I comunisti, la morale e la prostituzione minorile.
Tutto si può’ riassumere in un episodio della mia vita.
Aereo che va verso Cuba, all’interno una massa di sinistroidi  arrapati per l’avvicinarsi dell’arrivo nell’isola dove il sogno comunista si e’ fatto realtà’. Mi domando: Ma come sarà’ questo sogno comunista che si e’ fatto reale? La risposta arriva il giorno dopo sulla spiaggia. Gli stessi sinistroidi arrapati che erano con me sull’aereo avevano finalmente una faccia meno arrapata e più’ soddisfatta. Ed era vero,il sogno comunista diventato realtà’ aveva permesso a questi militanti di poter finalmente scopare delle meravigliose ragazzine cubane in cambio di pochi dollari. Fu una rivelazione. Non e’ vero che il comunismo non e’ servito a nulla. Milioni di uomini vivono ancora oggi, non nella nostalgia dei discorsi di Berlinguer, ma nella nostalgia dell’impero Comunista che anziché moltiplicare pane e pesci (miracolo troppo populista) ha trasformato milioni di calze di nylon in milioni di trombate.