Repertori per i bimbi / Che bello “giocare” col piano: da Bartòk a Solbiati passando per Kurtàg

Da Bartòk a Solbiati oggi, passando per Kurtàg. Non si finisce mai di imparare sulla musica del Novecento e, tanto più, sulla contemporanea. Per esempio con i nuovi linguaggi sono state composte anche opere (od operine, il caso di dirlo) dedicate ai giovani, se non giovanissimi. A parte il famosissimo “Mikrokosmos” di Bartòk – che chi studia pianoforte spesso deve affrontare come un passaggio necessario – e qualche altro raro compositore, il repertorio in questo caso è assai esiguo. Nel panorama rado spicca la figura dell’ungherese Kurtàg, tra l’altro lo scorso anno “incontrato” musicalmente al Teatro alla Scala di Milano […]

  

Musica & attualità / La periferia “raccontata” (in musica) da Vincenzo Palermo e Rodolfo Saraco

“Musica e periferie”, un concerto dibattito con le musiche del compositore Vincenzo Palermo eseguite dal pianista Rodolfo Saraco, sabato 11 maggio a partire delle ore 21 a Rozzano in provincia di Milano. Ma prima di sapere altro una domanda: può la musica raccontare la vita, l’attualità, i fatti, farli intravvedere, esprimere i significati degli accadimenti? Molto spesso, quasi sempre tutto questo è affidato, delegato ad altre arti, ad altre penne, alla creatività visiva, alla letteratura, alla scultura. La musica detta “seconda arte” ma non in ordine di importanza, dai più forse viene vista e sentita come qualcosa di più alto, […]

  

Scritto in Varie -
1 Commento »  

Incontri / La lezione (umana) di Mauricio Kagel

Certe notizie risvegliano la memoria, in questo caso personale. La notizia è che domenica 5 e domenica 12 maggio al Museo del Novecento a Milano, al mattino, ci sono due appuntamenti dedicati alla produzione pianistica di Mauricio Kagel (1931-2008), nell’ambito del ciclo concertistico che il Divertimento Ensemble dedica quest’anno al compositore argentino. Diversi-pianisti allievi interpretano, nei due concerti, una parte importante per pianoforte di questo autore,e pezzi per piccoli ensemble, sempre al piano. Dopo la notizia, i ricordi. La memoria, appunto. Non so più quanti anni or sono, ho “incontrato” Kagel, un summit al telefono. Ho semplicemente cercato il suo […]

  

Ritratti / Alla riscoperta del compositore Luciano Berio

Figura di primo piano dell’avanguardia musicale del Dopoguerra e pioniere nel campo della  musica elettronica, ha esplorato molteplici dimensioni compositive: dall’esperienza seriale alla musica concreta fino alle elaborazioni elettroacustiche e all’attenzione per il folclore, il jazz, la canzonetta. Rai Cultura ricorda il compositore Luciano Berio a sedici anni dalla scomparsa (avvenuta il 27 maggio 2003), proponendo una serie di appuntamenti in onda da sabato 4 maggio in seconda serata su Rai5 per lo spazio dedicato alla musica contemporanea. Apre l’omaggio la prima puntata della storica serie “C’è musica & musica”, in onda il 4 maggio alle 22.45 su Rai5. Programma […]

  

Rassegne / Donatoni, una musica che non passa mai

Ripercorrere i lavori del repertorio moderno di ieri, dell’altro ieri. Può sembrare una decisione che sa di polvere, detto così. Ma c’è repertorio e repertorio. Se la decisione riguarda i lavori del Novecento della cosiddetta avanguardia, italiana e non, si può rispondere (a difesa) che tanto è stato dimenticato; quante opere sono finite nell’oblio perché il secolo Ventesimo è stato troppo veloce. Molte cose sono state superate al volo, pure se frutto di grandi maestri. Risultato: le esecuzioni di certi nomi sono rare, di certi musicisti si parla, ci sono i libri, le biografie, dibattiti, testimonianze, ma la musica… Assente […]

  

Commento / Troppi concerti, nessun concerto: ci vuole una “regia”

Aprire a caso il giornale un giorno qualsiasi e scoprire che, nella stessa serata, ci sono diversi recital di prima grandezza. Notevoli pianisti, ultra-violinisti, un’orchestra da urlo, una stagione di contemporanea sempre più forte e un convegno sull’elettronica prima del “live”. Che bello, si dirà: quanta offerta. E arte. Questo succede a Milano – e probabilmente in altre città italiane – e fa piacere per carità. Ma succede anche – e questo ormai da parecchio tempo – che con una offerta così poi uno non sa dove sbattere la testa. Domande: vado a vedere il virtuoso Maurizio Pollini? Vado a […]

  

Musica da Camera / E’ tempo di “Energie Nove”

Girano sempre quelli nella musica, più o meno, un Belpaese che spazi in più ne concede pochi agli emergenti pure nella classica e dintorni, ai nuovi, nomi, ai talenti che si vogliono far conoscere anche qui in Italia, se poi arrivano dall’estero peggio ancora, i cancelli vengono serrati. Sembra la solita lamentazione ma, purtroppo, la situazione cambia poco. Non cambia affatto.  Ebbene ogni tanto una “crepa“ nelle pareti del sistema monolitico, in odor di protezionismo, si apre, forse c’è troppa umidità. E allora le sorprese, che faticosamente filtrano, sono belle. L’ultimo caso sotto mano è domani sera – 29 ottobre […]

  

Cultura musicale / Taccani: “Le note contemporanee? Un mondo dalle mille sfaccettature”

Sui media di oggi si trovano interviste e riflessioni riguardo all’universo mondo della musica. Alcune sono “degne” di essere sottolineate e ri-proposte, perché punti e spunti per riflettere e dibattere. Ecco alcuni scampoli scelti vergati da altrettanti autori, il tutto accompagnato con video e musica di compositori Giorgio Colombo Taccani (compositore) 1) “Nella danza la musica deve essere una componente dello spettacolo, non è l’unico oggetto sui cui si concentra l’attenzione del pubblico, il compositore deve capire che è funzionale all’insieme, questo comporta una focalizzazione sul dettaglio che non può prevaricare”; 2) “Perché in Italia la musica contemporanea è quasi […]

  

Scritto in Varie -
1 Commento »  

Reportage / Notte al Festival Highscore, un concerto a Pavia per girare il mondo

In quel di Pavia c’è un festival che ogni anno da nove, ad agosto, torna puntale come il Solleone. Si chiama Highscore, è stato fondato da due giovani che dopo quasi un decennio ora sono delle persone affermate nei loro campi: il compositore Giovanni Albini, che si occupa della direzione artistica, e il collega informatico Paolo Fosso impegnato sulla produzione. Ebbene i “live” dell’iniziativa, che nel suo insieme per l’edizione 2018 è finita ieri sera, fanno parte di un “pacchetto” (6-18 agosto) che comprende una masterclass durante la quale i partecipanti – perlopiù arrivati oltreoceano o dalla Corea del Sud […]

  

Scritto in Varie -
1 Commento »  

Personaggi / Stanko, le radici europee del free jazz

Non tutti sanno che il free jazz è anche un po’ nato nella “vecchia Europa” e non solo come vuole la storia più conosciuta in America tra Chicago e New York tra la fine degli anni Cinquanta e l’inizio dei Sessanta. E non tutti sanno che uno per precursori del genere è stato il trombettista polacco Tomasz Stanko: è giunta la notizia della sua morte all’età di 76 anni. Ad annunciare la scomparsa del personaggio è stata la radio pubblica della Polonia, citando la figlia dell’artista.  Prima di continuare c’è da mettere un punto fermo su che cosa si intende […]

  

Cultura musicale / Labor e Hasse, quante chicche nei concerti in provincia

In questo periodo dell’anno abbondano le proposte concertistiche, la provincia fa la sua parte. Per esempio nella zona di Milano, vedi Melzo dove oggi parte una mini rassegna la cui direzione artistica è a cura della professoressa-pianista Simonetta Heger, ultimamente già incontrata per un suo progetto al Conservatorio di Milano – “Verbotten” – dedicato alla musica nel periodo della dittatura nazista -; e riguardo alla sua collaborazione per la riscoperta del compositore italiano Aldo Finzi con iniziative cultural musicali oltreoceano. Ma veniamo al progetto in partenza nel pomeriggio: “Melzomusica 2018 – 32esima edizione”, è il titolo. Gli appuntamenti – pomeridiani […]

  

Estonia 1/ Tallinn, viaggio nella città della musica

Nel viaggio verso le terre di “Püha”, che significa “sacro”, il volo rallenta all’improvviso.  Ecco spuntare sagome di una città dai tratti medievali. E’ l’ora di atterrare nella capitale dell’Estonia, a Tallinn, che è affacciata sul Mar Baltico, di fronte a Helsinki. Con la sua parte antica – Patrimonio dell’Unesco dell’Umanità – la città è l’emblema di una rivoluzione pacifica tra cultura e tecnologie che non ha affatto “voglia” di frenare, anzi. In questo Stato, che continua a contribuire al rinnovamento della musica d’arte – primo punto di riferimento l’Accademia di Musica e Teatro (Eesti Muusika-ja Teatriakadeemia) diretta da Ivari […]

  

il Blog di Luca Pavanel © 2019