Le tasse in America

Molti continuano a dire che l’evasione si potrebbe agevolmente battere con il contrasto di interessi: modello 36 per cento delle ristrutturazioni edilizie. Insomma potersi scaricare le spese e dunque obbligare i terzi ad emettere fatture. Ricevo da un nostro attento commensale questa analisi: La giro senza tagli. Mi sembra molto interessante. “Essendo un discreto viaggiatore, America compresa, non ho mai sopportato il luogo comune tanto sbandierato in questi mesi, secondo il quale in America (e in altri paesi anglosassoni), si può detrarre qualsiasi spesa così che il cittadino si fa rilasciare lo scontrino fiscale o la fattura da chiunque. Non […]

  

Tasse e disuguaglianza

Il cuoco come sapete non ama demonizzare la ricchezza. Solo poche settimane fa cucinai una zuppa in cui scrissi che per l’economia faceva meglio una Porsche di una tassa. Il cuoco ritiene inoltre che non sia combattendo le disuguaglianza che si vince la povertà. Questo pistolotto iniziale ad uso di coloro che assaggiassero per la prima volta la zuppa è d’obbligo. E lo cucino per un motivo molto semplice. Stamattina, come sempre, mi sono imbattuto nell’ineffabile Repubblica. Sono da qualche giorno fissati sulla disuguaglianza in Italia. E oggi pensate un po’ chi ti sentono per il loro scenario “allarme disuguaglianza, […]

  

Imprese a picco

Ci sono piccole cose di cui nessuno, quasi nessuno, si accorge. Ma fanno male. Parliamo di quel delicato meccanismo che si chiama mercato. E dello sfregio che burocrazia e tasse possono comportare alle imprese più piccole, quelle grazie alle quali campiamo. A Milano dal primo gennaio la giunta ha deciso di aumentare la tassazione per l’occupazione del suolo pubblico. Niente titoli sui giornali, poche informazioni. Eppure il suo effetto mortificante per le imprese sarà superiore al beneficio, ridotto, delle liberalizzazioni di Monti tanto (compreso il sottoscritto) strombazzate. Ve la faccio breve. Diciamo così una gru per trasportare materiale edilizio o […]

  

Le liberalizzazioni e i potenti

Il cuoco ritiene che si debba liberalizzare a più non posso. Il principio è semplice. Da una parte ci sono i fornitori dei servizi e i produttori, dall’altra gli utenti e i consumatori. Col tempo i primi si sono organizzati per ridurre la competizione e per rendere i loro prezzi più alti che in un mercato del tutto competitivo. Sia chiaro la competizione è molto faticosa. Ne sanno qualcosa milioni di piccoli imprenditori che ogni giorno si devono guadagnare la pagnotta, e non possono mai rimanere fermi. Bando alle ciance e passiamo ai fatti concreti. é vero che il servizio […]

  

Morire di Impresa

Negli ultimi due mesi una dozzina di piccoli imprenditori si è tolta la vita. Quando una crisi economica morde, il fallimento dell’azienda per un piccolo imprenditore è il fallimento della propria vita. Una caduta che sembra irreversibile. Purtroppo non è la prima crisi economica che affrontiamo e il fenomeno dei suicidi è una costante. Ciò che cambia è che l’urlo di disperazione e di rabbia dei nostri concittadini questa volta ha un indirizzo ben preciso: lo Stato. E ciò è molto pericoloso. In Italia non esiste quella fumettistica divisione tra capitale e lavoro, che qualche reduce degli anni Settanta vuole […]

  

il Blog di Nicola Porro © 2017