Perché le banche vanno difese

La realtà è che le banche negli anni scorsi hanno prestato troppo. Ma prendersela con le banche proprio non ci conviene. Volere difendere le banche sembra volere difendere l’indifendibile. Non è così. Ci troviamo nell’imbarazzante situazione per la quale ogni cinque euro prestati, uno è probabile che non venga restituito. Puff. Polverizzato dalle imprese che lo avevano ottenuto. La montagna di prestiti deteriorati è pari a circa 350 miliardi di euro. Si può anche pensare che una parte di questi siano stati affidati agli amici degli amici, come nel caso dell’Etruria. Ma delle due, l’una. O crediamo che praticamente tutte […]

  

Il codice penale sventolato come una banderuola

Sfidando il consenso di molti, vorrei sostenere la bontà di questa operazione. Ma sottolineare come il medesimo esecutivo rischi una gigantesca contraddizione. Il Consiglio dei ministri ha deciso di abrogare una serie di reati, trasformando la punizione da penale ad amministrativa. Sfidando il consenso di molti, vorrei sostenere la bontà di questa operazione. Ma sottolineare come il medesimo esecutivo rischi una gigantesca contraddizione. Saranno abrogati, tra gli altri, reati come quello di atti osceni, guida senza patente, ingiuria, evasione delle ritenute previdenziali e violazioni delle regole da parte di coloro che sono già stati autorizzati a coltivare la cannabis. In […]

  

Aldo Canovari, l’uomo che rende più Liberi i Libri

Chi è John Galt, ci si chiede retoricamente nello stupendo romanzo Atlas Shrugged di Ayn Rand. È l’eroe sconosciuto che combatte contro il mondo del conformismo, del politicamente corretto, è l’icona della libertà di impresa. Non esagero, ma anche noi abbiamo il nostro John Galt e in modo meno anglosassone si chiama Aldo Canovari. Un signore, classe 1946, da Macerata, che da esattamente trent’anni tiene in piedi la casa editrice LiberiLibri. A mani nude contro i cararrmati dell’editoria, pubblica libri liberali: autori noti e meno famosi, italiani e stranieri, classici e contemporanei. Il suo catalogo, i lettori di questa rubrica […]

  

L’evasione per Confindustria

palazzo confindustria

Ci risiamo con l’evasione fiscale causa di tutti i mali italiani. Nessuna la giustifica, ma sarebbe meglio forse ricordare che il nostro disastro derivi dall’eccesso di spesa pubblica, da un debito mostruoso e dall’incapacità di ridurre la pressione e l’oppressione fiscale. E invece no. È molto più finanziariamente corretto parlare di evasione. Il centro studi di Confindustria ha recentemente calcolato la nostra evasione in 122 miliari di euro. Il presidente della repubblica ha ripreso il dato nel suo discorso di fine d’anno. Peraltro gettando alle ortiche i calcoli fatti da un organo dello stato, che si chiama ministero dell’economia, e […]

  

Il fiuto di De Benedetti/La smentita

Carlo De Benedetti ospite a "Otto e Mezzo"

Ecco il testo completo della smentita di Cdb al primo pezzo del Giornale, come pubblicato dall’agenzia di stampa Ansa. Più che una replica una conferma. Per l’Ing si tratta di fiuto, niente notizie privilegiate, ma quella plusvalenza c’è. E una sottolineatura forse di troppo sul fatto che Cdb non ricopre più alcun incarico: oggi. ieri, al momento dell’acquisto delle azioni popolari, era presidente. Poco male se non si tratta di sfruttare info privilegiate. O no? Popolari:portavoce De Benedetti,nessuna notizia privilegiata Replica al Giornale su inchiesta relativa a plusvalenza (ANSA) – ROMA, 14 DIC – “Nessun abuso di informazione privilegiata c’e’ […]

  

Il fiuto di De Benedetti/La Plusvalenza

Sono passate due settimane dal pezzo in cui si raccontava della plusavalenza fatta da Cdb sulle Banche popolari. Acquisti realizzati un paio di giorni prima del varo ufficiale del decreto legge che le avrebbe trasformate in spa. Ma ancoa nulla si sa dell’inchiesta. In quattro puntate riepilogo la vicenda nella nostra zuppa. Nella prossima la smentita di un portavoce di Cdb che è tutta da leggere Si tratta di una bomba finanziaria. È tutto contenuto in un’informativa della guardia di Finanza, commissionata dalla Consob, a disposizione della Procura di Roma, nelle mani del procuratore Stefano Pesci, dopo essere transitata in […]

  

il Blog di Nicola Porro © 2017