Saviano, Grillo, il lavapiatti, l’Europa: Brexit, chi vince e chi perde

hellone

Tra il serio e il faceto. Brexit: chi vince e chi perde? Vince il senso di autodeterminazione del popolo inglese. Un sentimento insito nel genoma di ogni nazione che torna ad affacciarsi alle desolate lande dell’Europa dei mercanti, di cui se n’era dimenticato il senso. Vince il local. Perde il global, per una volta. Perde l’élite. Perde Renzi, come pedina dell’asse europeo. Il suo “i figli hanno bisogno di Europa”, pronunciato durante la forzata omelia post voto stamattina, stona fortemente con l’impossibilità di rallentare seriamente i flussi migratori, con i cervellini tricolore in fuga, con gli stessi figli d’Italia, col […]

  

5Stelle: bisogna saper perdere e capire la disfatta

35982158

Va detto: da chi vince bisogna apprendere, capire. Soprattutto se non si sa più come vincere. Mea culpa, mea culpa, mea maxima culpa. Da ripetere tre volte al giorno fino al 2018 – forse…-. Sordi alle sirene, nella forte convinzione di essere un tantino più furbi degli altri, abbiamo preso un gancio sinistro al fegato. Tutti. Nel frattempo monta la frenesia del cambiamento a qualsiasi condizione: da Renzi contro tutti a tutti contro Renzi. Ma non solo… Che sia una setta mascherata da operazione commerciale che ha saputo cavalcare la rivoluzione digitale, sempre promessa e mai arrivata, poco importa. Che sia […]

  

Nella biblioteca democratica ci sono i pensieri di Mao con i suoi 60milioni di morti?

13427998_1137020616385855_110036114993555846_nfeltri

Altro che Mein Kampf. Leggere la Bibbia in famiglia è un vero atto rivoluzionario, oggigiorno. Ognuno pensi alla sua biblioteca e se la componga e scomponga come caspita gli pare. Imporre testi dal sentore di Stato e censurarne altri puzza di antica novità, ricorda l’Italia del Savonarola o la Germania di Hitler, ricorda la Russia di Stalin. Ricorda la muffa che diciamo di aver scrostato. Nonostante non potrei generare mai un’apologia verso il Mein Kampf, sinceramente letto a fatica, una riflessione va fatta. Signori: volevate la libertà estrema, la maturità civile, intellettuale e politica? Quella che tutto puote, tutto vede? […]

  

Distruggere gli orticelli e far rinascere la destra, ora!

06 giugno 2016: il caos. Ormai si vota, si pensa cavalcando l’onda emotiva, senza base, né radice. Non importa come il Pd si sia ridotto (tra Banca Etruria, mafia capitale, politiche sull’immigrazione, indagati vari, ricchi premi e cotillons), non importa che il M5S sia una sorta di gioco di ruolo alla Orwell, lobotomizzante. Non importa più nulla ormai. Roma casus belli. Chi scriverà i discorsi al sindaco Raggi? Dalla funivia si vedrà meglio l’abusivismo edilizio, quei due tossici mentre si bucano, si potrà capire dove sono le buche o le buste dell’immondizia così da riuscire a fare per bene lo […]

  

Il blog di Emanuele Ricucci © 2018