Lo sport fa gli auguri a Mattarella

«Ventiquattr’ore di idee per lo Sport”. Ventiquattr’ore per capire, spiegare e magari decidere quale può essere il ruolo dello sport nella vita di tutti i giorni, dal punto di vista di chi lo fa ma anche ( soprattutto) dal punto di vista delle amministrazioni. Ventiquattr’ore proprio nel giorno in cui sale al Colle il dodicesimo presidente della Repubblica, quel Sergio Mattarella a cui Giovanni Malagò, presidente del Coni fa gli auguri: “I complimenti sono doverosi, di rispetto, istituzionali – dice – ci aspettiamo un presidente vicino al nostro mondo che non è solo il mondo dello sport, ma il mondo dei […]

  

La Patagonia di corsa ti colpisce al cuore

Ammirazione e un po’ d’invidia. Ammirazione perchè correre 1200 chilometri in venti giorni attraversando uno dei più grandi deserti al mondo non è da tutti . Invidia perchè  la Patagonia è qualcosa che ti resta dentro per sempre. C’è il mal d’Africa, c’è la saudade e c’è la malinconia che ti resta sotto pelle quando sei stato nel Sud del mondo. L’impresa l’hanno firmata tre ultra runner di “Impossible to Possible” la spedizione aveva come obbiettivo la  traversata da Est a Ovest dell’intero deserto della Patagonia.  Detto fatto. Il riccionese  Stefano Gregoretti e i canadesi Ray Zahab e Ryan Grant ha compiuto, in semi-sufficienza ovvero con […]

  

Di troppo sport ci si ammala?

Salute, sport e  felicità possono diventare una fissazione. Si chiama “Sindrome del benessere” e, già dal nome, si capisce che non è  qualcosa da augurare a qualcuno. Il risultato è il contrario di ciò che  dovrebbe essere e cioè  l’ossessione per lo sport. Che anzichè far bene e dar serenità provocherebbe ansia e depressione.  Insomma una brutta malattia. E ciò che succede quando lo sport, sia esso il semplice fitness, sia l’attività agonistica più esasperata, diventa l’unica ragione di vita. Ed è ciò che raccontano i ricercatori della Cass Business School  dell’UNiversità di Londra in un libro in un nuovo libro intitolato […]

  

Passuello, Dogana e Csomor: il Forhans team cala gli assi

Il 2015 del Forhans Team comincia  da Miguel Benancio Sanchez vittima nel 1978 del regime militare argentino. Comincia dalla sedicesima edizione della corsa di Miguel che domenica scorsa a Roma ha visto al via settemila e la vittoria sui 10 km  di due “nuovi italiani”: il 25enne finanziere Ahmed El Mazoury, nato in Marocco e in Lombardia da quando aveva 5 anni, e Laila Soufyane, anche lei nata in Marocco, ma che ora vive in provincia di Roma  a Colleferro ed è primo caporal maggiore nell’Esercito italiano. Ma al via c’era anche il  Forhans Team con le sue traithlete di punta, Martina Dogana ed […]

  

Correre a Baia Chia dove la Sardegna è più blu…

 La Sardegna non ha bisogno di grandi presentazioni. Chi c’è stato in genere torna e chi non ci ha mai messo piede prima o poi ci va perchè, dall’entroterrà al mare, lì i colori sono davvero un’altra cosa. Il discorso vale anche per chi corre. Anzi vale di più. L’anno scorso furono in tremila al via della mezza maratoina che si corre a Baia Chia.  Tanti, tantissimi. Ma vuoi mettere correre da quelle parti? Vuoi mettere correre nella baia di fronte al promontorio di Chia uno dei posti più belli a Sud dell’Isola?  Così, c’è da scommetterci, saranno in tantissimi anche quest’anno, sicuramente […]

  

Lo sport di oggi? Brera lo racconterebbe così…

          Chissà come lo racconterebbe questo sport di oggi Gianni Brera. Non parliamo di calcio perchè li non c’è storia. Ma GiuanfuCarlo avrebbe stupito raccontando anche di tiro a segno che è un grande sport che pochi conoscono. Così sali sul palco dell’auditorium Testori della Regione Lombardia per premiare la nazionale femminile juniores campione d’Italia e  ti accorgi che negli occhi di Anna,  Pernilla e Gresia,  c’è la passione che è il motore che fa girare tutte le cose. Difficile spiegare. Ma Brera lo avrebbe fatto alla sua maniera, avrebbe trovato le parole, se ne sarebbe sicuramente inventata […]

  

Il Cimento finisce a secchiate

      Mai interrompere le tradizioni. E quella del Cimento nel Naviglio a Milano dura da più di un secolo, dal 1894.  Un tuffo da veri ardimentosi nelle acque gelide di un canale che è un pezzo di storia e un simbolo di questa città e che è la sfida più o meno goliardica tra le due società di Canottieri,  Olona  e Milano.  Quest’anno però il Naviglio è senz’acqua. Secco, prosciugato a fin di bene perchè in occasione di Expo il Comune ha ben pensato di rimettere a posto gli argini e le sponde che cadevano a pezzi. E visto […]

  

Eccesso di peso? E’ la sindrome dell’imbuto

Sport, alimentazione, buone abitudini a tavola, dieta mediterranea o altro ancora.  Tanti sanno ( o credono di sapere) cosa si deve fare per mantenersi in forma. Ma non lo fanno.  E’ la cosiddetta “Sindrome dell’imbuto” che più preoccupa medici e dietologi perchè più difficile da debellare, più delle cattive abitudini alimentari. Tradotto significa che  la maggioranza delle persone  in sovrappeso conosce perfettamente quali sono le sane abitudini alimentari eppure non le attua. È questo uno dei più eclatanti ed allarmanti risultati emersi dall’indagine che l’ADI ( Associazione Italiana di Dietetica e Nutrizione Clinica)  ha sviluppato nella sua ultima ricerca presentata nel corso dell’Obesity day.  […]

  

La corsa di Rebekah per dimenticare Boston

Ci sono storie che vanno raccontate perchè sono necessarie. Servono da sprone, a scrollarsi dosso ogni alibi possibile, sono esempio, danno coraggio, la voglia di andare avanti in modo ostinato e contrario, diventano iniezioni di adrenalina per chi ha un conto aperto con il destino. Ma anche per chi non ce l’ha e non si rende conto che c’è una bella differenza. E  la storia Rebekah Gregory DiMartino sopravvissuta alla strage della maratona di Boston di due anni fa è una di quelle. Non serve aggiungere altro, basta la cronaca a darne il senso. Rebekah quel 15 aprile del 2013 era […]

  

Premio Brera, lo sport che piaceva a “GiuanfuCarlo”

C’è un bel pezzo di storia dello sport nel premio Brera che si celebrerà la quattordicesima volta lunedì nella sala Testori della Regione Lombardia. Milan, Inter, Fabio Capello, Carlo Ancelotti, Valentina Vezzali, Daniele Molmenti chi è passato da queste parti è perche ha lasciato un segno, ha fatto qualcosa di importante. Ideato dal Circolo Culturale I Navigli, il “Premio Gianni Brera” è nato con l’intento di promuovere nel tempo gli insegnamenti e la memoria di quel grande scrittore del nostro tempo che fu Gianni Brera affinché continuasse negli anni a essere di esempio e ispirazione. Per questo motivo, a partire […]

  

Olimpiadi 2024? “Facite ammuina…”

«I presupposti sono completamente diversi rispetto ad esperienze del passato. Noi abbiamo il dovere di dare una speranza diversa all’Italia. Come ho sempre sostenuto, non solo il nostro mondo ma tutto il Paese ha bisogno di una ventata di ottimismo e i giovani hanno bisogno di sognare…». Così parlò Giovanni Malagò, presidente del Coni,  che oggi a Davos in Svizzera ha incontrato con il premier Matteo Renzi il presidente del Cio ( il Comitato olimpico internazionale)  Thomas Bach in merito alla candidatura di Roma per le Olimpiadi del 2024. Senza voler mancare di rispetto a nessuno ma torna alla mente  “Crozza nel Paese […]

  

Un anno di triathlon: ecco i più bravi

Cinquemila voti. Molti, ma molti di più degli anni passati. Cinquemila clic per scegliere i migliori della stagione 2014 del triathlon azzurro. Che è sempre una scelta difficile perchè alla fine sono bravi tutti. E verrebbe voglia di premiarli tutti: uomini, donne, giovani e meno giovani, ironman, triatleti, squadre, libri eventi. Però, come sempre capita, alla fine uno vince e si porta a casa quello spicchio di gloria in più. Come nelle gare, come nella vita per fare un po’ di spicciola filosofia. Che alla fine magari cambia poco e nulla, però resta. Ma resta soprattutto che in questi giorni oltre […]

  

il blog di Antonio Ruzzo © 2017