Oggi BB Bernabè ha inviato una lettera ai propri dipendenti raccontando il momento difficile che passa Telecom e le inchieste e bla bla. Pochi giorni fa aveva scritto un bel pistolotto sulla corruzione in Italia. Il cuoco ha l’impressione che anche il nostro BB inizi a far parte del club dei perfettini. Nella lettera indirizzata ai dipendenti, ma rivolta a noi, BB ci scrive : “In questi due anni in telecom italia abbiamo preso una serie di provvedimenti importanti per evitare che episodi che in passato hanno danneggiato la nostra reputazione possano
ripetersi in futuro”. C’è una cosa che al cuoco ronza in testa. La ottima giornalista del Sole 24 ore, Antonella Olivieri, nota come un rapporto interno, già nell’era Bernbè, mettesse in evidenza la possibilità che le operazioni di Telecom Italia Sparkle fossero fittizie. Ma di questa ombra non c’è traccia nel bilancio approvato da BB, che in sostanza scrive che tutto va bene. Uhhhhmmm. Questo è un ingrediente un po’ indigesto. Ma come BB dice che ha preso una serie di provvedimenti importanti, ma gli sfugge quello più importante? Oppure tutta questa vicenda Telecom Sparkle e Fastweb è solo una grande panna montata su un furbata fiscale. E dunque correttamente BB non ne fece un gran caso approvando il suo bilancio. Il cuoco che protende per questa ultima ipotesi, si chiede per quale motivo BB oggi voglia giocare il ruolo del gran moralista.