I figli fumano e bevono? Ubriachiamoli di sport

alcol

I “giovani fumatori” e i “giovani bevitori”  sono quelli che fanno meno sport o non lo fanno proprio. E qualcosa vorrà pur dire. Sarà un caso, sarà un coincidenza ma in un Paese dove i dati svelano ciò che forse non si immaginava le “bionde”seducono ancora moltissimo soprattutto i ragazzi. E’ in continuo aumento infatti il numero di minori che fuma. Tra i “millennial” uno su dieci è consumatore abituale, quasi la metà ha fumato, ha provato a fumare o fuma ogni tanto e tra quelli abituali più della metà fuma anche cannabis.  Questo dicono i dati presentati dall’Ossfad del […]

  

Haute Route, quando la bici si avvicina al cielo

hau

Pedalare sui passi che hanno fatto la storia del ciclismo resta sempre un privilegio. Non si vince niente ma ci si si avvicina al cielo. L’importante è esserci. Faticare lassù in alto dove, più che altrove, ognuno fa per sè . Perchè vincere conta sempre, ma conta anche arrivare fino in fondo. E qui non si vince, non come si è abituati a pensare almeno. Chissenefrega di vincere, che soddisfazione dà? Arrivare davanti per cosa? Arrivare prima perchè? Perchè tutto finisca il più in fretta possibile? Non è questo il senso della Haute Route , la ciclosportivaa che dagli Stati uniti, dopo San Francisco […]

  

Orsi e Sanniti, quando il triathlon è vacanza…

partenza-orso-evidenza-web

Capita che una gara di triathlon diventi l’occasione perfetta per una vacanza. In genere è un week end lungo. Ma se le gare sono due e vicinissime l’una all’altra, se lo scenario è quello magico del parco nazionale d’Abruzzo e Molise e se il mese è luglio quando, in genere, le vacanze si fanno davvero allora l’idea di mettere in calendario po’ di giorni tra sport e natura si può anche prendere in considerazione. Due triathlon. L’8 di luglio il “V° Triathlon dell’Orso” organizzato a Castel San Vincenzo  in provincia di Isernia dall’ associazione “i Laghi del Parco” in collaborazione con […]

  

Eroica, l’antipasto di Montalcino

montal

E chi pensava l’Eroica di Montalcino fosse un antipasto in attesa della cena di ottobre a Gaiole…Pensava male.  «Mi dicono persino sia più bella e più dura- spiega Giancarlo Brocci  che per quei due o tre che ancora non lo sanno è il papà dell’Eroica- Magari perché è più piccola, più raccolta, con più strade bianche. E perchè Montalcino è quel posto che è con il nome e con la storia che ha. O forse semplicemente perché dopo quasi otto mesi c’è tanta gente cui Eroica manca, che scalpita aspettando Gaiole, che ha voglia di ritrovarsi in famiglia…». Sicuramente sono tutte queste […]

  

Scritto in Varie -
1 Commento »  

Un gran Giro con “stecca” finale

colo

Più che la politica c’entra il buon senso. O forse il business. Il Giro che finisce a Roma in quella meraviglia di città che il mondo ci invidia regala una brutta figura al nostro Paese in diretta mondiale. Buche, sanpietrini, transenne , strettoie e lavori in corso per una ginkana di 115 chilometri da completare su un percorso che ai corridori fa venire i brividi. E allora rallentano. Adagio, piano, più piano, forse si fermano. E allora le telecamere indugiano sulla maglia rosa di Chris Froome e quella ciclamino di Elia Viviani  che trattano freneticamente con i giudici per la […]

  

Scritto in Varie -
1 Commento »  

Degasperi Re di Lanzarote

dega

Alessandro Degasperi   vince  per la seconda volta l’Ironman di Lanzarote e ora mette nel mirino la finale di Kona alla Hawaii. Missione compiuta. Che vale l’applauso convinto dei tifosi spagnoli sul traguardo, l’abbraccio emozionato di sua moglie ma soprattutto la certezza di potersela ormai giocare qui ma anche altrove.  Le Canarie sono un po’ casa sua e con questa sfida  l’azzurro ha sempre avuto un gran feeling:  è stata la sua prima vittoria nel circuito Ironman tre anni fa, è stato un bel secondo posto lo scorso anno ed ora è un bis che ha il sapore di un trionfo che […]

  

Froome in rosa e il Giro batte il Tour

cris

Chris Froome vince e sono solo applausi sulle strade da Venaria a Bardonecchia.  Chris Froome vince perchè ha la squadra. Chris Froome vince perchè è telecomandato dall’ammiraglia. Chris Froome vince perchè gli inglesi da un po’ di anni (chissà come mai) vanno tutti fortissimo. Chris Froome vince perchè ha l’asma… Invece Chris Froome vince  perchè non ha più nulla da perdere e perchè è un campione. E oggi nella tappa alpina del Giro ha fatto ciò che solo i grandissimi possono fare. Punto. Tutto il resto sono chiacchiere e squalifiche che sarebbero dovute arrivare  e nono sono arrivate per l’incapacità e […]

  

Il triathlon nel segno dei Sanniti

san

Un triathlon nel cuore del Parco d’Abruzzo si può fare. Anzi si fa da un paio di anni e quella che si correrà il 14 luglio sarà la terza edizione. La sfida è olimpica nel senso della distanza ma gareggiare nel parco è un’emozione che va al di là dei chilometri. La prima frazione di nuoto è tutta nel lago artificiale  della “Montagna Spaccata” con un percorso che finisce nella stradina che porta alla zona cambio sul lato della diga. La bici parte dal lago, dopo un breve tratto di raccordo si immette sul circuito da ripetere 3 volte che gira […]

  

I ragazzi del Beccaria: palla al centro…

becca

Si apre il portone del carcere Beccaria sull’erba di un campo di calcio a cinque su cui giocheranno in sette. Erba sintetica, ma fa lo stesso. É perfetta per prendere a calci un pallone e una vita che per i ragazzi che stanno qui dentro finora non ha detto benissimo. Ma si perde e si vince, lo sport e il calcio insegnano. Si perde e si ricomincia, questo il senso di una partita che a quindici, sedici, diciassette anni è ancora tutta da giocare. E allora si scende in campo. Nel bel mezzo di un carcere che ti osserva dalle […]

  

La crono e i tormenti di Simon e Tom

yat

Con un po’ della loro spocchia per i francesi la cronometro è la corsa contre la montre… Vuoi mettere? Magia di una lingua elegante che i “cugini” si coccolano come le loro tradizioni che rendono ogni cosa più affascinante. Anche se poi non cambia nulla. Da Besancon ad Avignone o da Trento a Rovereto in qualsiasi modo la si chiami la crono resta la crono. E cioè una delle gare più tecniche, difficili e affascinanti del ciclismo. Te li godi i ciclisti a cronometro. Nel loro pedalare c’è lo stile, la potenza, l’eleganza, la compostezza. C’è l’anima…C’è poco da inventare. Non ci […]

  

E-bike da record

ebi

Mercato in crescita. “I dati di mercato 2017 confermano il grande cambiamento in atto degli anni precedenti: le E-Bike stanno cambiando il modo di andare in bici – dichiara Andrea Dell’Orto, presidente di Ancma Confindustria – al punto che abbiamo creato, insieme alle moto a ai quadricicli, un Gruppo Veicoli Elettrici per dare il corretto supporto a questa nuova mobilità.Sono sempre di più gli appassionati delle 2 ruote che scelgono le biciclette a pedalata assistita per muoversi nel traffico urbano e per fare sport soprattutto in montagna. L’agilità e la riduzione della fatica negli spostamenti sono solo due fra gli indicatori […]

  

Scritto in Varie -
1 Commento »  

Deejaytri…C’è sempre una prima volta

dj4

“Stai nella pancia del gruppo. Stacci più che puoi e guardati intorno, scruta gli sguardi, ascolta i discorsi. Osserva le mani degli atleti, i movimenti, i tic. Vivi le ansie, le paure, le emozioni. Insomma raccontala ‘sta prima volta…”. Anni fa. Redazione cronaca del Giornale, una giovane cronista deve raccontare la prima corsa all’alba dei Podisti da Marte, un gruppo di runner cittadini partoriti dal genio di un indimenticabile Fabrizio Cosi, che stanno diventando un fenomeno mediatico. E allora la  mandiamo in gruppo.  Corre e scrive. E fa magistralmente entrambe le cose raccontando una piccola rivoluzione che oggi è diventata […]

  

il blog di Antonio Ruzzo © 2018