di fine anno, per […]

  

il Blog di Luca Pavanel © 2018