Quanto costa una maratona? Parecchio, sempre di più soprattutto in tempi di crisi. Si comincia dal pettorale, si devono mettere in conto i costi di una trasferta di due o tre giorni, varie ed eventuali. E per chi <tiene famiglia> e si sposta con tutta la truppa spesso sono salassi. Così’ molti organizzatori si stanno muovendo per cercare di calmierare un settore che come tutti gli altri qualche flessione di presenze l’ha avuta e non potrebbe essere altrimenti. L’ultima iniziativa in questo senso  arriva dalla Maratona di Venezia. Il comitato organizzatore ha deciso infatti di mantenere invariata la quota d’iscrizione alla maratona del prossimo 27 ottobre, che dalla fine di giugno sarebbe  dovuto passare da 58 a 66 euro per gli italiani e da 84 a 96 euro per gli stranieri.  Non succederà.  Il prezzo del pettorale non aumenterà. “La decisione nasce dal desiderio di ascoltare il mercato e venire incontro agli appassionati, in un momento economico molto difficile- spiegano gli organizzatori della Venice Marathon-  Un momento  nel quale la flessibilità diventa l’unica arma per affrontare e superare gli ostacoli”. In linea con questo principio, il Direttivo del VeniceMarathon Club ha deciso quindi, per quest’anno, di evitare aumenti ed eventualmente di rimborsare tutti coloro che hanno effettuato l’iscrizione a quota maggiorata nei giorni di sabato 29 e domenica 30 giugno e tutti coloro che incurantemente verseranno la somma sbagliata.
Queste cifre resteranno fisse fino alla chiusura iscrizioni, prevista per il 30settembre. (www.venicemarathon.it)

Tag: , , ,