Atletica, Meucci dalle medaglie alla laurea in ingegneria

Studio e sport,  studio e atletica. Chi l’ha detto che non si possono conciliare? Il mens sana in corpore sano è una teoria che ha qualche annetto e funziona sempre e benissimo. Prova ne sono i tanti giovani che affiancano gli allemamenti alle ore di studio sui libri con risultati eccellenti.  Prova ne è che se un ragazzo si abitua alla fatica dello sport, alle sue regole, al programmare la preparazione per arrivare in condizioni perfette alla gara; si abitua a non mollare se qualcosa non gli riesce alla prima battuta e a soffrire quando ce n’è bisogno, si allena anche per […]

  

Scritto in Varie -
1 Commento »  

Vertical running in Vietnam, la Belotti scala il grattacielo di Ho Chi Minh

Valentina Belotti conquista il Vietnam, L’atleta bresciana ha trionfato ieri mattina nel «Bitexo vertical run» arrivando per prima sul grattacielo più alto di Ho Chi Minh City. Il Campione del Mondo in carica, Thomas Dold, ha vinto invece la gara maschile e con la quinta vittoria dell’anno mette al sicuro il suo primato nel «Vertical World Circuit» 2011. Ma torniamo a Valentina Belotti. La trentunenne di Edolo, camopionessa di corsa in montagna, negli ultimi mesi si è concentrata in queste particolari competizioni Vertical Running e ha saputo vincere gare importanti a Taipei, Milano e ora in Vietnam. Con questo risultato […]

  

Tra una settimana la maratona. E a New York nevica…

A New York nevica. E domenica prossima c’è la maratona…Il maltempo si sta abbattendo sulla costa Atlantica degli Stati Uniti. I meteorologi si aspettano fino a 30 centimetri di neve in alcune zone del Vermont, mentre in Maine e in Massachusetts potrebbero andare leggermente meglio, sono previsti 15 centimetri.  A a New York  si è già formato uno strato di neve e acqua, alcuni voli sono stati ritardati di oltre quattro ore e le autorità hanno già provveduto ad annullare alcuni voli diretti agli aeroporti Kennedy e LaGuardia. Chi tra sette giorni deve correre incroci le dita e mette in […]

  

Fare nuove piste ciclabili? Pensiamo anche a quelle che già esistono…

«Ingenti interventi decisivi sulla mobilità sostenibile sono urgentemente necessari, perché lo smog e la congestione del traffico hanno costi sociali enormi, in un periodo già di grande difficoltà». Così parlava pochi giorni fa il sindaco Giuliano Pisapia intervenendo all’apertura del Mobilitytech, il Forum internazionale sull’innovazione tecnologica per lo sviluppo della Mobilità. E come si fa a non dargli ragione. «Serve – aveva continuato Pisapia – un confronto continuo con la città, le altre istituzioni, gli altri comuni sugli ordinamenti, sul traffico, sulle isole ecologiche e sulle piste ciclabili». Già le piste ciclabili. Da sinistra a destra ormai ne parlano tutti […]

  

Scritto in Varie -
1 Commento »  

Smog, Palazzo Marino fissa le domeniche a piedi. Si ricordi anche della maratona

La milanocity marathon va. Si sono aperte poche settimane fa le iscrizioni per la Charity delle staffette che quest’anno saranno a numero chiuso e, a meno di 6 mesi dal via, la maratona milanese ha superato un nuovo traguardo: più di 1000 follower su twitter. il popolo dei runners che si muove anche su Internet sta dimostrando il suo interesse per una gara dal passato travagliato ma dal futuro “roseo”, un po’ come il colore del giornale che le sta dietro. La virata decisiva c’è stata un paio di anni fa e lo scorso anno l’organizzazione ha scommesso su una […]

  

Piove, quindi si corre. Soprattutto perchè…

Piove, quindi si corre. Soprattutto perchè a Milano, dopo qualche mese di siccità, ci sono talmente tante polveri velenose sull’asfalto che basta uno starnuto per alzarne una nuvoletta. E quindi con la pioggia finalmente si respira. Soprattutto perchè quando si va verso l’inverno finisce la “cicciocorsa” e tu ti senti un  po’ Blues Brother’s della serie  quando il gioco si fa duro…. “E infatti oggi al parco Sempione siamo solo noi…” dice subito Giorgio  quando incontra Alberto e il sottoscritto. Soprattutto perchè la pioggia che ti cade addosso e ti inzuppa ti fa tornare indietro negli anni quando giocavi a calcio e infangarsi […]

  

Scritto in Varie -
1 Commento »  

Vince la burocrazia. E la maratona a 100anni non è da Guinnes

La burocrazia è una cosa brutta. E fa paura. Chi, tra gli incubi ricorrenti, non ha mai avuto quello di finire “stritolato” negli ingranaggi di un ministero qualunque per un’omonimia o una cartella pazza? Chi non ha i sudori a freddo quando si ritrova nella casella delle lettere una cartella esattoriale? E la burocrazia non parla solo italiano, anche se è una lingua che conosce benissimo. Ma declina anche in inglese e indiano. Così Fauja Singh, l’atleta centenario che pochi giorni fa a Toronto aveva concluso una maratona da record, non entrerà nel Guinness dei Primati.  Il bureau ha infatti dichiarato  alla Bbc […]

  

La corsa è un “frullatore” che mette insieme tutto (e tutti)

Prendete un paio di giornalisti. Esageriamo, anche tre. Prendete un ex colonnello dei carabinieri non in pensione ma ora in altre importanti mansioni indaffarato e un poliziotto che corre dietro ai borseggiatori in metropolitana. Poi prendete  il più veloce deputato della Repubblica sulla distanza della maratona,  il miglior pizzaiolo di Milano, il miglior formaggiaio e il più convincente rappresentante di mobili sulla piazza. Non è finita. Prendete ora un ingengnere, un’informatica, un avvocato, un imprenditore e un ex cicciotello on dieci chili in meno che si occupa di finanza.  Che cos’hanno da spartire tra loro? Assolutamente nulla. Ma metteteli tutti insieme […]

  

A Venezia vincono etiopi e keniani. Ma anche Zanardi e Canali

E’ l’etiope Aredo Tadesse (2h09:13) il vincitore della 26esima VeniceMarathon che, al femminile, ha avuto la sua protagonista assoluta nella keniana Helena Kirop che, chiudendo in 2h23:37, ha demolito il personale e il record della corsa (2h27:02 della connazionale Lenah Cheruiyot nel 2008). Battuti ed entrambi secondi i leader della passata edizione, il keniano Simon Mukun (2h19:19) e l’etiope Makda Haji (2h27:30). Solo Etiopia, invece, sul terzo gradino del podio dove salgono Debebe Wolde (2h09:57) e Fantu Jimma (2h30:25). Settimo e primo degli italiani il carabiniere Danilo Goffi, 2h14:41. Per oltre 7000 runners è stata una giornata di corsa lunga […]

  

Venezia a misura di disabile, grazie alla maratona

Con le maratone si raccolgono fondi, si sostengono cause, si fanno battaglie sociali. Da domani con le maratone si abbattono anche le barriere architettoniche delle grandi città, quelle che impediscono ai disabili di viverle quotidianamente. E così grazie al un progetto nato nel 2005 «Venezia Accessibile – Le barriere si superano di Corsa» la maratona di Venezia sarà qualcosa in più di una semplice gara podistica. L’iniziativa prevede il rivestimento dei 13 ponti attraversati dalla maratona da speciali rampe di legno. Un percorso accessibile in un contesto di grande rilevanza storica e ambientale, da san Basilio ai Giardini di Sant’ Elena, […]

  

Domenica si corre anche a Trovo, nel Parco del Ticino

Il passaparola va di sms in sms già da giovedì pomeriggio. “Domenica si corre a Trovo…partenza aore 8.30″. Trovo?  E dov’è? Una volta c’erano le cartine, bastava incrociare D10 con B8, come nella battaglia navale ed ecco apparire Trovo. Un puntino, niente più. Una decina di case solitamente in questa stagione avvolte da una bella nebbiolina almeno fino a mezzogiorno.  Oggi invece c’è Internet così con un clic ti si apre una mappa che puoi ingrandire, spostare, far scorrere, arricchire di foto e informazioni. Trovo è un borgo in provincia di Pavia che sta nel parco del Ticino all’interno di […]

  

Scritto in Varie -
1 Commento »  

Moser dona la sua maglia rosa al Museo del Ghisallo

Ci sono gesti che hanno un significato particolare.  Sul fatto di “donare” ho una teoria tutta mia e cioè che spesso “privarsi”  a cui si è più affezionati per darle a qualcuno a cui vuoi comunicare un qualcosa di importante faccia bene all’anima e alla mente. Me evidentemente non sono il solo. Mi ha colpito una notizia che ho letto alcuni giorni fa e che riguarda Francesco Moser, un mito per chi ama la bicicletta. Il campione trentino si è privato  dell’unica maglia che ha custodito, quella del Giro 1984 vinto su Fignon, per farne dono a Fiorenzo Magni, presidente del […]

  

il blog di Antonio Ruzzo © 2017