Gli italiani stanno impazzendo. Ignorare l’emergenza psicologica è da criminali

Fratelli sudditi, io qui, dalla mia porzione di responsabilità in quarantena, come tutti noi, lo grido fino a farmi sanguinare le corde vocali: gli italiani stanno impazzendo nell’assenza di un domani. Della forma di un domani, schiacciati dal terrore. Si rischiano dei danni ben più profondi e duraturi. Una bomba a orologeria che sommata alla perdita del lavoro e della fiducia, rischia di essere peggiore, nel tempo, di ogni scenario sanitario. Non vi è pietà. Non vi è consolazione. Sì stringono al collo i sessanta metri quadri dell’appartamento di periferia. Sì stringono le pareti, come in un’antica trappola egiziana. Cautela, […]

  

Ci salveremo dal virus, ma è la paura che rischia di ammazzarci del tutto. Sanissimi in un mondo morto

Il senso di responsabilità e di comprensione del problema è altissimo. Eppure, mi mancano i miei amici. Mi manca mio padre e mio fratello, isolati da me anche nella settimana Santa, la prima senza mia madre che ha deciso di splendere nel firmamento troppo presto. Oltre ogni considerazione e polemica. Sto a casa, rispetto le leggi, ma non si può interrompere la semplice socialità per sempre. Non parlo della sacrosanta economia da far ripartire, qui parlo di altro. La psicologia è l’altra metà del cielo. Allora perché, magari dopo Pasqua, non permettere, (nel modo più sicuro e adeguato; non so, […]

  

Il blog di Emanuele Ricucci © 2020
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>