Dall’arrampicata, al freeride, dal kayak alle escursioni anche più estreme. Dall’emozione che solo la montagna sa regalare all’ammirazione per le sfide spesso al limite dei protagonisti. Il Banff Mountain Film Festival World Tour  sarà soprattutto questo. E cioè un  viaggio ad altissima quota tra le vette attraverso i film migliori in circolazione che proverà a raccontare quanta adrenalina può regalare la montagna quando diventa azione ed avventura.  Siamo alla quinta edizione di una festival che ormai è diventato un appuntamento fisso per tutti gli appassionati di sport outdoor, un vero e proprio cult. . Il debutto domani ( e dopodomani) a Torino, poi Milano il 15 e 16 febbraio al cinema Odeon (inizio proiezione ore 20.15) e uindi un tour in tutta italia con altre 24 tappe febbraio e agosto 2017. Il Bannf offre agli spettatori italiani un’accurata selezione dei migliori filmati presentati alla 41esima edizione del festival canadese che si è svolto appunto a Banff  da cui prende il nome. Alpinismo, sci, sport outdoor e di endurance, natura in circa due ore di proiezione, tutte d’un fiato: “Racconta il mondo outdoor in tutte le sue sfumature mostrandoci la fatica e le emozioni dei protagonisti in imprese che sembrano impossibili – racconta Michele Boscacci, atleta azzurro  vincitore della Coppa del Mondo maschile di sci alpinismo nel 2016 –Io ho fatto dell’outdoor, di uno sport di endurance come lo scialpinismo, la mia professione. Non potrei stare senza il contatto con la natura. Ogni gara, ogni allenamento sono un’occasione per misurarsi con sé stessi, con la fatica, quella bella, con la performance. Ogni volta è un’occasione per imparare qualcosa di nuovo sulle mie potenzialità. La natura ti mette alla prova sta a te imparare a rispettarla e viverla con energia e con un sano spirito sportivo”.

 

Tag: , ,