La rete, i Blog e Wiki

Chi scrive un blog dovrebbe evitare da parlar male della rete. Oggi il cuoco invece farà proprio questo: parlerà male della sua cucina. Le rivelazioni di Wikileads hanno diviso il mondo in due fronti: quelli che pensano che sia tutta una bufula e quelli che pensano che sia l’11 settembre della diplomazia. Le rivelazioni per il momento semplcimente non solo rivelazioni: per avere un’idea delle nottate del Cav, era suficiente Padellaro o Mauro. Eppure dalla Singora Clinton a Frattini il mondo delle cancellerie sembrerebbe seriamente incavolato. Non c’è dubbio che leggere un giudizio su Rep o su un dispaccio di […]

  

Di che colore sono i cigni

“Da un punto di vista logico è tutt’altro che ovvio che si sia giustificati nell’inferire asserzioni universali da asserzioni particolari, per quanto numerose siano queste ultime. Infatti qualsiasi conclusione tratta in questo modo può sempre rivelarsi falsa: per quanti numerosi siano i casi di cigni bianchi che possiamo aver osservato, ciò non giustifica la conclusione che tutti i cigni siano bianchi” Karl R.Popper. Logica della scoperta scientifica Dedicato ai sapientoni che si ricordano di Popper solo per la Tv e che si dimenticano dei propri pre-giudizi

  

Un governo Illiberale

Non ci si può credere. Che ti combina questo governo che si professa liberale? Tac: ti impone una tariffa minima per le parcelle dei vostri avvocati. Avete capito bene. Ieri il Senato ha deto il via libera alla riforma forense: tra poco verrà approvata anche alla Camera. Sì certo dentro ci saranno mille cose buone e giuste. Ma un solo ingrediente è sufficiente a rovinare l’intera zuppa. La riforma cancella la liberalizazzione fatta da Bersani. I motivi saranno splendidi, ma la sostanza è presto detta: da ora in poi gli avvocati non si potranno fare concorrenza sulle tariffe. Da che […]

  

Radio24 e la lettera scarlatta

Cari commensali sentite questa perchè è gustosa. Ieri pomeriggio mi chiama un gentile e professionale redattore della trasmissione che Oscar Giannino tiene ogni mattina su Radio24, la radio della Confindustria. Mi chiede se voglio partecipare questa mattina alle 9 al programma di Oscar che avrà come ospite Adolfo Urso. Accetto di buon grado per due motivi. Oscar è uno dei pochi liberali, nel senso che dò io alla parola, in circolazione ed è un ottimo giornalista. E la sua trasmissione, a cui ho già partecipato nel passato, a me sembra molto ben cucinata: una buona zuppa che mangio spesso. Questa […]

  

I fighetta di Milan

Le primarie democratiche di Milano hanno visto la vittoria di Pisapia. Sarà dunque lui a correre contro la Moratti. Ma cari commensali, di questo alla nostra zuppa importa poco. La spezia che ci garba aggiungere è la sconfitta della borghesia chic di Milano. Profumo e consorte, Guido Rossi, l’avvocatone, la Feltrinelli e i Moratti, tanto per intendersi avrebbero tutti fatto la fila per votare l’architettto Boeri. I salottini hanno perso un colpo. Certo Onida il giudice costituzionale (vatti a fidare del Cav che dice che alla corte sono tutti comunisti, c’è anche qualche popolare, di sinistra ovviamente) ha tagliato l’erba […]

  

SFinimento

Poco più di un anno fa il Giornale scriveva che Fini sembrava più un leader dell’opposizone che un componente del Pdl. Ben prima della casa di Montecarlo era evidente la presa di distanza di Fini dal Cav. Poi è arrivatro Montecarlo. Ma al cuoco sembra che la Scavolini e i Tulliani siano un accidente di tutta questa storia. Il governo era malato da quel dì. Oggi con il discorso di Fini si chiude baracca e burattini. E’ evidente. Sia un governicchio del Cav sia un governaccio dei tecnici (ma quali?) sarebbero una sciagura. Qualche considerazioncina di fine governo. 1 Il […]

  

Si addensano dei torbidi

Così diceva Jeeves riguardo le nubi che sorvolavano il castello di Blandings. Ma nel nostro caso i torbidi si addensano sull’economia. E il termometro è quanto ha deciso la Banca centrale americana ieri sera. Ecco il fattarello: la Fed comprerà nei prossimi mesi 600 miliardi di dolalri in titoli di stato a lunnga del debito americano. Per capirci è come se la banca d’Italia spendesse un terzo del pil Italiano per porarsi a casa i Btp emessi dal Tesoro. Cosa vuol dire tutto ciò? 1. La fed che ha una certa pratica dei numeretti si è evindetemente resa conto che […]

  

il Blog di Nicola Porro © 2017