Divieti, tasse e privatizzazioni flop. Tre storie folli targate Palazzo Chigi

Dalle contravvenzioni per chi fuma in auto al balzello sui libri sociali fino al caso Saipem: boiate a ripetizione A PROPOSITO DI SEMPLIFICAZIONI Con il decreto legislativo numero 6 dell’anno di grazia 2016 il governo all’articolo 24, comma 2, ha decretato il divieto di fumo in macchina se presenti minori o donne incinta. Per chi scrive, si tratta di una boiata pazzesca, ma quel che vogliamo raccontare in questa zuppa sono le complicazioni che ne nasceranno. Primo aspetto fondamentale gli agenti dovranno pizzicare il fumatore mentre spippazza. Zac. Lo scrutano al semaforo o in corsa e lo fermano. A quel […]

  

Liberali? Solo a parole

C’è chi confonde l’idea liberale con un’ideologia: un set di regole precise e immutabili. Un dogma. Il fascino liberale è che esso, piuttosto, è un metodo. Prendiamo il caso delle sigarette e del maldestro tentativo governativo (poi annacquato) di vietarne l’uso in auto in presenza di minori. È l’apoteosi dello statalismo. Cioè l’esatto contrario del metodo liberale. La religione di Stato (in alcuni paesi basta togliere il predicato) decide cosa sia buono e giusto per il singolo, usurpando il libero arbitrio. La «violenza» dell’imposizione statuale detta un comportamento o uno stile di vita, che, se non rispettato, procura sanzioni. Molti […]

  

il Blog di Nicola Porro © 2019