Maratona, Pertile saluta: ci mancherà

per

Ruggero Pertile saluta e se ne va.  A 43 anni basta gare, basta agonismo, basta maratona. Giusto così. Di certo continuerà a correre, ad allenarsi e magari a mettere ancora qualche pettorale ma per sua voglia e  suo piacere. E perchè  la corsa è una brutta malattia che ti resta dentro: non semplice da curare. Ma di fatto ora è il nuovo direttore tecnico di Assindustria Sport Padova, la sua squadra di sempre. Quindi sempre atletica, ma in un’altra vita. Però uno come Ruggero Pertile mancherà all’atletica italiana. Non c’entrano medaglie e titoli che pure sono arrivati. Non c’entrano le vittorie a […]

  

Atleta ti dopi? Ma quanto ti dopi…

Sembra un spot che andava qualche anno fa. Ma purtroppo non lo è.”Il doping nello sport d’elite è molto più diffuso di quanto mostrano i controlli…”. Comincia così il lancio d’agenzia dell’Adn-Kronos che riporta uno studio dell’Università di Tübingen e della Harvard  Medical School che svela che  il 30 per cento degli atleti ai Campionati Mondiali di Atletica del 2011 a Daegu, in Corea del Sud, e il 45 per cento dei partecipanti ai Giochi  Pan-Arabi dello stesso anno a Doha, erano dopati.  Più di quanto si possa immaginare quindi.  E c’è poco da meravigliarsi vista la velocità a cui va il doping […]

  

A 75 anni coast to coast in Canada

20748232_1901187100204283_1243273737212801500_o

Chissà se esiste un’età per un record. Chissà se 75 anni sono il tempo giusto per  scrivere un pezzo di storia da raccontare a chi avrà voglia di ascoltarla. Da consegnare a penne, tastiere, ai social, moderna grancassa di un mondo che corre veloce spesso dietro al nulla. Battista Marchesi, arzillo alpino di 75 anni di Sedrina in in Val Brembana, terra tosta e terra Felice quando si parla di campioni, la sua impresa l’ha firmata un paio di giorni fa senza far tanto rumore. Quasi 6500 chilometri di corsa, una settantina al giorno, sulla  “Trans-Canada Highway number one ” […]

  

Bici e pionieri

monti

Renzo Monti pedalava su una bici da venti chili. Anche qualcuno in più. Tubi pesanti, bacchette, raggi, parafanghi, fanali, selle di cuoio e un trionfo di ferro e di lamiere. Ma il gesto era lo stesso, quello si sempre, quello di oggi. Salire in sella, raccomandarsi al cuore e ai muscoli e liberare la mente. Funziona sempre così. Perché la bici muove l’anima. Viaggi e passione, avventure da vivere e raccontare. Un secolo fa sulla strada di Chiavenna per Colico il viaggio era da Como a Vienna, sfida di un pioniere del cicloturismo che oggi è diventato un business. Un cappello […]

  

C’è il ciclismo e c’era una volta il calcio…

Con un poderoso scatto a cinquecento metri dal traguardo Chris Froome se ne va e vince la nona tappa della Vuelta di Spagna da Orihuela a Cumbre del Sol. Fine. Una “frullata” e gli altri dietro. C’è poco da discutere ed è il bello del ciclismo e di tutti quegli sport dove vince chi arriva primo. Poche regole e semplici, anzi una sola. Così si arriva al cuore dei tifosi, che si appassionano, fremono, si abbracciano, applaudono e alla fine gioiscono e piangono. Di gioia o di rabbia, dipende da come va a finire ma l’emozione è adesso. Così è […]

  

Ilaria nel Guinness: suo il triathlon più lungo

13613109_10154392245296108_7272003629899497812_o

E’ fatta ma non è finita. Ilaria Corli,  30 anni piacentina, due lauree nel cassetto e una terza in arrivo  e una passione  infinita per i viaggi a lunghissima gittata è  la donna che ha corso il triathlon più lungo al mondo. Oltre settemila chilometri in 85 giorni nuotando, pedalando e alla fine correndo. Un’impresa che la porta dritta dritta nel Guinness dei primati ma che forse vale molto di più per se stessa, per il suo modo di intendere lo sport,  l’avventura e un po’ la vita. E’ fatta ma non è finita perchè ieri pomeriggio alle 17.30 ha […]

  

Il “bicicidio” e gli idioti a pedali

bix

E ora il cerchio si chiude. Ci mancava solo il  “bicicidio” per sollevare un polverone che per colpa di qualche idiota mette sul banco degli imputati tutti i ciclisti  e rimpolpa un polemica sul fatto che in bici, nelle città, girano un sacco di balordi che investono i pedoni sui marciapiedi, che non si fermano ai semafori, che vanno in contromano etc etc etc… Lo storia è sui giornali di oggi, compreso il mio. Nel febbraio dello scorso anno Charlie Alliston,  un giovane che lavora come corriere-ciclista per una ditta di consegne, travolge Kim Briggs, 44 anni, madre di due […]

  

“Porto a New York i miei campioni down”

rosa2

C’è sempre una maratona da conquistare ma ora la sfida è un’altra. Per un maratoneta correre a New York è il coronamento di un sogno che a volte ti fa nascere e rinascere. Vale per i grandi campioni, vale per tutti. Vale per il professor Gabriele Rosa che nel mondo dell’atletica è un punto fermo. È il tecnico che ha scoperto gli atleti keniani, che ha insegnato loro che la corsa non era solo il cross, che li ha allenati e che li ha fatti vincere. Praticamente tutto e più di tutti. Con Paul Tergat, Martin Lel e il compianto […]

  

Otztaler, la corsa più dura

rodman-azimut-3

Ci sarà l’aria “fina” che si respira in montagna, quella che “pizzica” e ti gela mani e piedi quando sei in bici. Ötztaler Radmarathon numero 37, una storia infinita che da queste parti si scrive pedalando. Lo slogan parla chiaro, ma non mente: “è la competizione più dura e impegnativa delle Alpi” e chi l’ha fatta conferma. Ma nessuno si spaventa, anzi, Tant’è che negli ultimi anni è un crescendo di richieste di partecipazione.  Quest’anno oltre 19.000 domande per partire domenica mattina. Un unico e lungo percorso di 238 km con 5.500 m di dislivello, chiuso in gran parte al traffico. Si parte da Sölden nella valle tirolese […]

  

Molinari a Kona: si fa sul serio

mola3

“Vorrà dire che faremo il sacrificio di andare a Kona…” aveva scritto su Facebook  nel pomeriggio del 19 agosto Andrea d’Aquino, allenatore di Giulio Molinari , non appena gli è arrivata la notizia della qualificazione del suo atleta per la finale Ironman. E i conti tornano.  Molinari che va a Kona al primo tentativo è nella natura delle cose. E’ logico. E non solo perchè il carabiniere azzurro è in questo momento tra i più forti triatleti in circolazione, non solo perchè a giugno ha vinto il 70.3 di Staffordshire,  contea di sua Maestà nelle Midlands occidentali inglesi, non solo perchè […]

  

Nibali, la Vuelta e la Rai gioca a biliardo

Ciclismo, Vuelta: impresa di Nibali ad Andorra

Pazienza la Juve e il tormentone di Marchisio che va o non va, forse resta e chissenefrega. Pazienza  Sarri che è in silenzio stampa e non parla e ce ne faremo una ragione. E che poi però, se ci sono i soldi dei contratti dell’Uefa,  la parola la ritrova in tutta fretta. Eccome se la ritrova.  Pazienza per la Var che doveva salvare il calcio e invece aggiunge chiacchiere e dubbi ad uno sport che vive di chiacchiere e dubbi. Pazienza tutto. Anche i campionati di biliardo che per tutto il pomeriggio imperversano sui canali di Raisport. Però poi Vincenzo […]

  

Due ironman in un giorno: a chi giova?

elba

Due Ironman in un giorno solo. Il 24 settembre l’Italia sarà l’ombelico del triathlon di lunga gittata con la prima edizione dell’Ironman Italy che si disputerà a Cervia e quella storica di Elbaman che si corre ormai da ventitrè anni tra le acque e sulle montagne dell’Isola d’Elba. Due ironman in un giorno solo sono nello stesso tempo un’abbondanza ma anche uno spreco. Un’abbondanza perchè, nonostante la concomitanza le due gare sono entrambe sold out, 2500 iscritti in Romagna, 920 in Toscana, segno di un movimento e di uno sport che per i grandi giornali sportivi (e non) resta di […]

  

il blog di Antonio Ruzzo © 2017