Monza, dopo la F1 tocca alle bici

12h

Domani e dopo l’Autodromo di Monza è tutto per Sebastian Vettel e compagnia, in una sfida rossa al primato della Mercedes che fa sognare il popolo ferrarista e l’Italia tutta. Ma quando si spegneranno i motori sulla pista di Monza si comincerà a pedalare. Per 12 ore, senza mai smettere in una prova epica dal tramonto all’alba. Un’occasione unica per correre in bici sulla stessa pista dell’autodromo a pochi giorni dal GP di Formula Uno in solitaria con una squadra e con un pizzico di goliardia che non guasta. La sfida dura un notte come recita la locandina della «12h […]

  

La F1 a Milano? Le polemiche stanno a zero

seb

“Perché scegliere di organizzare un festival di Formula Uno proprio sulla Darsena? Se lo sono chiesti in tanti a Milano in questi giorni. Se lo è chiesto qualche politico che in un evento che ha portato sulle transenne più di 30mila persone entusiaste, televisioni, sponsor ha trovato nessun vantaggio se non in termini di immagine per il Comune e la città. Hai detto niente. Se lo sono chiesti alcuni movimenti ambientalisti preoccupati che i gas di scarico di sei monoposto e il fumo delle sgommate degli pneumatici compromettessero per sempre la qualità di un’ aria che invece negli altri giorni […]

  

Varese, da Ballan alla granfondo: torna il mondiale

CICLISMO, FONTANA E CAMBIAGHI A CERIMONIA D'APERTURA MONDIALE GRANFONDO - FOTO

Oggi la cronometro, domani la staffetta a squadre e domenica la granfondo.  In palio i titoli mondiali  che cercheranno di conquistare oltre 2.700 atleti provenienti da 61 diverse nazioni diverse nell’edizione 2018 del Mondiale di Granfondo presentato oggi a Varese.  Ad alzare ufficialmente il sipario della manifestazione  anche il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, che ha definito l’evento oltre che un importante appuntamento agonistico, anche una grande festa di sport. «A 10 anni dal Mondiale che ha portato a Varese la più importante competizione ciclistica del mondo, torna un nuovo appuntamento di grandissima caratura – ha spiegato Martina Cambiaghi, […]

  

La fiducia smuove le montagne

zan

 “La fiducia è un grande dono e sono felice di essere stato capace di ripagarla…”. Alex Zanardi di fiducia ne ha da vendere. Qualche anno fa quando l’avevo incontrato alla vigilia del suo debutto nell’Ironman di Kona alle Hawaii sembrava l’uomo più tranquillo del mondo, nessuna tensione, nessuna paura, nessun dubbio di arrivare fino in fondo. E non era un atteggiamento, non era spocchia, non la smargiassata di un presuntuoso. Era fiducia. Fiducia in se stesso, di aver fatto tutto come andava fatto, di aver curato particolari, dettagli, alimentazione, di aver messo a punto il mezzo come meglio non si poteva, […]

  

Lo sfida olimpica vale una coda

oli

C’è la sfida olimpica dietro l’angolo. C’è una volata da vincere perché, come ha detto e ridetto il sindaco Giuseppe Sala, Milano i Giochi 2026, semmai ci sarà una candidatura italiana, li vuole organizzare da protagonista. E allora bisogna calare gli assi. E si comincia con la Formula Uno che da domani si trasferirà, armi e bagagli, alla Darsena che per l’occasione diventerà un vero e proprio circuito da gran premio. Non si farà sul serio (per quello ci sarà l’autodromo nel weekend) ma ci saranno bolidi e campioni che gireranno nel cuore della città con tanto di box, paddock […]

  

Scritto in Varie -
1 Commento »  

Triathlon mondiale, Fabian batte un colpo

fab

Edmonton era un punto di passaggio obbligato per i cercatori d’oro che da qui passavano per andare verso i fiumi del Klondike. Un posto sicuro da cui ripartire. E proprio da Edmonton è ripartito anche Alessandro Fabian che per ora non va a caccia di ori ma solo della forma migliore dopo un infortunio che lo ha tenuto lontano dalle gare di triathlon per ben quattro mesi. L’azzurro c’è e batte un colpo: “Non è la più bella prestazione della mia carriera ma di certo è un buon risultato- spiega-  Anzi,  visto l’infortunio di Bermuda direi che è un ottimo […]

  

C’era una volta la bici e c’è ancora…

monti

Cambia il mondo, cambiano le bici, cambia tutto. Pedali oggi e capisci al volo qual è la differenza. Bisogna guardare avanti,  aggiornati, sul pezzo, competenti capaci di usare i nuovi materiali, le tecnologie. Non serve “resistere” anche se dopo una certa età è più comodo, si fa meno fatica perchè le cose non si capiscono più al volo e fanno anche un po’ paura. Ma girarsi ogni tanto a guardare indietro è utile. Renzo Monti, ad esempio,  pedalava su una bici da venti chili. Anche qualcuno in più. Tubi pesanti, bacchette, raggi, parafanghi, fanali, selle di cuoio e un trionfo […]

  

Scritto in Varie -
1 Commento »  

Otztaler, quando il ciclismo si fa duro

rombo-ultimo-chilometro-900x425

Una storia infinita che da queste parti si scrive pedalando. Che si ripete da 38 anni che sono un’infinità, che sono storia e tradizione, che sono facce felici, sfatte, gambe, mani alzate, rese e rivincite. Lo slogan parla chiaro, ma non mente: “è la competizione più dura e impegnativa delle Alpi” e chi l’ha fatta conferma. Ma nessuno si spaventa, anzi, Tant’è che negli ultimi anni è un crescendo di richieste di partecipazione.  Quest’anno oltre 19.000 domande per partire domenica mattina. Un unico e lungo percorso di 238 km con 5.500 m di dislivello, chiuso in gran parte al traffico. Si parte da Sölden nella valle tirolese […]

  

Addio a Pegoretti, i re dei telaisti

39177596_1341266606007965_6992840703650824192_o

E’ sceso di sella. Ha spento la saldatrice, messo via gli attrezzi e s’è n’è andato via. All’improvviso, a 62 anni, Dario Pegoretti, forse il più famoso creatore di telai per bici in circolazione, ha tolto il disturbo. Senza troppe “moine” come era abituato a fare . Era il re, il più bravo, anzi il migliore si dice in questi casi. Si dice sempre così quando qualcuno se ne va. Ma per rendersi conto di cosa sia stato questo artista trentino che da tempo viveva a Verona dove resta  la sua officina, la «Pegoretti Dario Cicli»  in lungadige Galtarossa, basta guardare ciò […]

  

Scritto in Varie -
1 Commento »  

Vinokourov si fa in tre ( e va ai mondiali Ironman)

vino

Il buon “vino” si fa in tre. E’ l’ultimo della lista Alexandre Vinokourov,  il pluridecorato campione kazako di ciclismo e ora team manager dell’Astana  pochi giorni fa ha debuttato nell’ Ironman di Copenaghen con il tempo di  9h04’16” strappando il biglietto per Kona alle Hawaii  il 13 ottobre dove si giocherà il titolo di categoria. Sono parecchi gli ex professionisti del ciclismo che hanno cercato e cercano nuova gloria nel triathlon. Senza considerare Lance Armstrong che col triathlon ha cominciato ed al triathlon è tornato dopo la bufera che l’ha travolto, basta ricordare  Laurent Jalabert, Fabian Cancellara, Cameron Wurf , Andrew […]

  

Il ciclismo, meglio se noioso…

mig_3eeaf8955bd8ff634a95152481dbe40f

“Ma guardi anche la replica della classica di Amburgo?”. Raisport, caldissimo pomeriggio di fine agosto, la voce di Andrea De Luca fa compagnia e Elia Viviani è li tranquillo in gruppo. Si sa già che ha vinto…Chi è appassionato di ciclismo guarda tutto, repliche comprese se capita. Strano sport il ciclismo, uno dei pochi capaci di suscitare passione viscerale o disinteresse totale, non sono previste vie di mezzo. Difficile che chi non ce l’abbia del sangue santifichi i suoi pomeriggi estivi alle tappe di Giro e Tour. E non si scappa. Dalle due alle cinque ci si mette lì, davanti […]

  

Armstrong, fine pena mai…

arm

Pochi giorni fa Lance Armstrong è volato in Germania per dare una mano all’ex rivale Jan Ullrich che, in preda ad una depressione devastante, dopo essere stato arrestato in Spagna per aver aggredito un amico ha fatto la stessa cosa in Germania con una prostituta. Il vincitore del Tour del 1997 è’ finito di nuovo in cella ed ora è in un ospedale psichiatrico. Senza indagare troppo sui perchè si sia ridotto così dopo che la moglie lo ha piantato in asso,  resta il fatto che non se la passa benissimo.  E Armstrong ha fatto ciò che in genere fanno […]

  

Scritto in Varie -
1 Commento »  
il blog di Antonio Ruzzo © 2018