Nessun rimpianto per il leggendario Estadio Vicente Calderón, simbolo di Madrid e della squadra di calcio dell’Atletico. Dal 2017, dopo la chiusura, la struttura da 54 mila persone  è in fase di demolizione,  al suo posto sorgerà un villaggio residenziale, moderno ed ecosostenibile, sulle rive del fiume Manzanares.

La demolizione parziale dello Stadio Vicente Calderón simbolo del F.C.Atletico Madrid dal 1966

La demolizione parziale dello Stadio Vicente Calderón simbolo del F.C.Atletico Madrid dal 1966

La struttura sportiva per oltre cinquant’anni (fu inaugurato il 2 ottobre del 1966) è stato uno dei simboli della capitale di Spagna e tifosi e no, dell’Aletico Madrid,  nel maggio del 2017, hanno festeggiato all’interno  la sua chiusura. Una bella lezione per i milanesi che si oppongono alla demolizione dello Stadio Meazza-San Siro, una struttura palesemente vetusta e con i segni del cedimento. La nostalgia contro la sicurezza.

I lavori di demolizione del Vicente Calderón sono iniziati lo scorso  febbraio: a novembre è stata rimossa la tribuna principale, che occupava la tangenziale madrilena, la M-30 con il leggendario tunnel che attraversava quella parte del percorso sotto lo stadio.