Storia di un monopattino assassino

MONOP

Il fattaccio è successo la scorsa estate. Ora è ritornato a galla con doppio clamore. Tanto che il baccano ha raggiunto un volume talmente alto che è stata scritta e approvata una legge in meno di un giorno. A furore di popolo. Ma riavvolgiamo il nastro. Ad agosto una signora anziana di 92 anni mentre percorre la rambla (viale alberato con controviale) di Carme de Esplugues de Llobregat, un comune a pochi passi da Barcellona, viene investita e gettata a terra da un ragazzino in monopattino. Il giovane andava a 30 km/h, la massima velocità consentita a questi trabiccoli elettrici. […]

  

Le spagnole sono le donne più desiderate in Europa

Penelope Cruz

Da un sondaggio raccolto consultando le maggiori piattaforme di siti per incontri e appuntamenti, sembra che le spagnole siano le donne più desiderate in Europa. Le spagnole hanno raccolto il massimo delle preferenze, stracciando le italiane tedesche. Il 45% degli italiani preferisce un appuntamento con una donna iberica. Idem per il 34% dei francesi, il 33% dei portoghesi, il 31% dei tedeschi e via così. Il discorso si fa completamente diverso se, invece, parliamo di uomini, perché sempre dal sondaggio, si evidenzia che le europee preferiscono gli italiani (al primo posto della hit-parade) e poi gli spagnoli. E indagando di […]

  

Dura lex sed lex a Barcellona

Justice

Quattro anni e dieci mesi di carcere per avere rubato un panino al prosciutto. È quanto il Tribunale di Barcellona chiede per un vagabondo che lo scorso marzo è entrato in una panetteria brandendo un lattina tagliata a coltello per farsi dare un panino da tre euro. L’aver puntato un grossolano coltello al commesso per il Codice Penale spagnolo è un atto di violenza e implica una pena più severa. altrimenti se la sarebbe cavata con una denuncia a piede libero, ha spiegato alla stampa l’avvocato d’ufficio che difende il senzatetto. L’accusato, un uomo definito ad alto rischio d’esclusione sociale, […]

  

Sesso in cambio di una stanza per vivere

annn

Nel quartiere vivace dela Latina, zona centrale di Madrid, da mesi si leggono annunci di questo genere: “In cambio di compagnia di una donna tra i 25 e i 45 anni, offro una stanza in una casa moderna, con cucina equipaggiata e bagno comodo”. Sui siti Internet per chi cerca una stanza in affitto, questi annunci sono in aumento. Quel termine “compagnia”, nasconde un’esplicita richiesta di sesso in cambio di un affitto. Lo sanno bene gli inserzionisti. A Madrid nelle zone periferiche a una quarantina di minuti di metro dal centro, una stanza in condivisione va dai 250 ai 350 […]

  

La Spagna è in vendita

Vista del porto turistico di Malaga, città da 365 giorni all'anni di sol,

Secondo un’inchiesta de El Pais, la Spagna è il primo paese in Europa in cui  gli stranieri comprano più proprietà immobiliare: una seconda casa dove vivere parte dell’anno o un casa per le vacanze in un luogo di villeggiatura caldo. Nei primi sei mesi del 2018 tedeschi, inglesi, francesi e altri hanno comprato quasi 54 mila abitazioni. Un record. Undici anni prima, erano meno di 30 mila. Dal 2014, invece, è avventa un’inversione e le compravendite da parte di stranieri sono salite alle stelle per numero e prezzo. Ma il vero boom si è verificato quest’anno, assieme all’aumento del valore delle […]

  

Trent’anni dal primo migrante

ildef

Fu trovato sulla spiaggia andalusa di Tarifa. Aveva pochi vestiti addosso impregnati d’acqua, le braccia disposte a croce col viso rivolto al cielo, dopo che aveva attraversato con una zattera improvvisata lo stretto di Gibilterra, morendo tra le onde. Il suo corpo il mare lo restituì il primo novembre del 1988. Era un marocchino attorno ai venticinque anni, fu la prima vittima censita dell’immigrazione attraverso il Mediterraneo. La sua immagine fu immortalata dal giornalista spagnolo Ildefonso Sena con la sua Nikkon: dieci scatti in bianco e nero che fecero il giro del mondo e denunciarono qualcosa che molti non conoscevano. […]

  

La guerra della ñ

NNN

Esiste soltanto nell’alfabeto castigliano. La ñ non è una cosa per tutte le lingue. La si trova soltanto nell’idioma del Cervantes e, col tempo, è diventata un orgoglioso segno identitario della lingua spagnola. La tilde era stata utilizzata, qualche anno fa, nel simbolo della prima presidenza di Madrid per l’Unione Europea: una e di Europa con sopra la tilde della eñe. Ora è in pericolo e, nell’era di Internet, rischia la scomparsa dalle tastiere. Lo testimoniano le numerose Espana invece di España. E anche se non è corretto, ci si abitua. Ma il quotidiano argentino El Clarin, non ci sta, […]

  

Il blog di Roberto Pellegrino © 2019