Olimpiadi a Roma…(Ri)Spunta Montezemolo

Tutto torna. E così mentre il presidente del Comitato Olimpico Internazionale, Thomas Bach,  benedice la candidatura di ai Giochi Olimpici del 2024  « perchè Roma è una candidatura molto forte e l’Italia è una grande nazione olimpica ed ha già ospitato nel 1960 una memorabile edizione dei Giochi Estivi>, già si pensa  al comitato promotore .<Mister> Malagò dovrà fare le convocazioni e Renzi gli ha chiesto  una squadra “giovane e coesa” (“Coesa?”  ma un premier che si definisce 2.0 può  parlare come un Laqualunque qualsiasi?).  E quali sono i primi nomi che si fanno? Il presidente deve essere un personaggio conosciuto, di spessore e che […]

  

E’ già caos olimpico

Da questa mattina sono diventato “scettico”, “leghista” ,”sfascista” e “antipolitico”.  Bollato.  Si fa presto a beccarsi un’etichetta , basta non esser d’accordo con l’entusiasta truppa “olimpica”.  Il premier Renzi lancia la candidatura per il 2024  e il Paese si divide. Da una parte chi crede che con questi conti, con <mafia capitale>, e con Expo martoriato da inchieste e arresti  il governo farebbe meglio prima a mettere a posto le cose e poi pensare in grande. Dall’altra una bella squadra di illuminati strateghi a fare il tifo per il <sogno>,  perchè ora si dice così.  Una <ola> bipartisan  da Piero Fassino a Rosy Bindi […]

  

Si fa presto a dire Roma olimpica

Frasi fatte. Si fa presto a dire Roma olimpica. E si fa presto anche a dire “Più sport nelle scuole”, non costa nulla. E poi le parole passano e chi se le ricorda più? Però poi vai a vedere qual è la situazione  in molti istituti del Paese che non hanno neppure le palestre e ti metti le mani nei capelli. Parla chiaro l’ultima, spietata,  indagine del Censis.  Ma una frase non costa nulla. E così l’ha ripetuto ancora oggi il presidente del Coni Giovanni Malagò che le scuole sono una priorità. O forse lo erano. Già perchè dalle 11,17 di questa […]

  

Un paio di scarpe per far felice un bimbo

Chi dice che si potrebbe fare di più cominci a fare qualcosa. Possono un paio di vecchie scarpe portare un sorriso dove c’è poco da ridere? Regalare un piccolo sogno a chi non se lo può neppure permettere? Far felice un bimbo?  Evidentemente sì. E con questa convinzione un mese fa  è nato il progetto Katutura,   per raccoglie scarpe da running in buone condizioni da regalare ai bambini di una baraccopoli in Namibia.  L’idea  venuta al trainer azzurro del triathlon Sergio Contin e ad Alessandro Fabian durante un ritiro della nazionale in terra africana, dopo aver toccato con mano che nei quartieri […]

  

Il ravvedimento sospetto di Schwazer

“Salvate il soldato Schwazer“. Ciò veniva da scrivere quando, qualche anno fa, c’era un giovane uomo che stava pagando un prezzo troppo alto per un suo errore.  Non è mai il caso di star lì a pesare colpe e pene, perchè ogni vecenda fa storia a sè, ma il tiro al bersaglio contro l’ex carabiniere altatesino reo-confesso per l’uso di doping alla vigilia delle olimpiadi londinesi fu davvero eccessivo. C’è gente che per molto peggio la fa franca. Opinioni, ovviamente. Poi, come giusto che sia, ognuno si fa ( e si tiene ) le proprie convinzioni.  Però il calvario di […]

  

Pisa, la maratona di Natale

Per chi vuole correre una maratona prima di Natale questa è l’ultima possibilità. Ed è anche  l’occasione perfetta  per  costruirsi un buon alibi in previsione di cene e cenoni.  Quarantdue chilometri tre giorni prima del pranzo natalizio autorizzano poi qualche strappo alla regola. E’stata presentata questa mattina  la 16a edizione della PisaMarathon, che si correrà domenica 21 dicembre 2014 con partenza alle ore 9.  E quest’anno sarà record di partecipanti:  “Al momento gli iscritti sono 2520, 500 dei quali di nazionalità straniera – spiega Michele Passarelli Lio, Presidente PisaMarathon – Siamo luna delle competizioni agonistiche in Italia con la più alta percentuale di partecipanti esteri a conferma […]

  

Targare le bici? Ma che bella pensata…

Già la vedo la mia bici da crono con la targa… Eppure potrebbe succedere. In Lombardia (in Regione Lombardia) se ne discute da un po’, con più insistenza da quando, qualche mese fa, un ciclista investì a Milano una donna sulle strisce pedonali uccidendola. Poi il discorso era caduto a pioggia,  come sempre succede in questi casi,  su chi passa col rosso, su chi pedala sui marciapiedi, su tutte le infrazioni in genere. <Se le bici avessero la targa- sostengono i tifosi di questo progetto- tutto ciò succederebbe molto meno…>. Può darsi ma la prova non c’è.. Intanto oggi al Pirellone […]

  

La storia del triathlon ha gli occhi lucidi…

A volte le persone ti sorprendono. Basta guardarle negli occhi, osservarne i modi, fare attenzione a come si pongono e più o meno si capisce di che pasta sono fatte.  Ci si fida dell’intuito. Certo, si può sbagliare ma generalmente la prima impressione è quella che conta. E spesso è quella giusta. Qualche sera fa, alla presentazione del Triathlon di Cannes, ho incontrato Giorgio Alemanni. Non lo conoscevo ma sapevo che aveva scritto un libro sulla storia del triathlon.  Trent’anni di gare,  personaggi, ricordi vissuti in diretta e raccontati in prima persona visto che è stato uno dei primi triatleti italiani e ancora […]

  

Milano marathon, nuovo percorso e antiche paure…

Si riparte da un tracciato tutto nuovo. Si riparte con la convinzione che Expo sarà un traino importante per far diventare la Milano city marathon la festa che merita di essere. E si riparte da Haile Gebreselassie che, anche se ormai ha quasi appeso le sue scarpette al chiodo, resta un mito vivente sui 42chilometri e il 12 aprile ha promesso che sarà al via della 15ma maratona di Milano. Potere degli sponsor, potere di Adidas di cui Gebre e’  immagine e storia e  che quindi ha voce in capitolo per convocarlo in una maratona che ha bisogno di lui. […]

  

Il triathlon spiegato alle casalinghe…

Ci sono lettere che sono ancora come le lettere di una volta. Difficile oggi emozionarsi per un <tweet>, in 140 caratteri non sempre si riescono a trasmettere le sensazioni che si vogliono trasmettere. Si scrive, si clicca, si condivide poi arrivano i “mi piace”, tanti o pochi, molto spesso dati  senza pensarci troppo. Una lettera invece resta una lettera. C’è modo e tempo per spiegare e raccontare un sentimento, ci si può dilungare, argomentare, si colgono sfumature. Se poi una lettera è una dichiarazione d’amore verso lo sport che ami meglio ancora.  Giovanna Rossi presto farà un gara di triathlon e […]

  

Un Ironman alle Falde del Kilimangiaro

Daniel Fontana   ospite alle “Falde del Kilimangiaro”  su Raitre invita a due riflessioni. La prima è che il capitano della DDs se la cava bene anche in un talk-show ma credo che l’Ironman preferisca farlo anzichè raccontarlo in tv. Però bravo. Anzi bravissimo. Perchè a tanti davanti alle telecamere di uno studio televisivo si azzera la salivazione. E’ un po’ come il primo tuffo in mare con la boa della prima virata che ti sembra irraggiungibile: il pericolo di non trovare il coraggio di mettere i piedi in acqua è li dietro l’angolo.  E se capita tutto il resto sono chiacchiere. Invece […]

  

La Croisette? James Bond fa spazio ai triatleti

<Rendez-vous dimanche 19 avril 2015 à Cannes, ville mythique…>. Vuoi mettere i francesi. Basta sentirli parlare per lasciarsi affascinare. Così un semplice  appuntamento diventa un <rendez vous> e allora non si può più perdere…  La  Costa Azzurra, Cannes,  il festival del cinema ,  le star che sfilano,  i paparazzi che sgomitano per rubare uno scatto,  passa tutto in secondo piano.  Il prosimo 19 aprile sulla Croisette non ci saranno Daniel Craig, Monica Bellucci  e l’ Aston Martin di 007, la  missione impossible, anzi <possibilissima>, sarà quella dei triatleti e a strappare gli applausi toccherà a Jenny Fletcher, Daniel Fontana e Ivan Risti, tutti […]

  

il blog di Antonio Ruzzo © 2020