Mondiale half Ironman: Fontana c’è

Cannes16_DanielFontana

Sembra tutto semplice. Ed è forse proprio questa la differenza tra i grandi campioni e il resto del mondo. Che fanno sembrare facili cose che  facilissime non sono. Così una mattina incontri Daniel Fontana nell’atrio della DDs di Settimo milanese e, tra un saluto e una chiacchiera, scopri quasi per caso  che è in partenza per il campionato mondiale di mezzo Ironman che si corre domenica a Mooloolaba nella Sunshine Coast australiana. E a sentire l’azzurro-argentino sembra quasi che vada nell’altro emisfero perchè non ha nulla di meglio da fare: “Sì, avevo preso un biglietto mesi fa e così ho […]

  

Navigli, la prima maratona

rotarymar

Il Parco del Ticino, le sponde del Naviglio  attraversando Abbiategrasso, Albairate, Cassinetta di Lugagnano, Gudo Visconti, Magenta, Morimondo, Ozzero, Robecco sul Naviglio e Casterno e poi ancora Abbiategrasso. Quarantadue chilometri e 195 metri per la prima Maratona dei Navigli che si correrà  domenica 23 ottobre e che sarà un’ottima occasione per far conoscere, a chi non li conosce ancora, gioielli come l’abbazia di Morimondo, il Castello Sforzesco di Abbiategrasso, le conche del Da Vinci sul Naviglio di Bereguardo, il palazzo Cittadini-Stampa e le ville patrizie disseminate sulle sponde di un Canale che, oltre ad ad essere uno dei posti perfetti […]

  

Baldini ad Atene, sembra ieri

31srt01f1_mediagallery-page

Incroci per caso un post di Stefano Baldini e ti accorgi che sono già passati dodici anni. Sembra ieri, vola il tempo. Sembra ieri, stesso sole caldo caldissimo come quello torrido di Atene, con le docce in strada per passarci sotto a cercare un po’ di sollievo. Stesso sole alto che obbligava tutti, quasi tutti, a correre con gli occhiali. Stesso tramonto all’orizzonte che poi diventò dolcissimo. Oggi è un lunedì, dodici anni fa una domenica. Una giornata di lavoro come capita nelle redazioni dei quotifdiani. L’ l’ultima a seguire i Giochi che la maratona chiudeva. Come sempre. Mentre Baldini entrava […]

  

Ironman Vichy, Risti sul podio

ri

L’anno scorso era arrivato sesto, quest’anno terzo, sul podio. Così, se un Ironman fosse scienza esatta, nel 2017 Ivan Risti, già triatleta azzurro che ha esordito nel triathlon di lunga distanza solo due anni fa, l’Ironman di Vichy dovrebbe vincerlo. Sicuramente ci sono da fare gli scongiuri ma forse non è tempo perchè un podio in una gara internazionale importante quale è Vichy è comunque un successo da festeggiare. Bella gara che il vicecapitano della Dds di Settimo Milanese ha sempre condotto là davanti. Davanti nel nuoto, nei primi sia nella frazione in bici sia in quella di corsa che […]

  

Genitori agonisti? Figli bulli…

Forse è così, per carità, però il dubbio resta. Scrive oggi il Corriere della Sera  in una di quella pagine destinate ad alimentare  le discussioni estive sotto gli ombrelloni dove qualcuno (sempre meno)  ancora legge i quotidiani,  che i genitori troppo agonisti generano i figli bulli:” Grandi aspettative, richiesta di successi sportivi e scolastici, ecco come e quando l’agonismo di mamme e papà creano inadeguatezza e quindi aggressività…”. Gli psicologi puntano il dito, tanto i  genitori hanno le spalle larghe. Così se il bullismo nelle famiglie patriarcali era l’esito di un’educazione autoritaria e punitiva oggi, nell’era dell’agonismo dove i ragazzi […]

  

Swimrun, la Otillo del Lago Maggiore

Senza-titolo-1-k0KF--835x437@IlSole24Ore-Web1462183656_DSC_4978-590x3921462183630_DSC_4851-590x392

Poche ore  e il sogno di Diego Novella diventerà realtà. La prima volta di Swimrun Cheeers,  che poi è correre e nuotare, correre con la muta e nuotare con le scarpe da running, correre e nuotare avventurandosi tra laghi e montagne, correre e nuotare quasi all’infinito e poi gioire, esultare per la sfida comunque portata a termine e brindare con una buona birra, meglio se artigianale e prodotta negli stessi luoghi dove poche ore prima si è faticato e sudato. Senza l’assillo della vittoria, senza l’assillo del crono, del personale  da migliorare: vince chi arriva fino in fondo, vincono tutti quelli […]

  

Corsa, la hit dei parchi milanesi

4d431b41-ff03-4430-bcad-a2060a3d9437

Milano è una città che ha riscoperto i parchi. Perché, come tante per metropoli, il verde è un valore aggiunto, è relax, è la possibilità da fare passeggiate, di respirare e di fare sport. E Milano sempre di più è una città che fa sport all’aria aperta e corre. Una città di podisti che vanta anche il maggior numero di gare. Ce ne sono quasi ogni domenica per la gioia di chi ama fare sport e la «rabbia» di chi spesso deve fare i conti con le transenne e i blocchi del traffico. Si corre per beneficenza, si corrono staffette, ci […]

  

Bimbi, poco sport perchè non giocano

Finiti i Giochi si fanno i bilanci. E i bilanci trascinano polemiche. Una che va sempre di moda è che da noi, in Italia, si fa poco sport  e vinciamo poco ( che poi non è vero) perchè non ci sono strutture. Che non è del tutto vero. Al sud forse meno, ma al Nord le strutture ci sono. Non saremo la Norvegia o la Svezia ma se uno vuol fare sport un posto lo trova. A Milano, che molti diranno che non fa testo, gli impianti dove far sport sono parecchi. Il problema è che ci vanno in pochi e soprattutto che […]

  

Sagan, fenomeno olimpico

pet

Ma chi glielo ha fatto  fare a uno che è campione del mondo che quest’anno ha vinto anche  il Giro delle Fiandre, la Gand Wevelgem e tre tappe al Tour e che poteva tranquillamente dire la sua sua nelle gara olimpica su strada  di andare a rischiare l’osso del collo in mountainbike? Chi glielo ha fatto fare di andare a rischiare una figuraccia e di andare scatenare l’invidia di specialisti e campioni che si preparavano per la sfida olimpica da quattro anni? E chi glielo ha fatto fare di  risalire in sella ad una mtb dopo otto anni e dopo […]

  

Scritto in Varie -
1 Commento »  

Ridateci le Olimpiadi…

nikki-hamblin-4-1024x683

The end. Dopo tre settimane di ubriacatura olimpica stamattina in tv scorrevano le immagini degli atleti in partenza da Rio e, su Raiport2, andavano le repliche dell Giro con Tom Dumoulin maglia rosa in Olanda. Che tristezza. E adesso che si fa? Non ci sono più le batterie dei 400, non c’è più il volley, la pallanuoto,  non c’è più neanche il tiro con l’arco, la carabina o la pista magica di Elia Viviani che con quell’oro ci ha fatto ricoprire un mondo antico. E’ finita davvero. E per i malati di sport è una vera e propria crisi di astinenza. Ci […]

  

Maratona di Rio, Pertile c’è…

Campionati del mondo di atletica 2015

«Non so bene se oggi abbiano pesato di più i miei 42 anni o i 42 chilometri corsi. Ma la maratona bisogna correrla con il cuore e con la passione. Bisogna essere maratoneti per arrivare in fondo a un gara così…”. Vero, tutto vero. Anche quando arrivi lontano dai primi, anche quando arranchi nelle retrovie di una gara olimpica, anche quando non non sei là davanti. Anche quando chiudi trentottesimo a parecchi minuti dal primo. Ma ci sono tanti modi per essere protagonisti in una maratona. E basta incrociare lo sguardo di Ruggero Pertile all’arrivo del Sambodromo di Rio per […]

  

Scritto in Varie -
1 Commento »  

La marcia non fa cac…

1f1eb2f7-458b-4163-b6f9-ed2bd52e623d

E’ sempre brutto far le pulci ai colleghi. Anche perchè prima o poi capita a tutti di scivolare…Però alla foto e all’articolo a pagina 27 di Libero non si può non replicare. “La marcia fa cac…” per raccontare cosa è successo nella 50 chilometri al francese Yohann Diniz  è un titolo che non si può leggere. “La marcia fa cac…” per raccontare che a una decina di chilometri dal traguardo il francese si  accascia colpito da una crisi intestinale, barcolla, cerca di non cadere poi perde i sensi e finisce a terra non significa assolutamente nulla. Perchè lo hanno visto tutti […]

  

Scritto in Varie -
1 Commento »  
il blog di Antonio Ruzzo © 2017