Il Giro torna a Milano: giusto, ma non è un diritto

Nel 2011 il Giro d’Italia terminerà a Milano con una prova a cronometro. Bentornato.  Lo hanno annunciato oggi nella sala dell’Orologio del Comune di Milano il direttore della Gazzetta dello sport Andrea Monti,  il sindaco Letizia Moratti e l’assessore allo Sport e Tempo libero, Alan Rizzi.  Pace fatta, quindi. Fuga finita. «Dopo due anni di assenza – ha detto il sindaco Moratti – oggi diamo il bentornato al Giro d`Italia, una delle manifestazioni sportive più amate e seguite dagli italiani, nata nella nostra città un secolo fa. Milano torna a essere protagonista, appassionata del grande ciclismo. L’amministrazione intende organizzare una serie di […]

  

Milano-Brescia-Bologna: una staffetta per non dimenticare

Da  Milano a Brescia a Bologna. Non so quanti chilometri siano ma non pochi. E serviranno per allenare le gambe e tener viva la memoria. Sarà una staffetta per non dimenticare le stragi di piazza Fontana, piazza della Loggia e quella della stazione di Bologna, per ricordarsi  che la nostra storia è fatta anche di pagine di dolore e di misteri che chissà quando verranno svelati.  Con questo scopo  l’Associazione Gruppi Amatori Podistici, in collaborazione con la Provincia di Milano, ha organizzato per il ventiseiesimo anno di fila questa corsa per chi ama la maratona, che partirà domani alle 15.30 da […]

  

Europei di atletica, chi ben comincia…

Pronti via, due medaglie. Non è male. E se quella d’argento  di Alex Schwazer nella 20 chilometri di marcia  in un certo senso si poteva anche ipotizzare, <quella che non ti aspetti>, come direbbe nella sua inconfondibile  telecronaca Franco Bragagna, se la mette al collo Daniele Meucci. Che non è parente di quel Meucci che inventò il telefono ma un  quasi ingegnere, già laureato in informatica,  che si <colora> di bronzo nei diecimila, una distanza in cui tanti anni fa gli azzurri dominavano. E basta ricordare Alberto Cova, Salvatore Antibo o Stefano Mei per farsi venire la pelle d’oca. Ma torniamo al giovane pisano, […]

  

Il Tour? Lo hanno vinto anche Armstrong, Basso e Evans

Sui giornali di oggi, compreso il mio, un po’ tutti danno le pagelle al Tour de France. Promosso Contador che ha vinto, promosso Schleck che fino all’ultimo gli ha conteso la maglia gialla, promossa la squadra Rai che ha fatto il record di ascolti, promosse anche le cravatte di Andrea de Luca che ha commentato più che bene la corsa dalla studio con Beppe Conti. Va detto: il Tour non è stato entusiasmante. Non c’è stata una tappa epica e il massimo dell’adrenalina è stato il salto di catena di Schleck. Però secondo me ci sono tre atleti che in […]

  

Scritto in Varie -
1 Commento »  

Maratona e Stramilano: “qua la mano…”

Una stretta di mano. Un patto d’amicizia tra gli organizzatori che ci voleva e che al running milanese può solo portar bene. La Milano city Marathon e la Stramilano, grazie anche alla mediazione dell’ assessore allo sport del Comune di Milano Alan Rizzi, hanno firmato nei giorni scorsi l’accordo che porterà le due “classiche” a lavorare assieme. Dopo lo spostamento della maratona in primavera, periodo che da sempre era riservato alla Stramilano, l’aria s’era fatta  pesante e c’era il timore che le due competizioni si facessero un po’ le scarpe.  Era così diventato indispensabile trovare un punto d’incontro che evitasse sovrapposizioni e […]

  

Triathlon a Milano: buona la prima

Un chilometro e mezzo a nuoto, 40 chilometri in sella alla bicicletta e infine dieci chilometri di corsa. Queste le regole del Triathlon olimpico, lo sport di fatica che stamattina ha conquistato ill centro di Milano così come accade anche a Londra, Amburgo e Buenos Aires. Ho usato il verbo <conquistare> perchè sinceramente non pensavo che una città come Milano potesse organizzare e digerire una gara di triathlon praticamente tutta nel centro storico. Avevo dubbi perchè, dopo aver corso dieci maratone e almeno altrettante Stramilano, conosco l’accoglienza che i milanesi riservano agli atleti. E invece no. Fortunatamente è’ andato tutto […]

  

Quattrocento scalini per scalare le montagne d’Abruzzo

Quattrocento scalini. Quattrocento interminabili piccole rampe per scalare il centro storico di Rivisindoli e puntare, dopo essere stati a Roccaraso, verso Pescocostanzo. E’il percorso della gara dei tre Comuni che si correrà sabato e che io  ho provato questa mattina perchè da domani finite le ferie, si rientra in redazione e mi tocchera ripendere a fare i conti con l’afa e con l’umidità. Quattordici chilometri nel cuore dell”Abruzzo tutti più o meno sopra i 1300 metri; quattordici chilometri su una pista pedonale incantevole ma  anche durissima tra panorami mozzafiato e paesini che sono veri propri fotografie di quell’Abruzzo che si […]

  

Da Rivisondoli a Roccaraso, 14 km per correre in paradiso

Da Roccaraso a Rivisondoli a Pescocostanzo. Per chi non è pratico della zona siamo in Abruzzo a un’ottantina di chilometri dall’Aquila. Nell’Abruzzo dove in inverno si scia e dove d’estate si può correre, pedalare e camminare perchè qui ci sono sentieri e vette spettacolari che ti lasciano senza fiato. Un paradiso di natura. Intatto, silenzioso, profumato che ha i colori e le sfumature del tuo sogno perfetto se ti immagini la montagna che vorresti. Sabato qui si corre. Quattordici chilometri per il Memorial Valentini, la gara dei tre comuni organizzata dalla Podistica 2000 dell’Alto Sangro e valida anche come campionato […]

  

Contador si scusa, ma la toppa è peggio del buco

Ancora Tour perchè l’attegiamento di Alberto Contador non mi è andato giù sui Pirenei e ancor meno mi è piaciuto di fronte ai microfoni e ai taccuini dei cronisti. La toppa è stata peggio del buco. Come può lo spagnolo dire che non si è accorto che Andy Schleck era rimasto appiedato da un guasto? Come può dire che non l’ha visto quando è praticamente dall’inizio della corsa che i due si seguono anche quando vanno in bagno? Ogni campione ha la sua etica. Ogni campione può decidere di attaccare un avversario quando buca o gli cade la catena. La […]

  

Scritto in Varie -
1 Commento »  

Contador, campioni si nasce: signori forse no

Non mi piace commentare l’attualità ma la seconda tappa pirenaica e la maglia gialla che lascia le spalle di Andy Schleck per passare su quelle di Alberto Contador meritano due righe. Lo spagnolo è un campione, vincerà anche questo Tour ma continua a non starmi simpatico. Un paio di giorni fa aveva fatto perdere la tappa al suo compagno di squadra Vinoukourov andandolo a riprendere a pochi chilometri dal traguardo e ieri ha conquistato la testa della classifica approfittando di un guasto alla catena di Schleck . Il lussemburghese se ne stava andando quando il suo cambio si è aggrovigliato lasciandolo […]

  

Milano-Pavia, si corre il 14 novembre

Sarà il caldo insopportabile di questi giorni, sarà il sole che è una meraviglia ma se non dà tregua diventa un tormento, sta di fatto che non mi dispiace pensare che tra qyualche mese sarà novembre. Ho due certezze. La prima è che , finito di correre, non serviranno più un paio di ore per smettere di sudare e l’altra che 14 novembre si disputerà la 25ma edizione della Milano-Pavia. La data è ufficiale. Ho letto con piacere il comunicato degli organizzatori che ieri mi è arrivato in posta. Perchè la Milano-Pavia è una corsa unica, un po’ retrò nel […]

  

Scritto in Varie -
1 Commento »  

Milano apre il centro al triathlon olimpico

Milano apre le strade del centro per ospitare la Milano City Triathlon. Non so se sono io che sono fissato ma credo che questa, dopo l’ultima edizione della maratona, possa essere un’altra breccia nell’ìndifferenza che a volte questa città mostra per gli sport che non siano il calcio. Complimenti quindi all’assessore allo sport del Comune di Milano Alan Rizzi che ha ospitato questa mattina la conferenza stampa di presentazione della gara a Palazzo Marino, perchè anche questo è un segnale di attenzione.  Quello di domenica 25 luglio è un appuntamento sportivo assolutamente nuovo per la città. Un triathlon olimpico disputato per la prima volta […]

  

il blog di Antonio Ruzzo © 2017