Una Grande Mela per sei campioni

Certo fa un po’ strano vederli tutti in  giacca e cravatta o abito lungo nero  e non in canotta con l’aria felice ma un po’ sfatta sull’ultima salitina di Central Park . I cinque atleti azzurri che nella nostra storia di maratona hanno vinto a New York stamattina  hanno festeggiato a Milano i 40 anni di amicizia tra l’Italia e e gli organizzzatori della   42 chilometri più famosa del mondo.  Orlando Pizzolato (vincitore nel 1984 e nel 1985), Gianni Poli (1986), Giacomo Leone (1996), Franca Fiacconi (1998) e Francesca Porcellato (2001, categoria disabili) hanno incontrato Mary Wittenberg, presidente della New York Road Runners e  direttore […]

  

Europei di Maratona, Baldini si scalda

Si dice che un indizio non basta ma tre fanno una <prova>. E parlando di Stefano Baldini il <caso> da risolvere riguarda ovviamente il suo ritorno a correre la maratona. Chi non ricorda l’arrivo della gara olimpica di Pechino? L’azzurro taglia il traguardo in dodicesima posizione (secondo tra gli europei) dopo una corsa orgogliosa dominata dagli africani e onora il titolo conquistato quattro anni prima in Grecia. Bene, pochi minuti dopo l’arrivo, intervistato da una giornalista della Rai, Baldini  appoggiato ad una transenna annuncia che quella è ( sarà) la sua ultima maratona. Fine. Non c’è più storia. E lui che nella storia c’è […]

  

Scritto in Varie -
1 Commento »  

Tutti velocissimi in onore della regina

Il pezzo <serio> sulla maratona di Londra l’ho scritto per il sito del Giornale  e quindi chi vuol sapere qualcosa di più gli dia un’occhiata (http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=346750 ). Qui c’è un po’ di spazio per il <cazzeggio>. Detto che non è partito il keniano Martin Lel per un infortunio, che ha vinto il suo connazionale e compagno di squadra Samuel Wanjiru e che secondo e terzo sono arrivati Tsegaye Kebede (Etiopia) e Jaouad Gharib ( Marocco) che con <Sammy> formavano il podio olimpico a Pechino, passiamo a raccontare l’altra maratona, quella delle persone <normali>. Io l’ho intravista in tv. Sotto un sole […]

  

Una maratona per Michela

<Correre a Londra era quello che Michela voleva…portare il suo pettorale al traguardo credo sia il modo migliore per ricordarla>. Quando la settimana scorsa avevo sentito Pierpaolo Rossi, il fratello di Michela la ragazza  morta sotto le macerie della sua casa dell’Aquila durante il  terremoto, mi era tornato l’imbarazzo di quando anni fa facevo la <nera> e mi toccava bussare nelle case dopo le disgrazie o un omicidio:  <Cosa sta provando? Come si sente?>. Domande del <cazzo>, ( scusate il temine) che non servono a nulla e che a un servizio  aggiungono ancor meno. Anche perchè nel dolore la risposta e sempre […]

  

Londra, Lel cala il poker?

Martin Lel proverà a calare il poker sul traguardo londinese davanti a Buckingham Palace ma non sarà facile. Il campione keniano sarà infatti al via della maratona di Londra  domenica mattina anche se soffre di una contrattura ad un gluteo che ha rimediato durante il suo ultimo allenamento in Kenia.  <Sta molto meglio- spiega il suo allenatore Gabriele Rosa- ma è chiaro che questo infortunio non ci voleva è non è il miglior viatico per una maratona. Staremo a vedere>. Lel, vincitore della prova negli ultimi due anni e nel 2005, se riuscisse nell’impresa sarebbe il primo atleta a vincere per […]

  

Londra, Padova e… Besate

Domenica c’è chi corre la maratona a Londra, chi la corre a Padova e chi invece resta a Milano perchè il  pomeriggio è di turno e gli tocca lavorare.  Ma una sgambatina si può fare. C’è la campestre di Besate e le <tapasciate> sulle sponde del Ticino sono tra le gare che amo di più. Perchè i percorsi in riva al fiume e i single track dei boschi mi ricordano da vicinissimo quelli delle gare in mountain bike che resta ( ripeto resta ) la mia passione vera. Ho visto nelle risposte del post di Torino che ci sono già le […]

  

Scritto in Varie -
1 Commento »  

Torino, maratona da brividi

Tutto come previsto: dominio keniano nella 23ma maratona di Torino.  Tra gli uomini ha vinto Benson Barus che è arrivato al trraguardo di piazza castello in 2 ore, 9 minuti  con un vantaggio di 46 secondi sull’azzurro Ruggero Pertile. Al terzo posto, staccato di quasi due minuti l’altro keniano Paul Samuel. Dal Kenya arriva anche la vincitrice della corsa femminile, Agnes Kiprop (2 ore, 26 minuti e 22 secondi) che ha preceduto l’etiope Tirfi Beyene (2h29’23«) e l’italiana Bruna Genovese (2h30’51»). Fin qui i campioni. Ma meritano spazio anche gli oltre 1600 atleti che sono arrivati al traguardo in una giornata davvero <difficile> […]

  

Un cowboy al Giro: Armstrong c’è

<I will be in Venice, trust me…>. Una email all’ organizzatore del Giro Angelo Zomegnan per annunciare ciò che tutti si aspettavano: <Sarò alla partenza di Venezia, fidati di me>. Firmato: Lance Armstrong. C’era da scommetterci,  il texano di ferro ce l’ha fatta e correrà il suo primo Giro dItalia nonostante quella clavicola fracassata in Spagna alla Vuelta casilla y Leon il 23 marzo scorso. Sembrava il colpo del ko ai suoi sogni di rientro. Sembrava l’ennesima mossa della malasorte per metterlo fuori  gioco. E invece no perchè Armstrong ha messo in scena  un recupero record  in perfetto stile <marziano>. […]

  

Torino, sfida impossibile

Domenica si corre la maratona di Torino, edizione numero ventitrè. Sfida <impossibile> ho scritto nel titolino di questo post. Non per me e per i miei due amici di avventura Giovanni e Angelo visto che, se non ci saranno intoppi,  dovremmo arrivare al traguardo nell'<indecoroso> tempo di 3 ore e 45 minuti. La sfida impossibile sarà quella degli azzurri, dei top runner nostrani che vanno forte davvero ma non abbastanza da potersi opporre allo strapotere <africano> di questi ultimi anni. In gara maschile ci sara da seguire Ruggero Pertile, l’azzurro ha fatto un test positivo alla Stramilano e domenica si […]

  

Mezza pasquetta

Correre a Pasqua può essere complicato. Moglie, padri, madri, figli, il pranzo, la grigliata, l’uovo, la colomba…Insomma c’è da fare. Ma a pasquetta un paio di ore per una mezza maratona si possono trovare. E l’occasione giusta per <tirar giù > tutto quello che si è mangiato e mettersi a posto con la coscienza è a pochi chilometri da Milano, nel parco del Ticino. A Casterno, una frazioncina di Robecco sul Naviglio, c’è una bella gara  campestre ( ma bella davvero!) che si snoda  quasi interamente tra parco Sud e parco del Ticino, attraversando un paio di oasi naturalistiche e una […]

  

Quanto è dura la salita

Qualche anno fa parlando di ciclismo con un collega  della Gazzetta concordammo su una verità: la bicicletta ha  senso solo quando c’è la salita. Non c’è discussione. Chi ama pedalare su una bici da corsa sa pefettamente quanto sia duro un allenamento di una settantina di chilometri magari da solo in pianura. Non ti passa mai. Sudi, pedali, cerchi di far finta che non ci sia vento ma alla fine sei sempre lì. Con il campo di granturco a fianco,  con la risaia, con l’infinita  fila di pioppi, con quel rettilineo che il riflesso del sole fa sembrare una via d’acqua. E smanetti […]

  

Stramilano, il giorno dopo

Per me è’ andata come è andata, cioè male. Ma non importa. Oggi ho <corricchiato> e già la testa è alla maratona di Torino dove cercherò rivincite. Il giorno dopo la 38ma Stramilano però mi sembra giusto fare un paio di riflessioni più generali. Cinquantamila iscritti alla 10 chilometri e più di seimila alla mezza maratona sono la <prova> che a Milano c’è un sacco di gente che ha voglia di correre. Roma esclusa, non credo ci sia una città che possa vantare numeri simili. Ma il discorso vale solo per la Stramilano che è diventata una corsa ormai accettata e sostenuta […]

  

Scritto in Varie -
1 Commento »  
il blog di Antonio Ruzzo © 2017