A un italiano la corsa più dura delle Alpi

La pioggia si temeva e la pioggia è arrivata. D’altronde è una costante di quest’estate che da Nord a Sud non ha  dato tregua. E anche alla partenza della 34aedizione della  Ötztaler Radmarathon la paura era quella.  Era cominciata bene con un via all’asciutto ma chi sperava di averla scampata si è dovuto ricredere ben presto. L”acqua è arrivata nel corso della gara su tutti i coraggiosi che stamattina alle 6.58 hanno oltrepassato il nastro di partenza di una della granfondo più dure delle Alpi. Cominciamo dalla fine. Ha vinto Roberto Cunico  (Team Beraldo) con il tempo di 7.05.12  ed è la seconda volta di […]

  

Malgrate, quando il triathlon si fa duro…

                Pensi a Malgrate, Lecco, Oggiono e ti torna alla mente una sponda del Lago di Como. Non “quel” raggio là, quello  del Manzoni, però più o meno siamo lì. La gita fuoriporta della domenica, le ville con i giardini a posto che si affacciano sui pontili, i traghetti che arrivano caricano e ripartono, la tranquillità delle camminate con il cono da passeggio, un caffè o solo una chiacchierata. Bella la calma del lago, dolce malinconia piena di storia e piena di storie come canta Van de Sfrooos che da queste parti è […]

  

Il campionato di calcio finalmente…O no?

Ci siamo. Tra poche ore con Chievo Verona- Juventus ricomincia il campionato di calcio. La cura di tutti mali. Il quadrifarmaco che ci toglie l’ansia delle cattive notizie. Deflazione? Tagliagole? Guerre? Ebola? Tra poche ore sarà tutto dimenticato, tutta un’esagerazione, la solita montatura  della stampa. Finchè dura va bene così. Ma meno male che torna il campionato così potremo rivedere quella “chicca” imperdibile  che è la Domenica sportiva che quest’anno annunciano rinnovata. Non più ospiti, ore e ore di commenti, moviole e lavagne tattiche  ma un sacco di novità. E cioè ospiti, ore e ore di commenti, moviole e lavagne tattiche. Meno male […]

  

Atene, Baldini, la maratona: un pezzo della nostra storia

Difficile intervistare Stefano Baldini. Almeno per me. Difficile perchè, come mai mi capita, ho fatto fatica a tenere a bada quel tifoso che dieci anni fa mentre lui entrava nel Panatinaikò era praticamente in piedi su una scrivania della redazione con un altro paio di colleghi. E chi se la scorda più quella maratona?  Quando l’Italia vinse il mondiale con la banda  Bearzot fu Nando Martellini dal Bernabeu a incorniciare la storia ripetendo per tre volte quel “Campioni del mondo” che segnò la gioventù di molti. Quella domenica  29 agosto di dieci anni fa toccò invece a Franco Bragagna fermare […]

  

“Felice di essere saltato in aria a Boston”

La storia è sempre quella. E c’è anche un proverbio: “Non tutti i mali vengono per nuocere…”. Che può sembrare una banalità però è sempre una bella botta di fiducia quando  qualcosa non gira come dovrebbe. E capita.  Nello sport ma anche nella vita. E allora si riparte. Si ricomincia sempre nonostante tutto. E così suona un po’ ad esempio la vicenda di James Costello più noto al mondo per una foto che non per il suo nome. Costello è quel signore che, sfortunatamente per lui, si trovava all’arrivo dell maratona di Boston quando esplosero le bombe della strage. La sua […]

  

L’Ironman? Una cioccolata con panna d’inverno…

Non ci penso nemmeno… Dicono tutti così e invece ci pensano, eccome se ci  pensano. Però si fa fatica anche  a pensarci: 4 chilometri a nuoto, 180 in bici e 42 di corsa sono davvero “tanta roba”.  Sette o otto ore per chi fa l’Ironman di mestiere, dodici, tredici anche quattordici per tutti gli altri.  Quelli normali, o “pazzi da legare”, dipende dai punti di vista. Che fa più impressione cambiandolo,  il punto di vista. E cioè salendo in piedi sul banco come insegnava il professor John Keating. Così un Ironman diventa una mezza giornata a sudare, imprecare, sfinirsi  mentre nella […]

  

Otztaler radmarathon, il tormento (e l’estasi) della bici

Dura è dura.  Anzi. Dicono sia la più terribile tra le granfondo che si pedalano sulle Alpi. Ma si sa come vanno queste cose. Uno si iscrive,  macina salite su salite, chilometri su chilometri e poi magari ha anche la sfortuna di beccare la giornata storta perchè piove o nevica. E con questa estate non è che sia un’ipotesi così fantasiosa. E allora quando arriva al traguardo non riesce a credere che sia finita. Così quando la racconta un po’ esagera…Ma non va così per la Ötztaler Radmarathon. Chi l’ha fatta non se la dimentica più. E’ davvero una fatica anche […]

  

Una ciclabile da Torino a Venezia? Qual buon Vento…

Tira un buon Vento. Con la ” v” maiuscola. E speriamo che porti qualcosa di buono. Magari un pista ciclabile lunga 700 chilometri che  scorrendo sugli argini del Po colleghi  Torino a Venezia. Un sogno? Probabilmente sì perchè la maggior parte delle volte nel nostro Paese questi restano sogni. Altrove no,  sul Danubio, sul Reno si traducono in filanti tratti d’asfalto con segnaletiche e servizi che portano turismo e tanto lavoro. E senza investimenti da fantascienza.  Normali opere viabilistiche che potrebbero essere fatte ad esempio anche sui Navigli milanesi dove serebbe sufficiente risfaltare e mettere un po’ di indicazioni. Opere che erano state […]

  

Fenomeni da baraccone e fenomeni sul serio

Nello sport ci sono fenomeni e fenomeni. Dovrebbero essere il campo, la vasca, la strada a stabilire se un campione è un campione. Così se non ci sono dubbi su Federica Pellegrini per la storia che ha scritto nel nuoto o su Vincenzo Nibali  per quella che ha cominciato a scrivere in bici  qualche perplessità in più la lasciano campioni, o presunti tali, come Mario Balotelli  e Antonio Cassano che sono finiti sulle prime pagine dei giornali in queste ore. Il primo ha appena indossato la nuova maglia del  Liverpoool, l’altro sta per togliersi dopo l’ennesima sceneggiata quella del Parma. I due hanno […]

  

L’oro (olimpico) di cui non si è accorto nessuno

Nei giorni dove l’acqua è “bollente”, ai campionati europei di nuoto  piovono medagli azzurre con Paltrinieri, Pellegrini e Cagnotto, o dove è tremendamente ghiacciata per l’Ice Bucket che raccoglie fondi per la Sla e che ormai è diventato un po’ una forma di protagonistmo, è giusto raccontare un oro olimpico di cui non parleranno in tanti. Giusto raccontare l’impresa di due ragazze che non passerà nè dai tg nè dalle prime pagine dei giornali. La coppia azzurra del Ciclismo, Sofia Beggin e Chiara Teocchi, si aggiudicata oggi  la medaglia d’oro agli Youth Olimpic Games di Nanjing in Cina  al termine […]

  

Con la bici in Himalaya: due ottomila in sette giorni

Ci vuole il fisico per fare certe cose. E spesso non basta perchè se non c’è la testa a darti una mano non ci si deve neppure provare. Salire in sette giorni due cime di 8mila metri e usare per i trasferimenti dai campi base solo mountainbike senza ossigeno supplementare non è impresa da poco. E’ una di quelle sfide che spesso ti fanno chiedere perchè? Ma chi glielo fa fare? E non c’è risposta o meglio c’è eccome. E ognuno ha la sua che arriva nel momento momento in cui nella testa scatta gli scatta la scintilla di una sfida […]

  

La mamma fa per tre e vince il titolo italiano

Si fa presto a dire mamma volante. Ma per Sara Tavecchio, milanese che si fa in tre  tra famiglia, lavoro e sport mai aggettivo sembra più adatto. Ma non sport tanto per fare sport. La Tavecchio è atleta sul serio, gareggia per il Triathlon Cremona Stradivari e, dopo che il mese scorso sul lago di Como ha messo dietro tutti negli Assoluti, è la nuova campionessa italiana di Tri Cross, uno sport dove si deve nuotare, correre e pedalare ma che sta al triathlon come il ciclocross sta al ciclismo. Cioè più duro. Due figli di due e sette anni, il […]

  

il blog di Antonio Ruzzo © 2017