Da Los Angeles a New York anche per Orrù, eroe di Sardegna

 Torno a parlare della Los Angeles New York per un atto di giustizia. Sì, perchè in questi due mesi, in questi settanta giorni, in queste settanta tappe da settanta chilometri l’attenzione sì è (giustamente) soffermata su Alex Bellini e sulla sua impresa. Ancora più immensa se si considera che il “marinaio” dell’Aprica tutto si può conseiderare fuorchè un runner. Ma Bellini non era il solo itliano tra i venti che hanno provato ad attraversare l’america cosat to coast correndo. A sudare, faticare, soffrire e imprecare c’era un altro atleta azzurro, runner vero, tosto come la terra da cui arriva: la […]

  

Neve e freddo sui colli della Ultra trail du Mont Blanc: Kilian Jornet fa tris

E tre. Per la terza volta   Kilian Jornet Burgada ha vinto  l’UTMB, l’ Ultra trail du Mont Blanc, l’ultramaratona  di 166 chilometri e 9500 metri di dislivello da superare che parte e arriva a Chamonix. Sulla mappa i corridori fanno il giro del Monte Bianco attraversando i tre versanti francese, italiano e svizzero ed è un corsa quasi infinita. Il fortissimo atleta catalano, già vincitore nelle ultime edizioni 2009 e 2008, ha tagliato il traguardo  in 20 ore, 36 minuti e 43 secondi, precedendo il connazionale Iker Karrera Aranburu di 8 minuti e 47 secondi, e il francese della North Face Sebastien […]

  

Alex Bellini, una corsa di 5mila chilometri che non finisce a New York

Ci penso e ci ripenso e continuo a soprendermi. Continuo a chiedermi come sia possibile, come si possano correre una settantina di chilometri ogni giorno per settanta giorni e come ci si possa svegliare all’alba e ricominciare a mettere un piede davanti all’altro. Mi sorprendo perchè so cosa significhi correre una maratona. So bene cosa voglia dire correrne due in una settimana e so come ci si sente la mattina dopo. Ma Alex Bellini mi lascia sempre a bocca aperta. Le sue imprese  sono forse un po’ la via per esorcizzare le mie paure. Come quella del mare aperto. E […]

  

Otztaler marathon, in 4mila al via per la granfondo più dura delle Alpi

C’era la neva sulle vette intorno a Solden stamattina alle sei e mezzo. Dopo le piogge dei giorni scorsi, c ‘era la neve e l’aria “fina” che si respira in montagna, quella che “pizzica” e ti gela mani e piedi quando sei in bici. Così per  gli oltre 4mila iscritti alla trentesima Otztaler Radmarathon non c’è stato solo da fare i conti con la fatica ma anche con il freddo. Questa è una delle gare ciclsitiche aperta a professionisti e dilettanti  più dure che si corrono sulle Alpi: 238 km e 5.500 metri di dislivello da affrontare, almeno nelle prime ore, […]

  

Alex Bellini ce l’ha fatta: nell’ultimo sprint batte anche Irene ( l’uragano)

E’ l’ultimo atto di un’avventura incredibile. Più di due mesi di corsa, 5mila chilometri in settanta tappe per tagliare in due l’America in un coast to coast  ai limiti della resistenza fisica e mentale. Alex Bellini è arrivato a New York e per l’ultimo atto della “LANY Footrace” gli è toccato uno “sprint” con l’uragano Irene che sta per abbattersi su Mahattan. E’ arrivato così in una città spaventata e barricata, chiusa e lontana dalle immagini frenetiche  a cui ci ha abituato. Quindi per gli ultimi 57 chilometri partenza anticipata e arrivo spostato non più a Central Park ma a […]

  

Mondiali di Daegu: pronti via due triplette keniane

Maratona e diecimila metri, primo atto al femminile dei campionati mondiali di atletica a Daegu in Corea del Sud: ai primi sei posti sei atlete keniane. Non c’è storia. Non ce n’è più da tempo nel fondo mondiale. E stamattina tra i grattacieli di Daegu ( a proposito complimenti agli organizzatori per la rotonda piazzata all’ultimo chilometroi della maratona!) è arrivata la conferma. La prima medaglia d’oro dei mondiali è andata a Edna Kiplagat che si è imposta nella maratona femminile davanti alle connazionali Priscah Jeptoo e Sharon Cherop in 2 ore 28 minuti e 43 secondi. E va detto che […]

  

Ultra trail du Mont Blanc: parte oggi la nona edizione

Parte tra poche ore la nona edizione dell’Ultra trail du Mont Blanc. La chiamano la corsa dei superlativi perchè non è una gara per tutti e perchè basta dare un’occhiata ai suoi numeri per capire di cosa si tratta:  166 chilometri, 9500 metri di dislivello da superare in semi autonomia, tre Paesi attraversati ( italia, Francia e Svizzera)  e 2300 iscritti, selezionati tra chi è riuscito ad acquisire i punteggi necessari nelle gare di trail in montagna. La partenza verrà data oggi pomeriggio alle 18.30 dal centro Chamonix-Mont-Blanc. E da lì si partira con l’obbiettivo e il sogno di fare […]

  

Giro della Padania, l’inutile polemica di Ferrero

Quando la politica mette il naso nello sport non è mai una buona cosa.  Non c’entrano destra , sinistra, centro o altro: credo che i politici lo sport lo debbamo fare più che parlarne,  così sono più lucidi perchè la fatica libera la mente. E così si eviterebbero polemiche inutili come l’ultima sul Giro cicislitico della Padania. Scrive Paolo Ferrero, segretario di Rifondazione comunista, al presidente della Federazione ciclistica italiana:: «Caro Presidente – recita la lettera aperta – sono venuto a conoscenza che nel calendario delle corse ciclistiche su strada per professionisti, quest`anno, dal 6 al 10 settembre, è previsto […]

  

Da Trieste a Ventimiglia in kayak: un’impresa per difendere le coste italiane

Non poteva scegliere giorno migliore Guido Grugnola per terminare la sua impresa. Da Trieste a Ventimiglia in kayak  con l’arrivo nelle stesse ore in cui cominciano i mondiali di canoa in Ungheria. Un viaggio-impresa che ha un preciso messaggio e non solo sportivo: scoprire, valorizzare e far cadere l’attenzione sulle coste italiane che purtroppo non se la passano benissimo.   Quattro mesi di navigazione, per circa 2 mila miglia, iniziati lo scorso 23 aprile e conclusi nella cittadina ligure al confine con la Francia. Per Grugnola, 53 anni, l’ abbraccio di amici e parenti davanti allo stabilimento balneare Margunaira:  «Questa navigazione – ha detto all’arrivo – […]

  

E alla fine è arrivato il caldo…e pedali davanti a un phon

Non ci si sperava più. Tolta una parentesi ( breve) di luglio,  quest’anno il caldo, quello torrido estivo che sembra di essere sui Pirenei, s’è fatto davvero desiderare. Ma ora ci siamo. A Milano sarà uno dei week end più caldi dell’anno con il termometro che sfiorerà i 40 gradi. Non so a quanti farà piacere ma per chi pedala in bici non è male. Sembra di avere davanti un grande phon acceso sulla tacca <tre> dell’aria calda. Si suda e ci si asciuga, si suda di nuovo e ci si asciuga ancora  e così si va avanti con un’occhiata al computerino […]

  

Il doping nelle granfondo? Cominciamo a togliere i premi

Qualche giorno fa, commentando un articolo di Beppe Severgnigni sul Corriere della sera che parlava di alcuni casi di doping nella Maratona delle Dolomiti, ho scritto che non mi sembrava giusto generalizzare. NON ho scritto che nelle granfondo non c’è doping ( lo so benissimo che c’è purtroppo…). Ciò che volevo dire è in realtà molto semplice: il doping è una piaga anche nel mondo amatoriale ma non credo che riguardi la maggiorparte di chi pedala. La stragrande maggioranza dei cicloamatori ( anche i cinquantenni..) si dopano con la passione, la fatica e i sacrifici. Punto. Ciò detto per rispondere […]

  

Tutto pronto per la Tor des geants, la maratona del cielo

Cinquecento concorrenti al via,  24 mila metri di dislivello da superare, 25 colli ad oltre 2.000 metri di quota da affrontare.  Bstano questi tre dati per capire cos’è  il “Tor des Geants”, la massacrante prova di trail in alta quota che si snoda per 330 chilometri lungo i sentieri valdostani e che tra poche settimane partirà per la sua seconda edizione.  La corsa – in programma dall’11 al 18 settembre – è una “super maratona” che si sviluppa ai piedi dei più importanti “quattromila” delle Alpi, attraversando il Parco nazionale del Gran Paradiso ed il Parco regionale del Mont Avic. Non è […]

  

il blog di Antonio Ruzzo © 2017