In Triennale il Rinascimento della bici

triennale

La luminosità della cultura contro le tenebre della barbarie. C’era un Rinascimento nel XIV secolo e ce n’è uno anche oggi fatto di linee e angoli che incrociano telai, di rapporti e pedivelle, di titanio, di carbonio, di tecnologia e di stile che si fonde in quel mezzo “non solo di trasporto” che è (e sarà sempre di più) la bicicletta. Quindici bici per raccontare duecento anni di storia. Per testimoniare la vitalità delle due ruote vanto industriale e artigianale italiano. La bicicletta celebra alla Triennale di Milano il suo rinascimento con «The Bicycle Renaissance», una mostra che racconta un […]

  

Allenamenti in pausa pranzo: siamo tutti come Zorro…

28055799_10215451092140294_5892578299235748168_n

“Io la borsa ce l’ho sempre in macchina, non si sa mai…” mi diceva pochi giorni fa un “ragazzo” sui quaranta che lavora in una società di intermediazione immobiliare e che ho incontrato negli spogliatoi della palestra. Anche io borsa e scarpe le ho sempre  nel bauletto centrale della mia moto.  Due chiacchiere,  una sintonia quasi perfetta. Stessi ritmi, stessa situazione, stessi problemi.  I figli a scuola la mattina, il lavoro, la riunione, la cena, i compiti dei ragazzi da controllare e buonanotte…E il lungo che serviva per la maratona? E le ripetute e gli scatti in salita per potenziare gambe e […]

  

Scritto in Varie -
1 Commento »  

Burian, la corsa e il fieno in cascina

Burian si fa sentire e, usando un’espressione cara a un mio ex direttore che ogni volta che la sentiva pronunciare in riunione diventava verde di collera, l’Italia è “nella morsa del freddo”. Un po’ come dire che il “traffico è in tilt”quando c’è lo sciopero dei mezzi pubblici. Ma tant’è. Le temperature sfiorano addirittura i -10-15 gradi in Pianura Padana e gli esperti avvisano che fino a venerdì il freddo non mollerà. Non solo. Ci aspetta una nuova ondata di neve perchè dopo “Burian”, arriverà “Big Snow”con una perturbazione atlantica che porterà sconquassi e disagi. Si parla del tempo, un po’ come […]

  

Il Trittico e una rivoluzione fatta sottovoce…

17855443_1320187834695944_1677609358007113977_o

C’è un altro Trittico oltre a quello lombardo ed è una storia tutta da raccontare. Innanzitutto perchè è un’idea di ciclismo a cui sarebbe bello abituarsi, un’idea che, come dicono gli organizzatori,”nasce dal basso” ed è un po’ la quintessenza di un ciclismo più libero che mettendo insieme una serie di meno alla fine riesce a dare più gusto e più fascino alla dolce fatica del pedalare.  Meno frenesia, meno agonismo,  meno treni da fissati,  meno classifiche, meno tempi, meno griglie  ma soprattutto meno iscrizioni perchè non si paga e meno regole perchè ognuno corre con la bici che ha […]

  

Vincere o partecipare?

Ieri sera in a Marsiglia la nazionale italiana di rugby è stata battuta 34 a 17 dalla Francia.  I galletti erano malmessi e quindi tutti speravano in un mezzo miracolo azzurro che però non è arrivato ed è finita male. Come con l’Irlanda, come con l’Inghilterra come sempre viene un po’ da dire. Quindici sconfitte di fila nel Sei Nazioni e una collezione di cucchiai di legno destinata ad allungarsi sono il segnale che forse è arrivato il momento di fermarsi a riflettere. E vale anche per il rugby, sport antico, eroico, leale e dei buoni sentimenti dove le polemiche […]

  

Scritto in Varie -
1 Commento »  

Otztaler, la lotteria della fatica

otz

Una lotteria della fatica. Ci sono ancora pochi giorni a disposizione per registrarsi alla Ötztaler  Radmarathon 2018. Chi volesse partecipare all’estrazione  può iscriversi entro e non oltre il 28 febbraio. Trentottesima edizione e quando i 4.000 ciclisti saliranno sui pedali il prossimo 2 settembre  capiranno se i duri allenamenti dei mesi precedenti sono stati sufficienti, se basteranno a scrivere un pezzetto della  una storia infinita che da queste parti si fa pedalando. Lo slogan parla chiaro, ma non mente: “è la competizione più dura e impegnativa delle Alpi” e chi l’ha fatta conferma. Ma nessuno si spaventa, anzi. Tant’è che negli ultimi anni è un […]

  

Via al Banff, la montagna in 11 film

banff2

Dall’arrampicata, al freeride, dal kayak alle escursioni anche più estreme. Dall’emozione che solo la montagna sa regalare all’ammirazione per le sfide spesso al limite dei protagonisti.  Il Banff Mountain Film Festival World Tour http://www.banff.it/ è soprattutto questo. E cioè un viaggio ad altissima quota tra le vette attraverso i film migliori in circolazione che prova a raccontare quanta adrenalina può regalare la montagna quando diventa azione ed avventura. Due ore di proiezioni con una serie di cortometraggi girati su vette e grandi spazi selvaggi dove la natura incontaminata fa da sfondo alle imprese di atleti ed esploratori, alla ricerca di nuovi […]

  

Scritto in Varie -
1 Commento »  

Roma, Brooke Logan di Beautiful corre la maratona

kt6kat4kat3

          Si allunga la lista dei vip che si avvicinano alla sfide più faticose dello sport. L’ultima in ordine di apparizione è Katherine Kelly Lang, la regina della più fortunata serie televisiva del mondo, Beautiful, che sarà al via della 24^ edizione dell’Acea Maratona di Roma del prossimo 8 aprile, una sfida che abhe quest’anno va verso numeri importanti e che ha già superato le 12.500 iscrizioni.  La Brooke Logan dello schermo ha cominciato a correre alcuni anni fa perchè così voleva il copione di alcune puntate della soap che le imponevano nella sceneggiatura una serie […]

  

Silenzio si corre…

A cosa serve la corsa?  A svagarsi, a star bene, ad allenarsi e a divertirsi. E ancora. Serve per socializzare, per “cuccare”, per dimagrire e per rimettersi in forma. E poi c’è chi corre perchè ha cominciato per gioco e non riesce più a smettere. Chi lo fa perchè deve combattere col suo colesterolo, con la sua pigrizia ed altri ( più seriamente) con quel malessere insidioso che è la depressione. E poi c’è chi corre per protesta,  per digerire un capo che lo stressa, per resistere a chi invece lo  vuole licenziare, per dimenticare i conti che a fine mese non […]

  

Yucon Artic, ultrarunner sardo congelato rischia gli arti

zanda

“Mani e piedi sono ancora al loro posto. Onestamente devo dire che non sono preoccupato, ho tanta roba da fare e di solito non sono uno che aspetta. Se devono amputare che si faccia, non saranno quattro protesi il problema, ma chi se ne frega.. ”  Così scrive su Facebook Roberto “Massiccione”  Zanda . L’ultrarunner sardo sopravvissuto 14 ore nella foresta dello Yukon a temperature fra i 40 e i 50 gradi sottozero durante la più fredda e dura  maratona del mondo, dopo che gli atleti in gara erano rimasti solo tre,  sarà operato all’ospedale «Umberto Parini» di Aosta,  dov’è arrivato […]

  

Adda, in mountainbike sulle tracce di Leonardo

adda3adda2adda1

          La mountainbike  è un po’ tutto ciò che tu decidi che sia: bici da strada, da campagna, da montagna, da mare e anfibio da spiaggette spesso irraggiungibili. Anche da fiume, seguendo le tracce, le centrali, i canali, le dighe e le invenzioni idriche di Leonardo sulle sponde dell’Adda. Un’ottantina di chilometri da Cernusco seguendo la Martesana  fino a Trezzo, Cornate, fino  a Paderno  e avanti ancora tra sterrati che affiancano le sponde di fiume calmo in una domenica mattina freddissima e nebbiosa come solo quelle padane sanno essere. Quasi sempre con la mountainbike vai dove vuoi andare, dove a […]

  

Bici, il sindaco Sala va “fuoristrada”

msbike

“È positivo che si stia sviluppando la consegna a domicilio su due ruote. Non bisogna però dimenticarsi della sicurezza. Per questo ho chiesto che vengano convocati i rappresentanti delle principali società del settore, per sensibilizzarli sulle maggiori criticità  come le luci spesso mancanti o  la guida contromano  e chiedere un loro attivo intervento…”. Premesso che le regole servono e che valgono per tutti, nel caos del traffico milanese mi pare proprio che oggi, parlando di biciclette, il sindaco Beppe Sala sbagli completamente bersaglio. Ci sarà anche qualcuno dei ragazzi che fanno consegne in bici che va contromano, che non ha […]

  

il blog di Antonio Ruzzo © 2018