Quando all’America piaceva il Duce

duce

UN DOCUMENTO ECCEZIONALE È un documento eccezionale quello pubblicato dal Washington Post. Un breve video del 1927 girato dalla Fox Service (l’antesignana di Fox News) in cui il Duce d’Italia, Benito Mussolini, manda il suo saluto agli italiani d’America e all’America tutta. La Fox fu la prima azienda media a comprendere il potere del suono associato all’immagine; per questo, in quegli anni, iniziò a spedire per il mondo i suoi tecnici e le sue troupe a riprendere i grandi eventi dell’epoca e i grandi personaggi. Vennero anche in Italia perché Mussolini era considerato il politico all’avanguardia nella capacità di comunicazione […]

  

Mancava la chiesa: Eurabia avanza…

1444805539-perseguitati-cristiani

MARTIRE IN EUROPA L’hanno sgozzato mentre celebrava l’Eucaristia: “fonte e culmine di tutta la vita cristiana” (Lumen Gentium). Il Mistero profondo e vitale del percorso di salvezza concesso ad ognuno di noi. Il Dio che facendosi uomo è risorto, suscitando “scandalo e stoltezza”, si è offerto nella sua carne e nel suo sangue. Il cristianesimo è l’unica religione in cui un Dio si sacrifica per l’uomo e non il contrario; per questo un uomo sacrificato in nome di Dio, per un cristiano è una bestemmia. L’anziano prete sgozzato a Rouen è un martire cristiano nel cuore dell’Europa, in quella Francia […]

  

I sauditi dietro il golpe turco

turkey-security_

I SAUDITI SAPEVANO La fonte è Mujtahidd (@mujtahidd), un account twitter dietro il quale si cela un informatore saudita ben inserito nei meandri dei palazzi di Abu Dhabi e Ryad e con forti connessioni con le famiglie reali del Golfo; è lui a svelare che il colpo di Stato ad Ankara vedrebbe il coinvolgimento degli Emirati Arabi e dell’Arabia Saudita. In modo particolare, emergono le figure dei due ministri della Difesa: Mohammed bin Zayed Al Nahyan (principe ereditario di Abu Dhabi) e il giovane Moḥammad bin Salmān membro della famiglia Saudi e anche vice Primo Ministro Saudita che avrebbero saputo in anticipo […]

  

Buonisti: i morti di Nizza sono sulla vostra coscienza!

nizza

BASTA PRENDERCI PER IL CULO! Basta prenderci per il culo! Questa mostruosità l’avete creata voi e ha un nome preciso: si chiama multiculturalismo, la più evidente stortura ideologica del nostro tempo. Questa bestia che si annida nel cuore dell’Europa e che esplode periodicamente con una violenza cieca e disumana rappresenta il vero fallimento di tutto ciò che potevamo essere e che non saremo per vostra responsabilità. Non è importante sapere se il “franco-tunisino” che ha ammazzato 84 persone come stesse su una pista di bowling, fosse un terrorista addestrato dall’Isis, gli amici di quei sauditi che Hollande riceve con tutti […]

  

Quel “memorandum” e la verità sull’Iraq in una pagina

blair-bush-722327Unknowndie

UNA RIUNIONE SEGRETA È il 23 luglio del 2002, otto mesi prima l’inizio dell’Operazione Iraqi Freedom.  A Downing Street, il Primo Ministro britannico Tony Blair riunisce segretamente gli uomini più fidati del suo governo e i vertici dello Stato. Sono presenti: il Segretario alla Difesa Geoff Hoon il Ministro degli Esteri Jack Straw, anello di congiunzione con l’amministrazione Bush il capo del JIC (Joint Intelligence Commitee) John Scarlett (che l’anno dopo verrà messo a dirigere l’MI6) il Capo di Stato Maggiore Francis Richards il capo dello Staff di Downing Street Jonhatan Powell Personaggi di spicco del Partito Laburista come la baronessa […]

  

L’Europa fallisce, l’Eurasia cresce

SCO2SCO_(orthographic_projection).svg (1)

IL GRUPPO DI SHANGAI Nei giorni in cui l’UE è stata travolta dalla Brexit e l’intera costruzione europea ha iniziato a scricchiolare sotto i colpi della volontà popolare, dall’altra parte del mondo è avvenuta una cosa che i delicati sensori dei media occidentali non hanno registrato. A Tashkent, in Uzbekistan, i capi di Stato delle nazioni aderenti al “Gruppo di Shangai” (SCO – Shangai Cooperation Organization) hanno ratificato l’ingresso di altri due paesi: India e Pakistan. Il Gruppo di Shangai è stato fondato nel 1996 da Cina, Russia, Kazakistan, Kirgizistan e Tagikistan; nel 2001 è entrato a farne parte anche […]

  

Il blog di Giampaolo Rossi © 2017