Obama e il razzista anti-semita. La foto sparita per 10 anni di un rapporto nascosto

Obama_Farrakhan_2005anArmyForYourBlog_00

CATTIVE COMPAGNIE Siamo nel 2005, a Washington un giovane senatore dell’Illinois di nome Barack Obama partecipa al Congressional Black Caucus, l’incontro annuale tra esponenti della comunità afro-americana ed eletti “di colore” al Congresso Usa. Una foto dell’evento immortala Obama che sorride amichevolmente con Louis Farrakhan, ambiguo e controverso personaggio politico e religioso americano conosciuto sopratutto per le sue posizioni filo-islamiste, anti-semite e violentemente omofobe. Louis Farrakhan è il leader di Nation of Islam l’organizzazione americana che si propone di islamizzare l’America. Una sorta di setta pseudo religiosa che mette insieme radicalismo islamico, razzismo anti-bianco e anti-semitismo dietro la copertura della lotta […]

  

Russia e fake news: ossessioni dell’Europa

item_fakenewsfotorputinMainstream-media-fake-news

VOI PENSAVATE… Voi pensavate che il problema dell’Europa fosse la crisi economica e sociale prodotta da classi dirigenti incompetenti, l’immigrazione incontrollata, il terrorismo che insanguina le città e la deriva euro-arabica del suo modello multiculturale. Pensavate che il problema fosse lo svuotamento delle sovranità nazionali, il vulnus di democrazia e rappresentatività o i tecnocrati, i banchieri e la grande finanza che hanno ormai in mano i processi decisionali. Pensavate che il problema fosse il fallimento dell’euro, uno dei più dannosi esperimenti di alchimia monetaria della storia moderna. E invece no. Il problema dell’Europa sono le fake news di Putin. Altro […]

  

Donbass: la guerra fantasma

113344443_1_UKR1959672

I LORO FIGLI “I nostri figli andranno a scuola e nei parchi giochi. I loro si dovranno rintanare nei seminterrati … così vinceremo questa guerra”. Queste parole non le ha pronunciate un tagliagole dell’Isis o di Al Qaeda; o uno di quei despoti mediorientali contro cui l’Occidente lancia i suoi strali moralistici e le sue bombe umanitarie. Queste parole veementi e criminali le ha pronunciate nel 2014 Petro Poroshenko il Presidente dell’Ucraina; l’uomo scelto e voluto da Obama per trasformare quel Paese in una moderna nazione democratica. Un leader a cui l’Ue ha regalato in tre anni quasi 3 miliardi […]

  

Il blog di Giampaolo Rossi © 2018