Sono tempi di attesa. Perche’ quando si e’ in salita e’ naturale chiedersi quando tempo manca alla discesa.
E questo tempo mancante ho deciso di sfruttarlo per guardarmi intorno .
E guardandomi attorno godo nell’affidarmi a quella forza di volonta’ che tra la disperazione e l’euforia mi fa scegliere la terza strada, quella di una certezza malinconica ma molto zen.
Quando la tasca e’ vuota nulla potra’ piu’ essere perso.
Aspettando godo raccontera’ l’invidiabile punto di vista di chi non ha piu’ nulla da perdere se non il tempo che gli resta da vivere.