Bisogna chiarire subito una cosa: chi qui scrive non ha mai avuto una grande passione per l’ex sindaco di Firenze ed ex premier Matteo Renzi. Però, in questa assurda fase della politica nazionale, gli va riconosciuto il merito di dire le cose più sensate, in seno alla maggioranza. Come la seguente frase: “Non decide lo Stato chi possiamo incontrare”, a commento del pasticciaccio dei “congiunti”, che l’ultimo DPCM varato dall’inquilino di Palazzo Chigi, Giuseppe Conte, ha indicato come le uniche persone che, dal 4 maggio, sarà possibile visitare. Con autocertificazione al seguito, naturalmente. Così, la Fase 2 dell’emergenza Coronavirus, in Italia, […]