“Gretini” e archistar: giù le mani da Notre-Dame

notre-dame-4150231_960_720

Giù le mani da Notre-Dame. Nel XIX secolo, dopo gli scempi della Rivoluzione Francese, la guglia della cattedrale fu ricostruita in stile gotico e dovrà essere ricostruita in stile gotico anche questa volta. Sì, perché fanno venire i brividi solo a sentirne parlare le proposte degli archistar (termine che definisce a modestissimo parere di chi qui scrive una banda di vandali contemporanei, dediti a sfregiare i centri urbani del mondo con i loro osceni progetti senz’anima) che si sono fatti avanti per immaginare il futuro della cattedrale, per la cui ricostruzione, dopo l’incendio dello scorso 15 aprile, è stato ormai […]

  

Il terrorismo, gli USA e la geopolitica del caos. Una spiegazione chiara

isis-copertina-300dpidollar-2387088_960_720

Solo pochi giorni fa, su questo blog si discuteva delle rinnovate tensioni tra Stati Uniti e Iran in merito alle sanzioni economiche imposte da Washington anche ai Paesi che in precedenza ne erano stati esentati. Evento questo oscurato dai tristi resoconti provenienti dallo Sri Lanka, vittima di attentati di matrice islamista. Ebbene, complici ponti e giorni festivi e il conseguente maggior tempo a disposizione da dedicare allo studio e alla lettura, è capitato sotto mano a chi qui vi scrive un testo assolutamente interessante e attuale, nonostante la sua pubblicazione risalga all’autunno del 2016, per meglio comprendere entrambi questi temi. […]

  

L’aggressione americana all’Iran è un vero pericolo. Per il mondo

A7F40B79-8E97-4016-95AB-9A4FB6070A28

Distruggere l’economia iraniana. Cioè distruggere la vita, le speranze, il futuro di migliaia di giovani, uomini e donne incolpevoli delle scelte del proprio Governo. Perché? “L’amministrazione Trump e i suoi alleati sono determinati a sostenere ed espandere la campagna di massima pressione economica contro l’Iran per mettere fine all’attività destabilizzante del regime che minaccia gli Stati Uniti, i nostri partner ed alleati, e la sicurezza in Medio Oriente”, si legge in un comunicato della Casa Bianca, che, spiega ancora, “mira ad azzerare l’export di petrolio iraniano, negando al regime la sua principale fonte di entrate”. Gli Stati Uniti nella giornata […]

  

Notre-Dame brucia: ma l’Europa cristiana è solo un ricordo

1555396133-lapresse-20190415235125-290652241555498639-lapresse-20190417125459-29079289 (1)

Una riflessione che sembra un pugno nello stomaco. Anzi, lo è. Perché pone di fronte a dati di fatto tragicamente concreti, tragicamente reali. L’ha scritta Carl Kinsella per il sito d’informazione irlandese Joe.ie, a proposito del drammatico incendio avvenuto lunedì alla cattedrale di Notre-Dame a Parigi, un simbolo di quell’Europa profonda e spirituale, un tempo conosciuta appunto come “cristianità”, colpevolmente dimenticato per troppi anni (il simbolo, la cristianità è invece stata scordata da un po’ più di tempo…).  Tanto dimenticato che, qualcuno ha detto tra le righe, i lavori di restauro, causa indiretta dell’incendio, procedevano a ritmo lento a causa della […]

  

La proposta: oscurare i graffiti su tv e giornali. Per umiliare i writers

grunge-1245651_960_720dav

Mentre l’Europa si sveglia ferita e impoverita per i danni inflitti da un incendio alla cattedrale di Notre-Dame di Parigi, luogo simbolo della Cristianità, torna prepotentemente alla ribalta sulle prime pagine dei quotidiani il tema della tutela dei beni culturali, che rappresentano i principali custodi e guardiani della memoria di ogni civiltà. Così, se Notre-Dame ci ha ricordato che il rischio di vedere il patrimonio collettivo danneggiato o sfregiato non è una remota possibilità neppure per i principali monumenti e ha scaldato la sensibilità di mecenati e politici noti in tutto il mondo (da Pinault ad Arnault, da Trump a […]

  

Cancellare il 25 aprile. Per tornare a parlare di presente (e futuro)

Benito-Mussolini1544891788-anpi-getty

Fascisti. Fascisti ovunque. Con l’approssimarsi del 25 aprile, come ogni anno, ritorna più minaccioso che mai lo spauracchio in fez e camicia nera. Ovviamente in prima fila a denunciare questo pericolosissimo ritorno di fiamma tricolore (si scherza, suvvia…) è l’ANPI, l’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia che, negli ultimi giorni, si è trovata coinvolta nell’ennesima e “attualissima” battaglia: la decadenza di Benito Mussolini da cittadino onorario di alcuni comuni italiani. Cittadinanza onoraria ovviamente conferita nella totalità dei casi durante il ventennio. Per non parlare di quel sindaco PD che, a Cremona, ha vietato una messa di suffragio in onore del Duce. O […]

  

Cyberuomini e transumanesimo: perché dal progresso (ogni tanto) si dovrebbe diffidare

cyberuomorobot-3010309_960_720

Progresso, tecnologia, innovazione, futuro, digitalizzazione. Concetti che sono solitamente espressi sempre e solo in senso positivo, per il loro impatto sulla società umana. Eppure non sempre il progresso ha portato cambiamenti in meglio. Basti pensare alla bomba atomica, o alla disoccupazione provocata dalla “robotizzazione”. Insomma, senza essere “luddisti” a tutti i costi, dal progresso, a volte, sarebbe bene diffidare. Specialmente quando questo rischia di disumanizzare la società. Lo spiega, ad esempio, nel suo ultimo lavoro (“Cyberuomo. L’alba del transumanesimo e il tramonto dell’umanità”, edito da Arianna Editrice), la scrittrice torinese Enrica Perucchietti. Uno dei primi capitoli si apre con un […]

  

Da Ustica a Regeni: quegli 85 morti senza verità

libro

“Quattro vicende, ottantacinque morti, nessuna verità”. Questa frase, che compare nella presentazione del libro “Segreti e intelligence. Ustica, Ilaria Alpi, Nicola Calipari, Giulio Regeni”, recentemente pubblicato per Mursia da Andrea Foffano, saggista ed esperto di servizi segreti, rende bene l’allucinante situazione di alcuni dei più clamorosi fatti della cronaca italiana dell’ultimo ventennio. Fatti che sono davvero rimasti, almeno per il grande pubblico, senza una spiegazione chiara. Il saggio di Foffano si occupa di provare a fornire delle risposte. “La verità – spiega l’autore – è merce rara e non solo in Italia. Purtroppo, in situazioni nelle quali determinati interessi economici e politici […]

  

Ucraina: la crisi che ha mostrato la debolezza dell’Europa

Ucraina_cover-1-600x851

Le elezioni presidenziali in Ucraina, che vedranno fronteggiarsi al ballottaggio il presidente uscente, Petro Poroshenko e il carismatico attore comico Vladimir Zelensky, hanno riportato alla ribalta delle cronache la guerra civile meno ricordata in Europa. Quella che fu provocata dalla rivolta dell’Euromaidan iniziata a novembre del 2013 e poi esplosa definitivamente nel febbraio 2014 con la cacciata del presidente eletto Viktor Janukovyč, “colpevole” di non aver ratificato l’accordo di associazione con l’Unione Europea. Fu l’inizio di un conflitto e di una crisi ancora non risolte, che portarono al famigerato gioco di sanzioni e controsanzioni tra l’Occidente e la Federazione Russa, […]

  

Il blog di Cristiano Puglisi © 2019