Oltre le Termopili: perché l’Iran non dovebbe essere un nemico

Copertina-4-2019-Primaarchitecture-3147832_960_720

Intervenendo alla 74esima Assemblea Generale delle Nazioni Unite, il presidente statunitense Donald Trump ha voluto ribadire, come se ce ne fosse stato bisogno, l’ostilità del suo paese verso l’Iran. E proprio l’Iran è l’argomento principe del 56esimo numero di Eurasia – Rivista di studi geopolitici, di imminente uscita, all’interno del quale è contenuto anche un modesto contributo di chi qui scrive. Un tema importante, del resto, quello dell’Iran, che merita di essere conosciuto e approfondito anche da un pubblico di non addetti ai lavori, per poter meglio comprendere le dinamiche che ruotano attorno alla questione, spesso affrontata in maniera molto […]

  

La cultura? In Italia non è più un valore

book-4373283_960_720monkey-3554261_960_720

Lo dicono i dati, lo dice l’evidenza empirica. E allora bisogna iniziare a parlare fuori dai denti. E affermarlo senza falsi timori. Affermare cosa? Che la cultura, in Italia, non serve più a una mazza! Dimenticate quello che vi raccontavano da bambini, cioè che chi studia, chi approfondisce, chi più sa poi ottiene una ricompensa: è tutto falso! Chi lo sostiene? L’autore di questo blog? No, i numeri. Basti dire infatti che, in questo momento, il libro più letto e il film più visto dagli italiani sarebbero, rispettivamente, “Le corna stanno bene su tutte. Ma io stavo meglio senza”, di tal […]

  

La “sfida alle stelle” di Giorgia Meloni. Che ora può puntare in alto

1457960088-olycom-20160309031855-18028559

Ancora troppo in pochi se ne sono resi conto, ma c’è forse un solo partito in Italia che, oggi come oggi, presenta una tendenza realmente positiva in termini di consenso e di prospettive di crescita. Si tratta di Fratelli d’Italia. Così, mentre si apre a Roma il tradizionale appuntamento annuale di Atreju, che si concluderà domenica e vedrà la partecipazione, tra gli altri, del premier ungherese Viktor Orban, la “sfida alle stelle” (è anche il titolo dell’edizione 2019) di Giorgia Meloni appare definitivamente lanciata. E gli spazi da conquistare potrebbero essere importanti. Perché larga parte dell’elettorato genericamente definibile come “di […]

  

Ora Renzi ha ricreato l’Ulivo e il bipolarismo. Con i grillini e contro Salvini…

Senato. Comunicazioni del presidente del Consiglio dei ministri in vista del Consiglio europeo del 28 e 29 giugno

Dunque l’ha fatto. Matteo Renzi ha lasciato il Partito Democratico, di cui è stato segretario. Lo ha fatto perché, dice lui, si è sentito un “intruso nella storia della Ditta che nei prossimi mesi si riprenderà D’Alema, Bersani e Speranza”. Ecco che, allora, sono già arrivate le grandi analisi. Si parla di un soggetto di riferimento dei moderati, dei liberali. Dei centristi insomma. Centristi che, sia tra gli eletti che tra gli elettori, sono in libera uscita sia da Forza Italia che dallo stesso Partito Democratico, che, dopo la scissione renziana, sarà, come correttamente prevede l’ex premier, sempre più orientato […]

  

Gli “Idraulici” ricordano l’impresa di Fiume. Per l’Italia che non si arrende

Fiume

Una bandiera del Regno d’Italia a Fiume, nell’ex Palazzo del Governatorato,ora sede del Museo storico di Rijeka, il luogo in cui 100 anni fa Gabriele D’Annunzio spiegò quello intriso dal sangue del Maggiore Randaccio. È scattata all’alba di questa mattina l’operazione #restiamofiumani. A compierla il misterioso gruppo de “Gli Idraulici”, già protagonista di azioni goliardiche a Bibbiano e Lampedusa e vicino al gruppo identitario de Il Talebano, diretto dal sociologo Fabrizio Fratus. “Oggi, nel centenario dell’impresa di Fiume – ha spiegato il gruppo in una nota – abbiamo voluto dimostrare che ora come allora alcuni Italiani non si arrendono. Abbiamo […]

  

La nuova Commissione UE potrebbe allentare l’austerità. Ma solo per arginare i sovranisti

1557418406-lapresse-20190507190859-29247055

L’Unione Europea sta, finalmente e a sorpresa, per allentare il laccio dell’austerità? Nella giornata odierna, con la presentazione della nuova Commissione guidata da Ursula Von Der Leyen, l’ex presidente del Consiglio italiano, Paolo Gentiloni, del Partito Democratico, ha ufficialmente ricevuto la nomina di commissario europeo all’Economia. Si tratta di un chiaro segnale, lanciato non solo all’opposizione italiana capeggiata dalla Lega del vicepremier uscente, Matteo Salvini, ma, più in generale, ai movimenti sovranisti di tutto il vecchio continente. Si tratta del segnale, cioè, che, con il nuovo Governo di Roma, il Conte bis, guidato da forze comunque europeiste, l’Italia dall’Unione avrà […]

  

Saviano e la cocaina: quella della sinistra liberal è pura cultura della morte

drugs-908533_960_720

C’è un nuovo episodio nella interminabile serie “vietato vietare”. Attore protagonista, questa volta, è il “bardo cosmopolita”, come lo definisce l’ottimo Diego Fusaro: Roberto Saviano. La proposta, lanciata dal sontuoso “red carpet” della Mostra del Cinema di Venezia, dove si trovava per presentare la trasposizione cinematografica del suo libro Zerozerozero, è di quelle forti: legalizzare la cocaina. Le motivazioni, come sempre avviene in questi casi, sono economiche. “La cocaina – ha detto il buon Saviano – andrebbe legalizzata, solo così si bloccherebbero i pozzi di petrolio delle organizzazioni criminali. La legalizzazione trasformerebbe l’economia mondiale”. Non c’è dubbio che sia così. Intanto, […]

  

“Per il bene del Paese”? Ma basta scemenze! E ipocrisie…

1550770558-camera-dei-deputati-lapresse

“Per il bene del Paese”. Non c’è frase utilizzata maggiormente a sproposito di questa, nel dibattito politico nazionale. Anche quest’ultimo Governo, il “Conte bis“, nasce perché tanti parlamentari hanno pensato soprattutto al “bene del Paese”. A dircelo sono loro stessi, deputati e senatori, quando intervistati sull’argomento. Lo stesso era accaduto con il Governo Monti, con il Governo Letta e con l’esecutivo giallo-verde recentemente fallito. Tutti agiscono per il “bene del Paese“, insomma. Soprattutto quando c’è da sostenere un esecutivo posticcio. Ma, in realtà, ogni volta che un politicante pronuncia quelle poche parole, la verità si suicida. O, meglio, viene uccisa. […]

  

Il blog di Cristiano Puglisi © 2019