Sprecopoli

A me il titolo non piace, e lo dico subito. E’ stata una scelta dell’editore. La copertina non è male e con il suo nero di fondo cerca di evocare una sorta di libro nero dello scialo di Stato. Cari commensali il titolo del libro non mi soddisfa per il semplice motivo che evoca una collezione disordinata di sprechi. E così non è. Con Cervi abbiamo cercato di dare una sistematicità allo spreco in Italia. Il ragionamento di fondo resta che se i contribuenti, come succede in Italia, danno allo Stato il 50 per cento della ricchezza che producono (la […]

  

Vorrei comprarmi la barca…

Cari amici la zuppa e il suo cuoco oggi vorrebbero parlare di sè stessi. Per un motivo molto semplice hanno entrambi intenzione di passare i prossimi trenta anni su una lussuosa barca a vela: la preferenza è per un Perini (non male anche i Wally). Dotata di satellitare internet per coltivare gli ingredienti della zuppa e scrivere poco altro. Per farlo ho scritto un libro sugli sprechi (sai che invenzione) della pubblica amministrazione e della politica. L’ho fatto con Mario Cervi. Anzi sarebbe più rispettoso dire che ho dato una mano al grande Cervi, per scrivere Sprecopoli (sai che titolo!). […]

  

I “cagasotto”

Eccone un altro. Pietro Ichino dal Corsera: “il liberismo ha bisogno della sinistra”. Dopo Gialesina con il loro “liberismo di sinistra” arriva un altro ipocrita. Abbiate coraggio: dimenticatevi i vostri salottini, abituatevi allo sputo in faccia, all’oltranzismo bignardesco. Porca miseria mi sono proprio rotto le balle di questi professori che hanno scoperto solo in tarda età le ricette liberali, e oggi ce le vogliono insegnare dal Corrierone. Ma non basta ce le insegnano con il ditino alzato: si fa così, è bene colà, siamo europei e anglosaxon. Mi viene una rabbia d’istinto: queste mammolette che hanno scoperto il liberismo in […]

  

I furbetti del contradino

Il Monte dei paschi di Siena non è una banca normale. Essa è infatti in mano ad una Fondazione che ha quasi il 60 per cento del capitale. E la Fondazione è della Provincia e Comune di Siena: e cioè della politica. Le nomine in banca, anche quelle di medio livello fino a poco tempo fa, (oggi non ne ho prova) venivano fatte con il consenso della politica locale senese. Ieri ha annunciato a sorpresa di comprare l’Antonveneta. 20 giorni fa gli spagnoli del Santander l’avevano catturata per 6,6 miliardi. Ieri Mps se l’è pappata per 9 miliardi e per […]

  

Il Nero che mi piace

Domani ne scrivo sul giornale, ma ai quattro commensali che mi seguono, glielo voglio dire in ateprima. Su questa faccenda degli immigrati bisogna stare attenti. Non sono preoccupato tanto del fenomeno razzista, ma del fatto che ci stiamo convincendo che essi, tutti, siano il problema dell’Italia. Non si riesce a distinguere il fatto che tra di loro ci sono dei delinquenti assassini, o dei fanatici religiosi, con il fatto che producono, ultimi dati istat, il 6,1 per cento della nostra ricchezza nazionale. Ce lo ficchiamo in testa che questi signori ci servono e ci aiutano? Fanno girare le nostre fabbriche, […]

  

il Blog di Nicola Porro © 2017